Le novità Lancia al Salone di Francoforte

02 settembre 2013

Modello 2014 per la Delta e nuova Voyager S sono le proposte principali della Lancia per la rassegna tedesca.

Le novità Lancia al Salone di Francoforte
MODELLI NOTI - Sono la nuova versione S della Voyager e la Delta model year 2014 le novità annunciate dalla Lancia per il suo stand al salone di Francoforte. Uno spazio a parte sarà poi riservato alla Lancia Ypsilon, per illustrare il suo approccio di modello di city car tutto giocato sul suo tono chic, e negli allestimenti già noti Elefantino e Momodesign S (qui per saperne di più). La nuova Lancia Voyager S sarà in vendita dal prossimo gennaio in tutti i mercati europei nelle versioni Silver, S e Platinum, con possibilità di scelta tra due motori: il turbodiesel 2.8 da 178 CV e il V6 3.6 a benzina Chrysler-Pentastar da 283 CV. La nuova Lancia Voyager S si riconosce dalla calandra che abbina parti cromate e parti in tinta nero lucido, oltre che per i cerchi in lega da 17" di nuova foggia. Nell’abitacolo vi sono rivestimenti inediti in tessuto e pelle nera.
 
BAGAGLI A SCOMPARSA - Ricca è la dotazione, comprendente cerchi in lega da 17", barre portatutto, sedili anteriori e posteriori rivestiti in pelle di alta qualità. Ma certamente l’elemento più notevole dell’abitacolo della Lancia Voyager S è il bagagliaio con il sistema Stow'n Go, di serie su tutta la gamma. Grazie alla struttura con cui è realizzato l’interno della vettura, sotto ai sedili della seconda e terza fila è stato ricavato un abbondante spazio per i bagagli. Il risultato è che il volume di carico massimo arriva a ben 4.100 litri. Per la versione top, la Platinum, è poi prevista del dispositivo che consente di abbattere tramite comando elettrico gli schienali dei sedili della terza fila. 
 
Nelle foto sopra la Lancia Delta 2014.
 
L’ASSISTENZA ELETTRONICA - L’equipaggiamento della Lancia Voyager S non trascura comunque il versante dei sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza. La nuova Lancia Voyager S dispone del sistema di controllo della stabilità Esc, sei airbag, Cruise control, Blind spot e Cross Path detection e protezione attiva pedoni. E di serie è il dispositivo (Trailer Sway Damping) che gestisce la marcia dell’eventuale rimorchio, smorzando le eventuale insorgenza di sbandate. 
 
PEDALI REGOLABILI - Quanto al comfort di guida si può segnalare la regolazione elettrica della pedaliera e dei sedili, così da avere sempre la posizione di guida più agevole. Non manca una aggiornata dotazione di dispositivi per la connessione, ovviamente con il navigatore e il sistema di assistenza per i parcheggi.
 
 
INTERVENTI DI COLORE PER IL 2014 - Altra novità annunciata dalla Lancia per Francoforte è la Lancia Delta modello 2014, in vendita dal gennaio prossimo. Secondo la descrizione diffusa dalla Lancia, la Delta per il prossimo anno si distingue per le “minigonne e i paraurti verniciati nella stessa tinta della carrozzeria, oltre al doppio terminale di scarico cromato”. All'interno alcuni elementi sulla console centrale sono verniciati in nero lucido mentre altri sono in nero opaco.
 
TRE MOTORI  - La gamma della Lancia Delta 2014 varierà da paese a paese, ma la produzione prevede quattro versioni: Steel, Silver, Gold e la serie speciale “S by Momodesign”. I motori disponibili sono tre: 1.6 Multijet da 105 e 120 CV e 1.4 Turbo-Jet Gpl da 120 CV. Il cambio è manuale a 6 marce. Ai fini della sicurezza di guida, la Lancia per la Delta 2014 propone il sistema Absolute Handling System, che è una evoluzione dell'Esp per il controllo della vettura e della stabilità. Per il comfort di guida c’è invece il sistema di parcheggio semi-assistito Magic Parking che individua gli spazi adatti a parcheggiare l’auto e imposta la relativa manovra. 
 
