NEWS

La Nissan cala il tris elettrico

Pubblicato 26 settembre 2020

Il nuovo presidente e amministratore delegato della Nissan Italia, Marco Toro, ha illustrato le idee della casa per spingere sull'elettrico: test drive di due giorni ai potenziali clienti della Leaf. Comprandone una, la promozione prevede wallbox gratuita e app specifica.

La Nissan cala il tris elettrico

“SCOSSA” IN TRE MOSSE - Prenotandosi sul sito Nissan, i consumatori possono fare un test drive di due giorni con l’elettrica Nissan Leaf, guidandola anche nelle ztl, nei normali contesti quotidiani. L'iniziativa rientra nella strategia Ev-Care: un modo per far avvicinare i potenziali clienti alla mobilità a emissioni zero. In più, la Nissan offre ai clienti la wallbox e l’installazione gratuita a casa (garage condominiale o box) all’acquisto di una nuova Leaf. Mentre un’app specifica permette di individuare 9000 punti di ricarica in Italia.

ASPETTANDO L’ARIYA - Le tre novità sono state illustrate durante l’anteprima italiana ieri sera a Roma della Nissan Ariya (foto qui sopra), la crossover elettrica giapponese che arriverà nel 2021, dal nuovo presidente e amministratore delegato della Nissan Italia, Marco Toro (che il 1° agosto ha preso il posto di Bruno Mattucci, ora ad della Nissan Iberia). Laureato in ingegneria elettronica e cresciuto professionalmente nella Nissan, nei 26 anni di carriera Toro ha ricoperto 13 ruoli in vari ambiti aziendali, con responsabilità sempre crescenti. L'obiettivo è adesso porre le basi per l'elettrificazione di massa: entro il 2023, il manager stima vendite superiori al 50% per i modelli elettrificati della casa. 


Nella foto qui sopra Marco Toro, nuovo presidente e amministratore delegato della Nissan Italia

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
83
63
35
21
37
VOTO MEDIO
3,6
3.56067
239




Aggiungi un commento
Ritratto di Andre_a
27 settembre 2020 - 15:10
8
Cerchi dal diametro maggiore pesano, e il peso delle ruote si sente molto di più rispetto a quello sul telaio. Ovviamente la larghezza dello pneumatico incide molto di più, ma non credo che il cerchio sia ininfluente. Inoltre le gomme per i cerchi piccoli costano molto meno, per cui le preferisco.
Ritratto di deutsch
28 settembre 2020 - 00:40
4
onestamente tendenzialmente le elettriche non brillano per bellezza, in primis la leaf, pero onestamente è bellisssima se prendiamo a paragone il modello precedente. battute a parte le elettriche devono migliorare anche sotto il profilo estetico
Ritratto di Giuliopedrali
27 settembre 2020 - 09:11
La Aryia sarebbe una buona proposta ma comunque parecchio annacquata rispetto al prototipo quasi di serie di solo un'anno fa.
Ritratto di Andrea Zorzan
27 settembre 2020 - 11:30
La Leaf è troppo costosa per quello che offre dal punto di vista tecnologico, delle finiture e del rapporto spazio/lunghezza.
Ritratto di Giuliopedrali
27 settembre 2020 - 11:43
Però questa sarà anche molto più costosa.
Ritratto di PRC
27 settembre 2020 - 12:11
Se ci deve conversione sarà solo quando arrivano le Tiny bev Made in Cina. 4 mila euro senza tutte le storie degli incentivi e tutti si potranno sempre permettere una come auto da città. Se gli stati d'Europa vogliono dare uno stimolo per far scendere le emissioni ci aggiungono bollo gratis a vita e faremo la corsa a comprarle.
Ritratto di Giuliopedrali
27 settembre 2020 - 12:18
Mi sembra che anche nel design, va bè Nissan togliendo la Juke ne è quasi priva... La Aryia si è molto migliore della Leaf non c'è dubbio, però alla fine non sembra neanche più una Nissan, finalmente, ma si confonde con le elettriche vere americane e cinesi, mancherebbe solo un sub-brand che la qualifica come elettrica, insomma i cinesi conducono il gioco nel settore, per i marchi tradizionali chiamarsi Nissan o Mercedes cambia poco.
Ritratto di v8sound
27 settembre 2020 - 12:43
Quest'auto, nel bene e nel male, oltre ad essere pioniera, ben rappresenta la categoria (tranne le eccezioni, ovviamente): aspettative iniziali tante, linea tristissima, interni dozzinali, precoce obsolescenza, vendite modeste.
Ritratto di RubenC
27 settembre 2020 - 15:45
1
Beh, secondo me le aspettative sono state deluse dalla seconda serie, più che dalla prima. Però non parlerei di vendite modeste, dato che da poco hanno superato i 500.000 esemplari.
Ritratto di v8sound
27 settembre 2020 - 19:01
500.000 esemplari son tanti per un modello in vendita da 10 anni, forse più, dei quali 7-8 in regime di simil monopolio?
Pagine