NEWS

Multe: troppo poche quelle per infrazioni gravi

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 28 agosto 2020

Nel 2019 le multe per guida sotto l’effetto di droga sono state lo 0,03% di quelle totali, contro il 50% per l’attraverso delle ztl. 

Multe: troppo poche quelle per infrazioni gravi

INCROCIO DI DATI - L’Unione Nazionale Consumatori ha effettuato uno studio per capire quali multe vengono elevate più spesso dalle Forze dell’Ordine. La ricerca è basata su dati provenienti dall’Aci e dall’Istat, grazie ai quali è stato possibile capire quali comportamenti errati sono all’origine di incidenti stradali, e da Polizia Locale, Polizia Stradale e Carabinieri, che hanno condiviso le informazioni sulle multe comminate nel 2019.  

BASSI NUMERI - È emerso che le multe per gravi infrazioni al Codice della Strada, all’origine di migliaia di incidenti in Italia, non sono abbastanza: le sanzioni comminate nel 2019 per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti sono state lo 0,03% di quelle complessive, quelle per guida in stato di ebbrezza alcolica lo 0,21%. E questo nonostante l’8,7% degli incidenti con lesioni sia correlato all’alcol ed il 3,4% alla droga. Discorso simile per le multe dovute al mancato rispetto della precedenza: è all’origine del 13% degli incidenti, ma le multe sono state lo 0,18%. Il mancato rispetto della distanza di sicurezza ha causato il 9% degli incidenti, ma le multe sono state lo 0,07%. Poche anche le multe per i sorpassi pericolosi, pari allo 0,17%, e per l’uso del cellulare alla guida: sono state lo 0,8% di quelle totali. 

PIÙ CONTROLLI - Alla luce di questi dati, l’Unione Nazionale Consumatori chiede una maggiore presenza di pattuglie in strada e più controlli, soprattutto nelle ore serali. 

INFLESSIBILI ZTL - Ad essere sanzionate più di frequente sono le infrazioni raramente all’origine di incidenti: le multe per accesso non autorizzato alla ztl sono state il 50,48% di quelle totali, quelle per divieto di sosta il 17,64%. Alta la percentuale delle multe per superamento dei limiti di velocità: sono state il 12,46%, grazie soprattutto alla presenza di autovelox fissi.





