NEWS

La Nissan cala il tris elettrico

Pubblicato 26 settembre 2020

Il nuovo presidente e amministratore delegato della Nissan Italia, Marco Toro, ha illustrato le idee della casa per spingere sull'elettrico: test drive di due giorni ai potenziali clienti della Leaf. Comprandone una, la promozione prevede wallbox gratuita e app specifica.

La Nissan cala il tris elettrico

“SCOSSA” IN TRE MOSSE - Prenotandosi sul sito Nissan, i consumatori possono fare un test drive di due giorni con l’elettrica Nissan Leaf, guidandola anche nelle ztl, nei normali contesti quotidiani. L'iniziativa rientra nella strategia Ev-Care: un modo per far avvicinare i potenziali clienti alla mobilità a emissioni zero. In più, la Nissan offre ai clienti la wallbox e l’installazione gratuita a casa (garage condominiale o box) all’acquisto di una nuova Leaf. Mentre un’app specifica permette di individuare 9000 punti di ricarica in Italia.

ASPETTANDO L’ARIYA - Le tre novità sono state illustrate durante l’anteprima italiana ieri sera a Roma della Nissan Ariya (foto qui sopra), la crossover elettrica giapponese che arriverà nel 2021, dal nuovo presidente e amministratore delegato della Nissan Italia, Marco Toro (che il 1° agosto ha preso il posto di Bruno Mattucci, ora ad della Nissan Iberia). Laureato in ingegneria elettronica e cresciuto professionalmente nella Nissan, nei 26 anni di carriera Toro ha ricoperto 13 ruoli in vari ambiti aziendali, con responsabilità sempre crescenti. L'obiettivo è adesso porre le basi per l'elettrificazione di massa: entro il 2023, il manager stima vendite superiori al 50% per i modelli elettrificati della casa. 


Nella foto qui sopra Marco Toro, nuovo presidente e amministratore delegato della Nissan Italia

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
83
63
35
22
37
VOTO MEDIO
3,6
3.554165
240




Aggiungi un commento
Ritratto di Meandro78
27 settembre 2020 - 23:35
Che vedreo in cartolina
Ritratto di Spock66
27 settembre 2020 - 21:13
Ho la Leaf elettrica come auto aziendale..auto tristissima con 250 Km scarsi di autonomia..senza senso sarebbe l'idea di spendere di tasca mia 30000 euro per quest'auto..tra l'altro sulla seconda serie hanno modificato il sistema di frenata rigenerativo, che nella prima serie era brutale già ai primi chilometri, mentre adesso è troppo soft e poco avvertibile..in realtà era molto meglio prima, perchè riduceva tantissimo l'uso dei freni (direi al 95%) e col tempo ti rendeva il piede molto sensibile, era quasi divertente giocare col filo del pedale..
Ritratto di Meandro78
27 settembre 2020 - 22:08
Condoglianze. Ma ora i nazielettricari ti rivolteranno la frittata che non capisci la tua fortuna.
Ritratto di Andre_a
27 settembre 2020 - 23:07
8
@Spock66: non è che devi attivare qualche opzione? Pubblicizzavano molto il “1 foot driving” della seconda generazione della Leaf, forse era la prima a proporlo, mi sembra strano che abbia poca frenata rigenerativa...
Ritratto di RubenC
27 settembre 2020 - 23:29
1
"Pubblicizzavano molto il “1 foot driving” della seconda generazione della Leaf, forse era la prima a proporlo, mi sembra strano che abbia poca frenata rigenerativa..." Anche la seconda ha il "one pedal driving". Sono sicuro di questo. Poi magari è meno estremo di quello della prima serie... questo non lo so.
Ritratto di Andre_a
27 settembre 2020 - 23:49
8
Intendevo che la seconda generazione di Nissan Leaf potesse essere la prima auto a proporre il one pedal driving. Sono abbastanza sicuro del fatto che la prima generazione non lo avesse, per questo mi sembra strano che possa avere una frenata rigenerativa più forte della seconda. (Spero di essere stato più chiaro)
Ritratto di RubenC
28 settembre 2020 - 08:59
1
Andre_a, Ah ok, era quello che pensavo infatti.
Ritratto di Spock66
28 settembre 2020 - 08:59
No no, c'è il tasto Eco come in quella precedente, ma mentre nel modello di prima era veramente "one pedal", cioè il freno di fatto non lo usavi mai, in questa è l'opposto..a dire il vero però mi viene un dubbio..dato che io prendo l'auto e la uso, ma non gestisco il parco macchine della ditta nè mi interessa nulla di quel modello che ritengo orrendo quindi lo ignoro totalmente, potrebbe anche darsi che il modello che stò usando adesso sia in realtà quello "vecchio", mentre quella che c'era prima era in realtà più recente, potrebbe essere in effetti..chiederò alla segretaria..ma pensandoci si, può essere..l'altra mi sembrava "più bella" (tra mostriciattoli, ovvio) e comunque la linea era un po' diversa..boh
Ritratto di Spock66
28 settembre 2020 - 09:15
Ho verificato..ha ragione Andrea..c'è stato uno swap con il vecchio modello perchè quella di prima ha avuto dei problemi seri..in effetti adesso stiamo utilizzando una prima serie mentre quella di prima era la seconda..in ogni caso entrambe molto scarse, ma è vero che la seconda serie si guidava con un pedale solo..anche se bisogna avere il piede molto "fino" ed allenato, altrimenti ti muovi come un canguro..alla fine era divertente, ma tutti i colleghi disinserivano subito la modalità perchè veramente difficile da usare..mi scuso per la notiza imprecisa, ma stà a dimostrare che di quel modello non mi interessa davvero nulla, come fosse una lavatrice...
Ritratto di RubenC
28 settembre 2020 - 09:58
1
Spock, ora si spiega tutto!
Pagine