NEWS

No delle banche alla Dr Motor per Termini Imerese

04 aprile 2012

Non parte l’annunciato accordo per il recupero dello stabilimento ex-Fiat di Termini Imerese. La protagonista del progetto, la Dr Motor, ha problemi finanziari e le banche rifiutano di concederle i 100 milioni necessari per l’operazione.

SITUAZIONE DI STALLO - Quattro mesi fa sembrava tutto a posto per le prospettive dello stabilimento ex-Fiat di Termini Imerese, invece oggi tutto si è bloccato e trovare una soluzione sembra difficile, per non dire impossibile. Al centro dell’operazione c’è la molisana Dr Motor di Massimo Di Risio, che ha elaborato un piano industriale per la riutilizzazione degli impianti da cui dovrebbero uscire vetture Dr. Ma perché il piano vada avanti occorrono 100 milioni. La Dr Motor li ha cercati presso le banche che però hanno risposto picche. In questa situazione il ministero per lo Sviluppo Economico non ha potuto che prendere atto delle difficoltà e aggiornare la seduta al 3 maggio, sperando che le quattro settimane di tempi consentano di trovare una via di uscita (ergo: i soldi…).

SITUAZIOINE PESANTE - La vicenda è complicata da tanti aspetti - non ultima la presenza di 640 addetti ex Fiat prepensionati che non hanno più stipendio ma che in base alle nuove norme pensionistiche non hanno diritto alla pensione - ma l’aspetto determinante sono le condizioni economiche in cui versa la Dr Motor (nella foto la DR3, che doveva essere assemblata proprio in Sicilia e quindi non ancora in produzione). Secondo quanto riportato dalle cronache economiche la società accusa debiti per 67 milioni di euro, con una situazione che a settembre dell’anno scorso vedeva un fatturato di 16,4 milioni con spese di 26,5 milioni.

> Per saperne di più sulla DR3



Aggiungi un commento
Ritratto di syax
4 aprile 2012 - 11:09
ma non si chiamava termini imErese?
Ritratto di NITRO75
4 aprile 2012 - 11:35
però è stata una delle manovre del Governo MONTI per ingolosire gli investitori stranieri, così vedendo TERMINI IMPRESE sono incentivati ad investire denaro......
Ritratto di paciscor
4 aprile 2012 - 11:12
Comunque che 3 banche non riescano a tirar fuori, insieme, 100 milioni su un progetto che ha avuto l'avallo di advisor terzi e la garanzia di organi di governo, quando contemporaneamente si aprono a pioggia i cordoni della borsa per aziende con situazioni patrimoniali più precarie ancora e che minacciano un giorno sì e l'altro pure di delocalizzarsi definitivamente, è abbastanza triste.
Ritratto di titaoit
4 aprile 2012 - 16:06
Si faccia finanziare dai cinesi.. E stì operai vadano a lavorare in Cina
Ritratto di febo77
4 aprile 2012 - 12:55
secondo il mio parrere e che ci sta qualcuno più in alto che non voglia che la DR produca auto in sicilia, forse avrà paura della concorenza? In quando a sicurezza non credo che una fiat sia migliore di una DR, anzi...... Le banche i soldi li hanno, hanno ricevuto già i fondi dalla comunita europea per finanziare le nostre fabbriche, ma il problema e che ancora non hanno deciso a chi farli mangiare sti soldi oppure sono già finiti......... be non lo sapremo mai.
Ritratto di littlesea
4 aprile 2012 - 13:36
...la stessa cosa...Sarà anche un progetto velleitario quello di Di Risio ma, proprio in un momento di crisi come questo, credo che investire in auto low-cost possa avere un senso. Il problema di fondo è che QUALCUNO non vuole e quel QUALCUNO (più di uno...) pone veti alle banche che, mai come in questi tempi, strabordano di liquidità che "rivendono" a caro prezzo infischiandosene delle difficoltà di imprese e privati. La faccenda mi ricorda "vagamente" quella dell'auto che va ad ARIA che c'è, ESISTE, è stata anche COLLAUDATA ma...non "va bene"...è TROPPO ECONOMICA! Non so se son stato chiaro...All'utente che si augura la SPARIZIONE della FIAT...che posso dirti...sei un poveraccio a pensare queste cose...si vede che stai troppo bene a casa tua...magari quella dei tuoi genitori, altrimenti non la penseresti così! Se sparisce, oggi come oggi, un marchio automobilistico sono DOLORI!...E questo vale per FIAT come per RENAULT, VW e altri. Mettitelo bene in testa prima di spararLE a così Alto VOlume!
Ritratto di DaveK1982
4 aprile 2012 - 13:52
7
Al di la di eventuali lobby contrarie alla sua diffusione, l'auto ad aria compressa non e' attualmente valida, a causa della non economicità della compressione ed espansione dell'aria e della formazione di ghiaccio nel motore in quanto al suo interno si possono raggiungere temperature di -40°. Attualmente hanno molti difetti, un po' come l'auto elettrica.
Ritratto di DaveK1982
4 aprile 2012 - 13:39
7
Ho paura che la dr stia andando verso il fallimento.
Ritratto di gig
4 aprile 2012 - 14:02
Concordo DAVE!
Ritratto di lucios
4 aprile 2012 - 14:04
4
.....sventoleranno il problema dei poveri disoccupati siciliani e pagherà tutto pantalone, e sti pseudo-imprenditori comanderanno come vogliono. Che siano maledette anche la banche: con tutti i soldi della BCE che hanno avuto, non cacciano un euro nemmeno se le impicchi. Che schifo di paese che stiamo diventando!
Pagine