NEWS

Nissan X-Trail: svelato lo stile

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 03 aprile 2020

Attesa entro fine 2020, la quarta generazione della suv giapponese ha una carrozzeria con tratti più scolpiti. Sarà anche ibrida.

Nissan X-Trail: svelato lo stile

MANCA POCO - Svelata nel 2013, la terza generazione della suv media Nissan X-Trail dovrebbe uscire di scena entro fine anno e far spazio al nuovo modello, già fotografato mentre effettua test di sviluppo su strada (qui la news). Sempre disponibile con 5 o 7 posti, la nuova Nissan X-Trail avrà dimensioni simili alle rivali Renault Koleos e Skoda Kodiaq, ma a distinguerla sarà la carrozzeria dai tratti più tesi e scolpiti: lo si nota dalle immagini depositate presso l’ufficio brevetti brasiliano, poi trapelate online.

LINEE TESE - La Nissan X-Trail continuerà ad avere un’ampia mascherina a forma di V, resa più massiccia dalla spessa cornice cromata, ma a dare più carattere alla parte anteriore contribuiranno le aperture ai lati del fascione e le sottili luci di posizione a led, montate sotto i più rastremati fari principali. L’aspetto del frontale sarà molto simile alla recente Nissan Juke. Anche il portellone appare più scolpito del modello in via di “pensionamento”, complici le inedite scalfature ed i fari (sempre a sviluppo orizzontale) più assottigliati. 

ANCHE IBRIDA - Stando alle indiscrezioni, la nuova Nissan X-Trail dovrebbe adottare un’evoluzione del pianale odierno, il CMF-C/D dell’Alleanza Renault Nissan Mitsubishi, con i recenti motori turbo benzina 1.3 e diesel 1.7. La novità è il sistema ibrido: potrebbe essere lo stesso atteso per la Renault Megane, dunque con batterie ricaricabili dall’esterno.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
4 aprile 2020 - 12:38
Hai ragione cioè la Giulia si vede che è italiana infatti è uno dei migliori design e a parte la Duna anche le utilitarie minime da noi hanno sempre un design corretto, e pure le supercar sono le più belle, però tra quelli che sanno disegnare oggi metterei: italiani. russi e tedeschi, tra le industrie col miglior design, quelle italiane, tedesche e cinesi.e coreane.
Ritratto di Giuliopedrali
4 aprile 2020 - 10:04
Valentino alla prima sfilata che riuscì ad organizzare a Tien An Men in Cina intorno al 1987 quando la Cina stava proprio appena iniziando ad industrializzarsi dichiarò che i cinesi avevano gusto e far indossare i propri abiti raffinatissimi ai cinesi e alle cinesi ricche non era come dare le perle ai porci come con americani e giapponesi, che lì vendevi solo perchè erano mercati ricchi ma con un certo disgusto. Ora guardando svariate copie di Auto&Design degli ultimi 30 anni posso dire che guardando disegni orientali e americani e spesso anche francesi si prova un certo disgusto, come vedere certi eccessi degli anni 80 nella moda, mentre coi disegni italiani non importa per chi, non succede mai.
Ritratto di Rav
4 aprile 2020 - 22:00
3
Un grosso aggiornamento dell'attuale in chiave più squadrata. Mica che sia brutta ma sa già un po' di vecchio. Soprattutto se rapportata a tante nuove concorrenti. Ho paura per il Qasqai a questo punto.
Ritratto di Giuliopedrali
5 aprile 2020 - 09:42
La Qashqai mi sembra già di averla vista quella nuova in qualche sito, molto squadrata e spaziosa come questa X-trail, meno dinamica dell'attuale, cioè un design molto di marketing, non bello nel senso italiano del termine, più una forma funzionale che vuole dimostrare le sue dimensioni - impression size, molto internazionale meno europeo, per il design più puro dovremo attendere le elettriche Nissan (penso fatte dai cinesi anche quelle) derivate dagli ultimi bei prototipi Nissan.
Pagine