NEWS

Nissan Leaf: le novità 2021

Pubblicato 11 dicembre 2020

La Nissan annuncia una serie di aggiornamenti che riguardano l’assistenza alla guida e il sistema multimediale dell’elettrica Leaf.

Nissan Leaf: le novità 2021

10 ANNI E NON SENTIRLI - La Nissan Leaf, prima elettrica di grande serie del costruttore giapponese, giunta alla seconda generazione, ha recentemente compiuto 10 anni (qui la news). Ora la casa giapponese ne annuncia un aggiornamento che introduce una serie di novità legate a tecnologia di bordo e assistenza alla guida.

INFOTAINMENT RINNOVATO - Il sistema multimediale della Nissan Leaf riceve in dote la connessione a internet, che consente di fruire di un servizio di navigazione sempre aggiornato, il wi-fi per i passeggeri e il monitoraggio dell’auto da remoto attraverso l’applicazione per smartphone NissanConnect Services. Quest’ultima dà la possibilità all’utente di controllare la ricarica della batteria e la climatizzazione, oltre all’apertura e alla chiusura delle portiere. La Leaf 2021 (nella foto) monta di serie il sistema di avviso dell’angolo cieco che, in caso di pericolo, interviene sui freni per riportare il veicolo in carreggiata.

SPECCHIO INTELLIGENTE - Il più ricco allestimento Tekna della Nissan Leaf aggiunge anche lo specchietto retrovisore intelligente con retrocamera a colori, le cui immagini sono visibili su un display LCD integrato nello specchio. C’è poi la regolazione in altezza e in profondità del piantone dello sterzo e l’aggiunta in gamma dell’inedita tinta della carrozzeria Gray, abbinabile anche al tetto Black Metallic.

DUE VERSIONI - Non cambiano invece le specifiche tecniche. La Nissan Leaf 2021 è disponibile in due versioni: la standard con motore elettrico asincrono trifase da 150 CV e 320 Nm di coppia alimentato da una batteria da 40 kWh, che assicura 270 km di autonomia nel ciclo misto, e la Left e+, con motore da 214 CV con una coppia massima di 340 Nm, alimentato da una batteria da 62 kWh, in grado di garantire un’autonomia di 385 km.

I PREZZI - La versione con batteria da 40 kWh è abbinabile agli allestimenti Acenta, Business, N-Connecta e Tekna, con prezzi rispettivamente di 35.300, 37.000, 37.775 e 39.980 euro (41.180 con pacchetto ProPilot Park). La variante con accumulatore da 62 kWh invece si abbina all’allestimento e+ Acenta, e+ N-Connecta ed e+ Tekna, con prezzi rispettivamente di 40.700, 42.775 e 46.300 euro (47.500 con ProPolit Park). Prezzi vanno sottratti gli incentivi statali.

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
84
64
43
29
43
VOTO MEDIO
3,4
3.444865
263




Aggiungi un commento
Ritratto di Andre_a
12 dicembre 2020 - 17:28
9
Miti, sicuramente compri un sacco di cose made in china, sia consapevolmente che non, come tutti noi. Perché fare questa differenza con le auto? Al momento non c'è una cinese che mi piaccia, non tra quelle vendute in Europa, almeno, ma se dovessero arrivare, perché no?
Ritratto di Miti
12 dicembre 2020 - 19:40
1
Andre_a hai perfettamente ragione. Ma almeno per la mia auto ... meglio europea.
Ritratto di Giuliopedrali
12 dicembre 2020 - 14:00
Non sono minimamente d'accorso con miti e sono dati di fatto, cioè anche le cinesi le avessero fatte i nazisti o i satanisti, cioè con l'aiuto di Belzebù, ecco fino a pochissimi anni fa, 2016-2017 erano veramente improponibili: auto oscene, allucinanti, copie fatte male di auto nostre già mediocri, erano auto a dir poco grottesche eppure si magari avevano copiato brevetti su brevetti per farle, e poi sempre in collaborazione con VW, GM, Toyota o anche Fiat, ma insomma erano orrende non gli riuscivano minimamente, ora ti propongono navi spaziali che l'unico confronto occidentale è con Tesla, cioè siamo noi che abbiamo bisogno dei loro brevetti e design, quindi ogni dietrologia cade.
Ritratto di Giuliopedrali
12 dicembre 2020 - 10:51
C'è un design cinese continentale specificamente cinese (anche se poi guardiamo l'arte cinese è molto più euroasiatica di quello che si pensi, quella giapponese ad esempio è molto più distante isolata appunto) ed uno stile più internazionale spesso disegnato a Torino: Changan ha 200 dipendenti più di FCA a Rivoli Torino per il design ad esempio, e sai cosa ci vuole a disegnare un'auto per i nostri gusti con 200 designer in maggioranza italiani e soldi a palate...
Ritratto di domila
12 dicembre 2020 - 21:54
Se considero solamente la linea del frontale direi pure che è la Nissan migliore in fatto di estetica. Il problema è dietro...
Pagine