La New Stratos sarà prodotta in 25 esemplari

La Manifattura Automobili Torino costruirà una piccola serie della supersportiva ispirata alla Lancia Stratos e basata sulla Ferrari 430 Scuderia.

TORNA UN MITO - L’imprenditore tedesco Michael Stoschek ha concesso alla Manifattura Automobili Torino (MAT) di realizzare 25 esemplari della New Stratos, una fuoriserie con il telaio e il motore della Ferrari 430 Scuderia ispirata alla “mitica” Lancia Stratos, coupé diventata una leggenda dei rally dopo aver vinto tre edizioni consecutive del Campionato del Mondo (dal 1974 al 1976). La New Stratos verrà costruita in 25 esemplari e sarà venduta in tutto il mondo, secondo quanto ha rivelato questa mattina la MAT, un’azienda di Torino che si occupa di auto su ordinazione. La MAT costruirà una versione stradale dell’auto, una da corsa e una nota al momento come Safari, che potrebbe avere l’assetto rialzato e un look ispirato a quella da rally. I tre modelli saranno esposti al Salone dell’automobile di Ginevra (8-18 marzo).

SU BASE FERRARI? - La MAT non ha fornito dettagli tecnici sull’auto, quindi non sappiamo se la New Stratos riprenderà la base della Ferrari 430 Scuderia (con il suo V8 da 510 CV), ma il piccolo costruttore torinese ha anticipato che lo stile nostalgico dell’auto verrà preservato e che il motore erogherà 550 CV. I 25 esemplari della coupé saranno personalizzabili dai loro clienti. Lo stile della New Stratos è stato messo a punto 8 anni fa dalla Pininfarina, che aveva accolto la richiesta di Stoschek di realizzare un bolide ispirato alla Stratos. A capo di quel progetto c’era Paolo Garella, il fondatore della MAT, che può quindi “riversare” sui 25 esemplari tutte le competenze maturate nel corso dello studio e dello sviluppo. La Lancia non ha mantenuto i diritti di utilizzo sul nome Stratos, che sono stati acquisiti proprio da Stoschek.



Leggi l'articolo su alVolante.it