NEWS

Nel rapporto Istat una fotografia dell’auto in Italia

29 dicembre 2017

L’automobile resta il mezzo di trasporto preferito e il parco circolante passa dai 37,08 milioni del 2014 ai 37,88 milioni del 2016.

Nel rapporto Istat una fotografia dell’auto in Italia

SVETTA LA LOMBARDIA - Le vendite di auto nuove in Italia cresceranno nel 2017 per il quarto anno consecutivo e sfioreranno quota 2 milioni di esemplari. Una conseguenza del fenomeno è la crescita del numero di veicoli già su strada, il cosiddetto parco circolante, aumentato nel 2016 rispetto all’anno precedente: al 31 dicembre 2016 si contavano 42.862.046 veicoli, la maggior parte dei quali erano autovetture (l’88,4%) e il resto veicoli da lavoro (11%) o autobus (0,2%). Il bilancio arriva dal rapporto Istat (Istituto nazionale di statistica) riferito al 2016 che, come ogni anno, pubblica un’ampia ricerca sul nostro Paese e fotografa la situazione in vari ambiti, dai consumi dei cittadini, all’aspettativa di vita fino all’impegno politico. Dall’indagine è emerso inoltre che il 15,8% di tutte le automobili si trova in Lombardia, Regione che “guida” questa classifica davanti al Lazio (9,9%) e alla Campania (8,9%).

MEZZI PUBBLICI POCO UTILIZZATI - L’automobile è il mezzo di trasporto più utilizzato dagli italiani per spostamenti di studio o lavoro, frangenti nei quali viene preferita ai motocicli, alla bicicletta o ai mezzi pubblici: il 68,9% dei lavoratori e il 37,3% degli studenti salgono a bordo di una vettura quotidianamente per raggiungere le rispettive destinazioni. Il rapporto dell’Istat conferma inoltre la preferenza degli italiani verso i mezzi di trasporto privati, che “surclassano” quelli pubblici, utilizzati almeno una volta l’anno scorso nel comune di residenza dal 24,4% delle persone con almeno 14 anni. Questo nonostante più della metà degli utenti abbia giudicato soddisfacente il servizio in termini di frequenza e puntualità delle corse. Il maggior gradimento è stato espresso dagli abitanti del Nord Ovest, mentre si sono dichiarati maggiormente insoddisfatti gli abitanti del Sud, delle Isole e delle aree metropolitane.

Aggiungi un commento
Ritratto di Agl75
29 dicembre 2017 - 21:41
La fiera delle banalità: i mezzi pubblici, anche qualora efficienti, non sono per tutti e non per tutti i lavori. I problemi nei grandi centri sono il Benignano traffico e parcheggio. Tutta la vita auto.
Ritratto di TurboCobra11
30 dicembre 2017 - 10:32
E l'inquinamento aumenta. Io quando posso prendo il bus. Capisco che spesso non è praticabile, ma conosco moltissime persone che prendono l'auto anche quando si può prendere bus o bicicletta solo per pigrizia e per mostrarsi. D'altronde i Selfy in auto vanno di moda su Instagram, i selfy su gli autobus meno.
Ritratto di Rav
30 dicembre 2017 - 17:29
2
Ogni volta che per lavoro o piacere devo fare un viaggio sul medio/lungo raggio, valuto l'opzione del treno. E a malincuore nel 90% dei casi devo desistere e muovermi in auto perchè non vengono garantiti gli orari che spesso sono pure ridicoli. L'Alta Velocità ha aiutato molto, ma i treni sono da andare a prendere. Fatto sta che finchè per un viaggio da A a B che in auto si fa in 2 ore e mezza, col treno si fa in 4 ore, dovendo pure alzarsi all'alba e arrivando a metà mattina, la gente che ha orari da rispettare continuerà a usare il mezzo proprio.
Ritratto di otttoz
30 dicembre 2017 - 18:33
ma c'è qualche ente che fa un rapporto sull'istat? quanto ci costa, quanto è affidabile, chi lo comanda, come assume...
Ritratto di lucios
30 dicembre 2017 - 22:15
4
Se impiegassero un terzo del tempo, se fossero puntuali, se fossero puliti, se fossero meno carro bestiame, se fossero pagati da tutti e non da qualcuno (compreso il sottoscritto), se non si corresse il rischio di trovarti vicino a persone maleodoranti o peggio, se fossero freschi d'estate, se fossero sicuri, se avessero spazio adeguato per borse, forse rinuncerei all'auto!!! Allora, finché non ci sarà un'autorità che mi imporrà di usare i mezzi pubblici, W L'AUTO PRIVATA, ABBASSO I MEZZI PUBBLICI!
Ritratto di Bruno91
1 gennaio 2018 - 13:09
1
L'auto porta tante spese anche se sta ferma, tanto vale usarla o non avercela proprio. Certo che prendere l'auto anche per andare dal tabaccaio crea solo traffico ed inquinamento. Preferire la propria auto ai mezzi pubblici ok, ma è importante darsi una regolata nel suo uso.