NEWS

Negli USA una class action contro la FCA per i diesel

16 maggio 2018

I clienti dei pick-up RAM 2500-3500 sostengono che i veicoli in questione erano equipaggiati con sistemi illegali per ridurre le emissioni di NOx.

Negli USA una class action contro la FCA per i diesel

DIESELGATE: FCA SULLA GRATICOLA - Neverending Dieselgate. Non finisce di produrre novità la vicenda americana degli scarichi manipolati con dispositivi elettronici al fine di avere analisi favorevoli nei test di omologazione. L’ultima news vede al centro il gruppo FCA e la sua marca RAM in particolare, per il pick-up 2500 e 3500 del periodo 2007-2012, mossi da motore diesel di 6,7 litri dell’americana Cummins. Al centro delle cronache legali-automobilistiche c’è infatti una class action promossa da clienti RAM attraverso lo studio legale Hagens Berman Sobol Shapiro LLP, al quale si deve la diffusione della notizia.

DUE SISTEMI NON CORRETTI - Le richieste degli acquirenti dei pick-up RAM in questione sono motivate con l’accusa dell’impiego sui veicoli di dispositivi irregolari, appunto volti a contenere le emissioni di ossidi di azoto durante i test di omologazione rispetto a quelle prodotte durante la marcia su strada. Secondo l’accusa i marchingegni illegali sarebbero due, di cui uno collocato nel filtro antiparticolato. 

TUTTE LE ACCUSE DEL CASO - Sulla base delle accuse tecniche, la class action sostiene che la FCA e Cummins siano responsabili di occultamento fraudolento di informazioni, pubblicità mendace, con la violazione della norma federale sulla responsabilità oggettiva (utilizzata nelle vicende di criminalità organizzata) e le norme sulla protezione del consumatore. In particolare la denuncia sostiene che FCA e Cummins avrebbero intenzionalmente ingannato il pubblico comunicando livelli di emissioni non corretti e vendendo veicoli inquinanti. La class action si somma alla causa che le autorità americane per la tutela dell’ambiente hanno intentato contro la FCA per la stessa vicenda. Processo che è ancora in corso.

Aggiungi un commento
Ritratto di Challenger RT
22 maggio 2018 - 18:02
Il mio non caccia particolato di nessun tipo essendo un'aspirato a iniezione indiretta certificato dalle norme Californiane del 2013 (le più severe del mondo). Per quanto riguarda la CO2 non mi risulta che abbia mai ucciso nessuno non essendo un'inquinante.
Ritratto di GeorgeN
17 maggio 2018 - 09:14
cosa non vera... SOSTENGONO ma nulla di provato.... Hanno le prove del dispositivo illegale??? infatti è una cosa non vera perchè non provata... solito complotto contro fca.. ps: a quando la mega class action dell' Italia contro i diesel della vw???? Intanto l'Italia deferita alla corte Ue per Pm10 grazie alla massiccia presenza di auto del gruppo vag con centraline contraffatte che sforano il limite di emissioni.. Le solite truffe per farci gabbare con multe... come l' ipotesi di truffa delle gomme Pirelli più sottili (su richiesta Mercedes) alla Ferrari per farla perdere.... Germania = Ma fia.
Ritratto di Thresher3253
17 maggio 2018 - 10:03
Ma come, non era tre anni fa vhe proprio su questo sito si dava la colpa a VW sulla fiducia prima ancora che uscissero le prove?
Ritratto di GeorgeN
18 maggio 2018 - 10:05
ma gli americani hanno dapprima scoperto il marchingegno... prova molto schiacciante... Per la fca che prove hanno?? chiacchiere?? ps: i tedeschi negavano con insistenza l'esistenza del software contraffatto... poi dinnanzi alle prove schiaccianti hanno dovuto ammettere... e ci sono stati arresti eccellenti e tra poco i processi anche a Wintercornùt..
Ritratto di mariofiore
18 maggio 2018 - 11:09
Per il sig. George. Il problema non è di Fca ma della Mercedes. All'epoca dal 1998 al 2007 erano loro i proprietari del marchio Chrysler. Quindi fu sviluppato da loro tutto il progetto autovettura. Solo alla fine del 2007 la Chrysler fu poi ceduta a un fondo di investimento. In caso di frode grave con risvolti penali sono la Mercedes e la Cummins e il fondo investimento Cerberus, i responsabili sia civilmente che penalmente di tale presunta frode e non certo la Fca.
Ritratto di aquilone
17 maggio 2018 - 14:31
In Italia, paese del menga, chissà che auto ci rifilano. Ma da noi, si sa, l'importante è pagare le multe alla UE se sforiamo le polveri sottili, ma di rimborsi agli automobilisti per auto tedesche e non, nemmeno a parlarne
Ritratto di Fr4ncesco
17 maggio 2018 - 14:50
Se vogliono andare sul sicuro per fare una Class action comprino una Vag, sono 3 anni che fanno richiami su richiami.
Ritratto di mariofiore
17 maggio 2018 - 15:48
Per the Duke. Il motore è prodotto non da Fca ma da una ditta americana. La cosa più divertente è che nella sua solita ansia di diffamare la Fiat manco si è accorto che quando è stata fatta la presunta truffa la ditta non era di proprietà Fca ma era Mercedes. Quindi come al solito i soliti tedeschi. Prima di sparare cavolate a raffica basta leggere.
Ritratto di GeorgeN
19 maggio 2018 - 10:29
A quelli che dicono "Gli USA, il paese dei paradossi. Abbandonano Kioto, promuovono inquinantissimi e assetatissimi V8 a benzina e poi fanno gli scazzillosi coi diesel. Vorrei vedere se inquina più un diesel VW taroccato o un V8 yankee?" dico questo: forse non avete ancora capito che i benzina NON PRODUCONO sostanze inquinanti chiamati NOX e PM?????? I diesel producono NOX e PM a livelli INDUSTRIALI cose che i benzina non producono affatto!!!! I benzina emettono più CO2 rispetto ai diesel ma è un gas innocuo che verrà riassorbito dalle piante rilasciando O2... ma i benzina non emettono gas nocivi per la salute e l'ambiente: NOX e PM mò avete capito??? o devo ripetere all'infinito???? Studiate scienza, please!
Ritratto di Amedeo81
22 maggio 2018 - 16:29
certe volte mi chiedo dove prendete queste informazioni: forse siete voi che dovete finire di studiare. Innanzitutto, i motori a benzina consumano mediamente molto di più, e le emissioni sono direttamente proporzionali ai consumi. Non è assolutamente vero che i motori a benzina non emettono gas nocivi. Diesel e benzina emettono composti inquinanti diversi, per cui è scorretto fare un confronto "pere con mele". L'anidride carbonica non è innocua: è un gas clima-alterante, responsabile dell'effetto serra; la fissazione da parte delle piante non è immediata in natura. Inoltre, vi dimenticate sistematicamente del benzene, riconosciuto cancerogeno e poi subito accantonato, chissà perchè? Come suggerisce il nome stesso, questo idrocarburo aromatico non è presente nei gas di scarico dei motori diesel. Quanto ai PM, esistono i filtri anti-particolato che agiscono come un setaccio, trattenendo i composti di dimensioni maggiori rispetto alle aperture del setaccio stesso: sono obbligatori a partire dalla normativa Euro 4, ma purtroppo quasi tutti lo eliminano e nessuno controlla, neanche in sede di revisione. Evidentemente non sono io quello che deve studiare...
Pagine