La Lancia Voyager S.
 
ANCHE A GPL - Sul versante delle proposte “double face” (rispettose dell’ambiente ed economicamente convenienti) a Francoforte è prevista anche l’esposizione della Lancia Delta esposta a Ecochic Turbo Gpl, con motore bi-fuel 1.4 Turbo da 120 CV, con velocità massima di 195 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi.
Lancia Delta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
84
59
36
29
35
VOTO MEDIO
3,5
3.52675
243


Aggiungi un commento
Ritratto di wesker8719
3 settembre 2013 - 15:14
ma perchè la gente inventa i dati di vendita? la thema è al 5° posto del segmento dopo le tedesche ed è riuscita ad arrivarci con la caterva di km.o fatte negli ultimi mesi e poi promossi in tv a 29 mila euro , quando vendi una segmento E 3.0 v6 diesel a 29 mila euro per sbarazzarti delle rimanenze hai veramente poco di cui vantarti !!
Ritratto di giapetro
3 settembre 2013 - 16:09
Storicamente, Lancia ha sempre proposto auto particolari , ricercate nella linea , con interni di pregio e caratterizzate da raffinate soluzioni tecniche con la consapevolezza che tali scelte necessariamente portano ad avere volumi di vendita inferiori . Da felice utilizzatore di Delta 1.6 multijet platino , ritengo che sia ancora oggi una ottima auto per l'abitabilità, i consumi , le prestazioni, le scelte tecnologiche ( led , multijet, sicurezza costruttiva) e per una linea che proprio nella coda realizza il massimo della originalità e della piacevolezza che la rendono unica tra le berline medie. L'attuale mercato automobilistico, caratterizzato dalla ricerca continua di novità , porta spesso ( soprattutto i marchi tedeschi, audi, bmw, mercedes) a cambiare dopo pochi anni , se non mesi, i loro modelli di punta con conseguente aumento dei costi di produzione, danno di immagine per il marchio e danno economico per gli sfortunati possessori del modello obsoleto. In tale ottica Lancia non deve assolutamente vergognarsi della sua attuale gamma, ma cercare soprattutto con i modelli di derivazione Crysler di adottare motorizzazioni, presenti nel gruppo Fiat, adatte al mercato europeo e continuare nel percorso che storicamente ha fatto di Lancia un grande marchio che per il futuro dovrà necessariamente puntare sulle qualità, menzionate prima, che ne hanno permesso la sopravvivenza per più di un secolo.
Ritratto di Rav
3 settembre 2013 - 18:26
3
Non che facciano schifo, soprattutto la Delta, ma è sempre la solita minestra. Non si prendono manco la briga di cambiare un faro per fare un restyling. Però devo dire che il nuovo stivaggio dei bagagli sotto al calpestio della Voyager mi incuriosisce. Non sono cliente di auto del genere, in casa abbiao avuto una ottima Phedra che ancora rimpiangiamo di aver dovuto dar via per via dell'utilizzo intensivo ma già quella era grande, seppur più gestibile. Con una monovolume da oltre 5 metri di lunghezza non usciremmo nemmeno di casa. Ma credo che trovare il modo di stivare più bagagli quando si è in 7 a bordo sia un'ottima cosa, visto che il problema delle 7 posti è proprio l'assenza di bagagliaio viaggiando in 7, o comunque il fatto che ci stiano due trolley o poco più (a meno di non tenere tutti le ginocchia in bocca e i sedili avanzatissimi).
Ritratto di coliandro
3 settembre 2013 - 22:32
Pensavo che il calvario stilistico della Lancia stesse per finire.. Invece ecco 2 "novità"..... :( si era detto che Lancia avrebbe prodotto solo la Ypsilon e la cosa non mi dispiacque, almeno si sarebbe evitato di infangare i nomi storici dei modelli con nuove riproposizioni che non hanno minimamente nulla a che fare con i loro storici omonimi (delta su tutte)
Ritratto di caronte
26 gennaio 2017 - 06:53
Povera lancia prima la denigrano in favore del design crysler poi la affossano con auto orribili anche se negli ultimi anni mi piacciono solo ypsilon e delta.
Pagine