NEWS

La Ferrari in aiuto dell'Alfa Romeo

31 gennaio 2013

Secondo indiscrezioni la Ferrari potrebbe contribuire allo sviluppo dei motori dell'Alfa Romeo.

La Ferrari in aiuto dell'Alfa Romeo

TRA UN MESE I DETTAGLI - L'indiscrezione è di quelle “toste” e viene da Automotive News. Prima Ie dichiarazioni di Sergio Marchionne al salone di Detroit, che ribadivano la necessità per l’Alfa Romeo di motori adeguati per tornare a un ruolo degno del passato. Poi, nei gioni scorsi, durante una teleconferenza con gli analisti finanziari, il gran capo della Fiat pare abbia annunciato una cooperazione tecnica con la Ferrari. Per quest'ultima si prefigura un ruolo attivo nello sviluppo dei motori Alfa Romeo (nella foto sopra il propulsore della 8C), esattamente come avvenuto con i recenti V8 e V6 della Maserati. Sembra che già entro un mese sarà annunciata la cooperazione tecnica, per sviluppare con Ferrari nuovi motori per l'Alfa Romeo.

PROGETTI DI RILANCIO - Il rilancio dell'Alfa Romeo, secondo il piano più aggiornato presentato da Sergio Marchionne lo scorso novembre, comprende il lancio nove modelli entro il 2016, con obiettivo le 300mila auto vendute (il triplo che nel 2012). Tre i progetti già in corso: la sostituzione della 159 con la nuova Alfa Romeo Giulia (berlina e wagon) per il 2014 (In America l’anno seguente), con produzione a Cassino. La spider con trazione posteriore annunciata con la Mazda per il 2015 (costruita a Hiroshima). Novità che saranno precedute dall’Alfa Romeo 4C, in fase di collaudo avanzato (presentazione a Ginevra) e costruita nello stabilimento Maserati di Modena, e dalla sport utility con piattaforma gemella alla prossima Jeep Cherokee. 
 
TRE NUOVI MOTORI - Intanto, l’esperienza motoristica della Ferrari aumenta, con lo studio dei propulsori con iniezione diretta di benzina destinati alla nuova Maserati Quattroporte: il 3.8 V8 biturbo da 530 CV, seguito dal 3.0 V6 da 410 CV, entrambi costruiti Maranello. Mentre le indiscrezioni sul motore per l’Alfa Romeo 4C parlano di un 4 cilindri turbo a iniezione diretta da 1.75 litri e circa 250 CV, costruito in alluminio.




Aggiungi un commento
Ritratto di Porsche
31 gennaio 2013 - 16:29
no no, adotta tecnologia FSI fornita da Bosch che sono brevetti depositati del gruppo Vw-Porsche !!! Adesso non è che potete sorvolare, ci avete fatto una telenovelas con il common rail e presunta superiorità Fiat e il multiair (entrambe sono sviluppate da multinazionali tedesche) che dovete farvene una ragione.
Ritratto di Montreal70
31 gennaio 2013 - 16:51
Non è proprio la stessa cosa. Sia Audi che Ferrari hanno sviluppato le loro tecnologie congiuntamente a Bosch, e l'italiana, chiedendo consulenza a quest'ultima, ha studiato il lavoro fatto sui motori di Ingolstadt per capire quali siano i risultati. E' come se prima di farmi fare il lavoro da un'artigiano, chiedo di andare a casa di un suo cliente per vedere come lavora o prendere spunti. Va dato atto del fatto che l'iniezione diretta Audi sia ottima sui grossi motori.
Ritratto di Porsche
31 gennaio 2013 - 16:54
peccato che come per la trasmissione a doppia frizione DSG, gli italiani arrivano con almeno una decade di ritardo, vantando tecnologie di F1 che non usano per essere puntualmente bissati da Le Mans per esempio
Ritratto di Montreal70
31 gennaio 2013 - 17:02
Anche qui non è lo stesso. Un conto è spendere anni e milioni di euro per progettare e industrializzare un cambio proprio, un'altro è alzare la cornetta e ordinarlo già pronto dalla BorgWarner, che è americana, non tedesca.
Ritratto di Porsche
31 gennaio 2013 - 17:04
ma per favore !!! Le corse le facevano Porsche mica la BorgWarner !!! Alla Vw il merito di aver messo su larga scale un cambio che era già un gioiello. Adesso tutti dietro. Ma per favore !!! Non ricordi forse i commenti della concorrenza al debutto del DSG su Audi-Vw ? Una pioggia di critiche. E poi.....
Ritratto di Montreal70
31 gennaio 2013 - 17:34
Enrico, a Porsche il merito della prima applicazione, non dell'invenzione. In Vw non hanno mai ne prodotto, ne progettato, un doppia frizione. Esistono al mondo solo 4 aziende che producono questi cambi: BorgWarner, Getrag, Ferrari e Fiat Powertrain. Stop.
Ritratto di Montreal70
31 gennaio 2013 - 17:45
Ops, ZF ovviamente. E Chrysler, su licenza di quest'ultima.
Ritratto di cervuz
31 gennaio 2013 - 20:36
anche la graziano cambi
Ritratto di Fojone
2 febbraio 2013 - 00:09
a questi non gli togli dalla testa che fiat inventa tutto e gli altri la copiano sempre...i tedeschi poi sono dei copioni nati!!! motori a reazione...razzi...pellicole a colori.... mica possono averla inventati i tedeschi sta roba...loro mangiano solo wurstel e crauti....solo gli italiani inventano...
Ritratto di Montreal70
2 febbraio 2013 - 00:17
Eppure, il fatto che tra gli anti-italiani non ce ne sia uno solo che conosce la differenza tra biella e pistone dovrebbe far riflettere. Che strano.
Pagine