NEWS

Nissan: un futuro senza diesel in Europa

8 maggio 2018

Il costruttore giapponese annuncia il cambio di strategia e entro pochi anni venderà solo modelli benzina, ibridi e elettrici.

Nissan: un futuro senza diesel in Europa

CAMBIO DI STRATEGIA - La Nissan segue l’esempio della Toyota e smetterà di vendere in Europa automobili con motore diesel, più costosi da sviluppare e finiti nell’occhio del ciclone a causa delle emissioni di ossidi d’azoto, una sostanza inquinante cancerogena per l’uomo alla base dallo scandalo Dieselgate in cui è coinvolta la Volkswagen. Il costruttore giapponese non ha fornito tempistiche precise, riferisce l'agenzia Reuters, ma un portavoce dell’azienda ha fatto intendere che la strada è tracciata e in pochi anni tutte le sue automobili saranno vendute senza motori diesel ma solo con quelli benzina, ibridi o elettrici.

QUESTIONE DI COSTI - La svolta della Nissan arriva pochi mesi dopo quella analoga annunciata dalla Toyota, che da inizio 2018 vende in Italia solo auto a benzina o ibride (qui per saperne di più) e presto farà lo stesso in tutta Europa. I motori diesel hanno bisogno di complessi sistemi per il trattamento dei gas di scarico per rispettare le normative presenti e future, che fanno lievitare i costi in particolare sulle auto compatte e medie (le principali per Nissan e Toyota). Le vendite in Europa sembrano premiare la strategia dei costruttori giapponesi: nei primi tre mesi dell’anno le vendite di auto diesel in Europa sono diminuite del 17% rispetto all’anno scorso.

Aggiungi un commento
Ritratto di Roomy79
8 maggio 2018 - 19:33
1
Ben venga l’ibrido e i benzina puliti...mi dicano quando toglieranno le accise sulla verde legate al terremoto in irpinia o in friuli, in modo da renderla conveniente a chi macina km ogni giorno e quando un full elettrica, grazie a incentivi o economie di scala costerà 16000 € e fara il pieno in 5 minuti. La gente col diesel ci viaggia per lavoro, non per capriccio, ho fatto milano-torino con una prius ibrida e ho consumato peggio di un benzina, fate vobis.
Ritratto di money82
8 maggio 2018 - 19:51
1
Immagino che anche tu come altri utenti sarai convinto di fare 22 in autostrada. Eh certo, io con la auris faccio lo 0-100 in 4 secondi e la velocità è autolimitata a 250 per non andare indietro nel tempo.
Ritratto di Mark R
8 maggio 2018 - 20:02
Mah.... io con la prius V2 del 2006 ai 130kmh faccio i 16km/l.... appena esco dall'autostrada i 24-25km/l come minimo.... Semplicemente non hai esperienza sull'ibrido... è normale, richiede un altro stile di guida (quello che la maggior parte delle persone non capisce). Dato che non è un ibrido plug-in o un full electric... per gli ibridi toyota è fondamentale recuperare energia per avere consumi bassi... PS: con la prius V4 in autostrada ai 130kmh si arriva a fare i 20km/l e fuori da essa, se uno ci sa fare, anche i 38-39km/l di media....
Ritratto di Zot27
8 maggio 2018 - 20:18
Mark R, non sono d'accordo sull'esperienza con l'ibrido, si può guidare anche in modo normale, ed ottenere sempre risultati migliori rispetto agli altri. Colui di sopra, evidentemente, conosco quell'autostrada, ha tenuto tutto il tempo i 160-170 di tachimetro e ha fatto 13 al litro, ma siccome pensava che tutti dicono che con le Prius si fanno agevolmente i 20 al litro ..
Ritratto di Mark R
8 maggio 2018 - 20:25
Si, puoi guidare in modo "normale"... però frenando all'ultimo e fino a quel momento imprimi accelerazione al veicolo, quindi fornisci energia, di certo non puoi raggiungere i 24-25km/l di media... ti fermi a 20-21km/l se va bene. L'usura dei freni, sull'ibrido toyota, sono l'indicatore di quanta energia hai recuperato
Ritratto di Zot27
8 maggio 2018 - 20:34
Certo. La cosa principale da non fare è quella di partire a freddo e fare subito una salita. Che poi, nelle stesse condizioni, non è che consumi poco anche un diesel
Ritratto di Roomy79
8 maggio 2018 - 20:36
1
Ciao a tutti, col massimo rispetto per le vostre esperienze, io quelle percorrenze le ho viste col binocolo, sarà che eravamo in 5 (trasferta lavoro), sarà la fretta di tornare a casa, ma ha davvero bevuto molto. Non sono un fan del diesel, ci sono auto come il cubo 1.3 multijet che causa peso r aerodinamica pessima non vanno oltre i 14 km/l, ma con auto leggere e aerodinamiche come la cactus 1600 hdi, ho raggiunto i 18/19litro con andatura sostenuta. Se viaggi tanto per lavoro, la vedo dura, nel nostro regime fiscale, prescindere dla diesel ad oggi.
Ritratto di Roomy79
8 maggio 2018 - 20:47
1
E preciso, che per uso privato, in casa abbiamo 2 benzina, e quando le cambieremo 1 sarà probabilmente ibrida, perche favolosa in città ed extraurbano. Ma per chi fa da 30.000 km in su con tanta autostrada il diesel, oggi, rimane irrinunciabile. Altrimenti farebbero il Proace o il transporter hybrid gia da un po’...
Ritratto di Zot27
8 maggio 2018 - 21:54
Quando sono passato dal dci 120cv alla Prius III, mi sono imposto di tenere le stesse medie. Da 6.7 sono passato a 5.1 , e tenendo conto di tutto, da quel momento è come se guadagno almeno 150euro in più al mese. Qualche mese fa poi ho avuto modo di confrontare nello stesso tratto autostradale di poco più di 500km la mia e una diesel a noleggio, la 308 station di circa un anne e mezzo fa, tenendo il più possibile il tachimetro sui 135-140, e pieno su pieno: 5.8 la Psa e 5.7 la Prius, che peraltro ha il contakm assistito da gps e quindi col km vero, diversamente dalle altre auto che hanno lo scarto uguale al tachimetro. Quindi consumi quasi uguali, e quello è uno dei motori diesel che consumano meno.
Ritratto di Zot27
8 maggio 2018 - 21:58
Scusate, 5.6 la Psa e 5.7 la Prius
Pagine