Aggiungi un commento
Ritratto di Blueyes
31 agosto 2020 - 10:21
1
Se è per questo una mia amica francese che convive con un italiano di ritorno da un matrimonio è stata fermata dalla polizia per controllo alcolemico. Positivi tutti e due e sopra i limiti li hanno multati? No perchè avevano i bambini dietro e allora li hanno lasciati andare per pietà. Morale della favola ogni volta che si parla di polizia lei ci prende per il culò che siamo in Italia, basta fare un po' la scena e fai quello che vuoi.
Ritratto di deutsch
31 agosto 2020 - 11:45
4
notoriamente un caso fa statistica. allora ti porto un'esperienza proprio francese. nizza parcheggio in strada a pagamento dovunque. massimo due ore... la multa costa meno del parcheggio sotterraneo e comunque all'estero non te la mandano.... basta dire francia (nizza)ne parcheggi dove vuoi tanto non te la mandano..... (quelle per velocità invece le spediscono all'estero)
Ritratto di PONKIO 78
29 agosto 2020 - 09:32
Sabato 8 Agosto 2020 iniziano le mie ferie e da Frosinone a Catania ci metto 17 ore... mentre ero in fila avrò visto passare almeno una quarantina di auto sulla corsia preferenziale e alcuni anche 90/100 all’ora ( la macchina dondolava) ma la cosa buffa è che da Scilla a Villa San Giovanni le forze dell’ordine Polizia, Carabinieri, Finanza e Protezione Civile non hanno mosso un dito per fermare chi viaggiava in corsia preferenziale... oggi(29 Agosto) scendo e trovo una bella multa di 29,50 per pulizia strade e visto che puliscono un intera fascia lunga 2,3 km senza suddividere ed alternare almeno le strade all’interno di questi 2,3 km è impossibile trovare posto oppure la metti a 2 km da casa e la fai a piedi... quindi per ste cazz... multe a go-go, per gli stro..zi che fanno di peggio e rischiano sanzioni più onerose, gli passano davanti senza fare un caz... “ Italia si, Italia no... la terra dei cachi”....
Ritratto di Corsaro72
29 agosto 2020 - 10:04
Ma che razza di articolo é? Ci rendiamo conto? Come si fa a paragonare percentuali calcolate su numeri di partenza diversi e non omogenei? Non c’è nessun numero assoluto. Che cosa vuol dire che il 9% degli incidenti é dovuto al mancato rispetto della distanza, e solo lo 0,07 di multe? Ma di che cosa parliamo? Sono due numeri di partenza diversi. Che superficialità, solo per creare allarmismo... Ma ormai buttare i numeri a caso per creare caciara sembra uno sport nazionale...
Ritratto di GianEnri
29 agosto 2020 - 11:46
Perfettamente d'accordo
Ritratto di flashrandom
30 agosto 2020 - 11:26
Concordo totalmente
Ritratto di Rav
29 agosto 2020 - 11:00
3
E' normale che le multe da ZTL o autovelox fisso siano più delle altre, i controlli vengono demandati a telecamere fisse 24 ore al giorno. Il problema sono i numeri delle altre che denotano che di pattuglie in giro ce ne sono sempre meno e pure che quelle che ci sono spesso chiudono fin troppo un occhio. A mio avviso le Forze dell'Ordine dovrebbero avere un minimo di tatto, nel senso che multare una persona per un sorpasso in un rettilineo con riga continua alle 6 del mattino quando non c'è nessuno, puoi pure chiudere un occhio. Ma non lo puoi fare per infrazioni gravi o ripetute. Al di là dell'alcool test e similari, per cui a mio avviso dovrebbero esserci ben più posti di blocco (dopo il lockdown non ne vedo più uno nemmeno nel weekend e da me c'erano sempre), sono proprio le infrazioni gravi in giro per la strada a non essere punite. C'è gente che fa sorpassi azzardati nel traffico, che non è in grado di guidare ed è pericolosa. Il banale rimanere in corsia centrale in autostrada creando rallentamenti e code che di questi giorni sarebbe meglio evitare. E invece anche quando vedi la macchina della Polizia o dei Carabinieri e speri facciano qualcosa, sfreccia via e nessuno dice niente. Il colpevole resta impunito e lo stupido non si rende conto del proprio errore. Tutti ci guadagnano più stress, senso di impotenza e di non rispetto delle regole. Ci vogliono più controlli e fatti bene, meglio, anche fossero autovelox perchè non sono qui tra quelli che dicono che son solo per fare cassa, alcuni son fatti bene.
Ritratto di Andre_a
29 agosto 2020 - 11:24
9
Il problema è che, se ci fossero più controlli, anche i cittadini rispettosi delle leggi verrebbero fermati più spesso con tanto di test per alcol e droghe, e allora ci si lamenterebbe di vivere in uno stato di polizia. Non deve essere facile trovare il giusto equilibrio.
Ritratto di Battista1960
29 agosto 2020 - 14:45
1
Le ztl sono il bancomat dei comuni. Lo si diceva già anni e anni fa. Nessuno cada dal pero! Ma se e difficile beccare il ciucco che guida, il tossico che parte in auto per rifornirsi o la mammina che chatta con l'amante mentre guida , i catorcii che girano per le strade sono ben più visibili. Ma vi siete mai chiesti dove certa gente porta a collaudare le proprie auto?? Senza luci, senza stop, con tre portiere di colori diverso, vetri venati, fanno un fumo che paiono andare via carbone. Queste dovrebbero essere abbastanza visibili allle FFOO. Senza parlare di chi, dando la colpa Covid, non ha rinnovato l'assicurazione perché aspetta ancora i 600 € delle partite IVA... Ma in Sardegna 2 settimane in vacanza ci sei andato!!! Siamo diventati il paese delle contraddizioni. Battista.
Ritratto di lucaconcio
29 agosto 2020 - 14:51
2
Il fatto è che spesso (non sempre) uno in ZTL ci finisce per sbaglio (sbaglio che in alcune città d'Italia viene per così dire "facilitato" dalla segnaletica -spesso volutamente- poco chiara), è quando se ne accorge è troppo tardi...
Pagine