NEWS

Motori termici: ancora una generazione, poi basta

06 dicembre 2018

L’ultima evoluzione nel 2026, poi alla Volkswagen interromperanno lo sviluppo di nuovi motori a scoppio.

Motori termici: ancora una generazione, poi basta

ANCORA UNA - La prossima generazione di motori a scoppio sarà l’ultima, almeno stando ai piani della Volkswagen. La casa tedesca farà debuttare nel 2026 l’ultima evoluzione dei suoi motori a pistoni, per poi interromperne lo sviluppo dedicandosi in toto a quelli elettrici. Come riporta l’agenzia Bloomberg, Michael Jost, responsabile della strategia della Volkswagen, nel corso di una conferenza stampa tenuta nei giorni scorsi, ha confermato che la casa tedesca sta lavorando su quella che sarà l’ultima piattaforma per i veicoli endotermici. Dopo il 2050 potrebbero infatti ancora essere presenti alcuni modelli a benzina e diesel solo in regioni dove le infrastrutture di ricarica sono insufficienti. 

FUTURO ELETTRICO - Il piano di espansione gruppo Volkswagen dà un’idea di come nel prossimo decennio assisteremo ad una trasformazione epocale del mondo dell'automobile. Il colosso tedesco prevede di costruire fino a 15 milioni di veicoli elettrici prossimo decennio, con un piano di investimenti di 50 miliardi da spendere entro i prossimi cinque anni per la completa trasformazione del Gruppo attraverso l’introduzione di auto elettriche, guida autonoma e digitalizzazione. La produzione della berlina compatta Volkswagen I.D. inizierà in Germania tra 12 mesi e sarà seguita da altri modelli della linea I.D. che saranno assemblati in due siti produttivi in Cina a partire dal 2020. Le auto saranno ingegnerizzate sulla piattaforma MEB (Modularer Elektrobaukasten). La Volkswagen prevede di lanciare entro il 2030 versioni completamente o parzialmente elettriche di oltre 300 mezzi tra auto, furgoni e camion.



Aggiungi un commento
Ritratto di Marco_Tst-97
6 dicembre 2018 - 19:59
Scrivi "principio della termodinamica" come se fosse una cavolata, quando si tratta di un principio fisico fondamentale e che spiega l'impossibilità di trovare una fonte energetica realmente ad impatto 0. Se poi non ti interessa e preferisci continuare a credere all'esistenza di complotti internazionali per non sviluppare tecnologie da "abbraccia alberi" fai pure, ma non cercare di trascinare altri nella tua ignoranza, per favore.
Ritratto di str
7 dicembre 2018 - 11:06
Grazie. Vorrei far notare che nelle cosiddette società capitaliste avanzate, la magia è in aumento. Lo stesso Hawking dice che mai come ora c'è poca gente che studia la scienza e mai come ora la scienza è così avanzata.
Ritratto di Marco_Tst-97
7 dicembre 2018 - 11:12
Il problema è che ormai con tutti i nuovi strumenti tecnologici molte persone pensano di non avere più la necessità di mettersi d'impegno per fare qualcosa come aumentare il proprio grado di cultura, ma anche fare lavori manuali che preferiscono demandare ad apparecchi elettronici. Lo dico perché so che persino molti medici oggi aspettano il responso di un macchinario per una diagnosi, anche indicativa, di qualsiasi malattia o malanno, mentre quelli che si sono laureati negli anni 60 e 70 sono capaci spesso di individuare dall'elenco dei sintomi la diagnosi corretta, solo successivamente comprovata da analisi.
Ritratto di str
7 dicembre 2018 - 11:51
Condivido pienamente. La Competenza in sociologia è il frutto della Conoscenza (studiare), Capacità (es. manuale), Comportamenti (relazione). Questa è la cultura, una sola non è cultura, casomai se ben appresa è una specializzazione.
Ritratto di querelle61
10 dicembre 2018 - 16:06
Prrrr la plastica nei mari, è un problema di maleducazione estrema e di menefreghismo tanto da parte della gente che delle istituzioni. Anche perchè la plastica è totalmente riciclabile. L'azienda di mio padre, che produceva imballaggi flessibili, già più di trent'anni fa riciclava tranquillamente il film di polietilene per crearne dell'altro.
Ritratto di Woldemort
8 dicembre 2018 - 00:21
A: é da almeno 50 anni che il petrolio dovrebbe finire invece.... B: l’idrogeno non esiste puro in natura,lo si deve produrre con pesanti costi energetici,ma perché scrivete se non sapete nulla?
Ritratto di Prrrrr
6 dicembre 2018 - 14:36
Personalmente credo poco, fino a quando esisteranno le Lobby del Petrolio.... ricordo che si era già scritto che questa Generazione di Volvo sarebbe stata Elettrica, eppure.... cmq. poco cambia, se la tecnologia elettrica è questa il problema emissioni si sposta, non si risolve. Se i Grandi della Terra (USA e Cina) se ne strafot...no dei Patti di Kyoto, non andremo da nessuna parte, "l'automotive" incide ma in maniera marginale rispetto a tutto quello che facciamo.... il nostro impatto sul Pianeta è stato ed è peggio delle Cavallette, siamo penosi. Ciò detto se questo "cambio di rotta" servirà x sviluppare mezzi di trasporto veramente ad impatto zero, ben vengano ma sopratutto che ci dia una consapevolezza di cambiar rotta, come ho già scritto "Questo Pianeta non è nostro ma di quelli che verranno" e noi lo stiamo rendendo invivibile.
Ritratto di Fra977
6 dicembre 2018 - 14:48
@prrrrr. Condivido in pieno quello che hai scritto. Secondo me con l'idrogeno si risolveranno,se lo si vuole,molti problemi. L'elettrico è sempre dipendente da centrali nucleari che hanno pur sempre le loro emissioni. L'idrogeno sarebbe secondo me il futuro ma con le lobby sarà dura,molto dura. Riguardo all'impatto delle auto e delle loro emissioni dissento in parte,nel senso che è vero che non sono solo le auto il problema, però le malattie respiratorie ed i gas nocivi ad altezza d'uomo non sono marginali, esistono, e sono cause di malattie. Quindi ben venga anche l'elettrico ma ben venga anche l'idrogeno.
Ritratto di Prrrrr
6 dicembre 2018 - 15:27
L'Idrogeno mi fa paura... è una Bomba, va stoccato a bassissime temperature ed usati accorgimenti allucinanti, non lo vedo bene. Io mi riferivo all'inquinamento tutto (stando ai dati) le Auto impattano in maniera poco importante, poi certo valli a capire sti dati, io in Città come Milano faccio fatica a respirare ed è assolutamente causa di molte malattie certo. Ci vorrebbe una Tecnologia a impatto zero, dalle Auto, Camion, Treni, Aerei, Navi, etc, che si muovano alimentate senza l'ausilio del fossile. Pensa che Nikola Tesla poteva dare Elettricità con sole 3 Torri (come quella Famosa Wardenclyffe) sparse nel Globo, aveva già inventato tutto ma lo prendevano x pazzo... Treni, Auto, Aerei a decollo verticale TUTTI spinti da propulsori Elettrici (lassamo perde), sono passati oltre 100 e ancora con ste pagliacciate stiamo.
Ritratto di mika69
6 dicembre 2018 - 16:56
Non lo prendevano per pazzo... lo prendevano sul serio. per questo è stato dato per pazzo.
Pagine