NEWS

Renault Talisman: è fatta così

7 luglio 2015

Abbiamo passato "ai raggi x" la nuova Renault Talisman, la berlina francese in arrivo a inizio 2016 con prezzi da circa 30.000 euro.

Renault Talisman: è fatta così
IN ITALIA? NON A BREVE - Abbiamo già anticipato le caratteristiche principali della Renault Talisman (qui la news), la berlina di grandi dimensioni (è lunga 485 cm) presentata giusto ieri pomeriggio. Nel frattempo, abbiamo avuto modo di osservarla da vicino, oltre che di parlare a quattr'occhi con i responsabili della casa. I quali ci hanno confermato che le consegne inizieranno a ottobre 2015, dopo che verrà presentata ufficialmente (a settembre, al Salone di Francoforte) la versione wagon. Ma le prime vetture saranno destinate al mercato francese; in Italia, la berlina si vedrà a inizio 2016. Dei cinque motori previsti al debutto, pare che solo i più vigorosi arriveranno da noi: tra i diesel dCi, il 1.5 con 110 CV non verrà importato, mentre lo saranno i 1.6 turbo da 131 cavalli (con cambio manuale) e biturbo da 160 (solo con la trasmissione robotizzata a doppia frizione); il 1.6 a benzina, sempre sovralimentato, sarà disponibile solo nella versione da 200 cavalli (e con cambio a doppia frizione) e non in quella da 150. Confermato, poi, un prezzo d'attacco vicino ai 30.000 euro. 
 
CLASSICAMENTE CURATA - Dal vivo, la Renault Talisman si conferma un'auto proporzionata, curata nei particolari e moderna, senza per questo essere futuribile. Elemento distintivo sono certamente i fari e i fanali, con sottili profili luminosi a led che mettono in evidenza le forme arrotondate del frontale (dove spicca l'ampia mascherina con listelli cromati) e della coda. Priva di orpelli la fiancata, il cui slancio è garantito dalle grandi ruote (fino a 19" di diametro) e dai finestrini sottili, piccoli in rapporto alla superficie in lamiera, e messi in evidenza da un profilo in metallo satinato.
 
 
AL CENTRO, UN TABLET - A bordo della Renault Talisman, la storia si ripete: il cruscotto, ben leggibile, è molto semplice, con lo strumento al centro di tipo digitale e configurabile a piacere. Merito del sistema Multi-Sense, che ha debuttato pochi mesi fa con la Espace e che permette di “cucirsi” addosso la vettura cambiando i parametri della meccanica, la grafica del cruscotto e il colore dell'illuminazione soffusa dell'abitacolo. Non manca l'head-up display, la lamina trasparente posta sopra la plancia, proprio davanti agli occhi del guidatore, dove vengono proiettati i dati principali (come la velocità e le indicazioni del navigatore). La consolle è invece dominata dallo schermo verticale di 8,7” comandabile sia dal pomello sul tunnel centrale sia in maniera “touch”, allo stesso modo di un tablet: cambio di “pagina” facendo scorrere il dito, modifica della scala avvicinando o allontanando due dita, visualizzazione di più finestre contemporaneamente, e così via; la risoluzione è molto buona. 
 
SPAZIO UN PUNTO DI FORZA - Plancia e pannelli della Renault Talisman hanno una forma molto lineare e classica, con una qualità di realizzazione che ci è parsa, già in queste vetture di preserie, valida sia per i materiali (pelle anche sulla plancia, rivestimenti antirumore nei tanti vani disponibili, inserti in legno, plastiche complessivamente di qualità) sia, soprattutto, per l'assemblaggio, molto preciso e dall'apparenza robusta. Il vero punto di forza, se rapportato alla gran parte delle auto simili, è, però, lo spazio: l'abitacolo può ospitare piuttosto agevolmente cinque adulti, e sul divano anche gli spilungoni dispongono di centimetri in abbondanza per gambe e testa. Ottima la capacità del vano bagagli; i 608 litri dichiarati sono tanti, e in effetti il vano è assai profondo (117 cm) e piuttosto alto (50 cm); non manca lo schienale del divano in due parti reclinabili e una piccola botola centrale passante verso l'abitacolo, per gli oggetti molto lunghi. Ok anche le finiture, con una spessa moquette che ricopre il fondo e le pareti, e una copertura ben realizzata per i bracci che sollevano il coperchio. L'unica nota stonata riguarda l'imbocco, che, essendo piuttosto piccolo, rende difficile l'accesso per i carichi più ingombranti.
Renault Talisman
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
53
53
27
32
30
VOTO MEDIO
3,3
3.34359
195


Aggiungi un commento
Ritratto di Piacere Ugo
7 luglio 2015 - 21:09
Giada anche io apprezzo marco proorio per questo e soprattutto non mi blocca come gli altri infastiditi dalla veritá che espongo :( mondo crudele. Grande marco invece!!!
Ritratto di mirko.10
7 luglio 2015 - 20:49
2
Ciao Bear B. per me le lexus da sole sono auto serie e ben fatte...tutte! Ma ti prego rimanere in questo pianeta sicuro e conosciuto senza facilmente paragonare lexus a talisman che mi viene il dubbio di non conoscerle benissimo le luxury jap. pur non difendendo la vw per miei e vari motivi mi accorgo solamente in foto che il divario è abbissale, dalle guarnizioni sovramostrine all'improponibile cornice display multi.nav.stereo. Si orribile che si vede che è rigida ed appoggiata. Se poi andiamo sul sottile, quella grinzetta bordo sedile posteriore mi ricorda la giusta qualità della mia new sandero ma di "poltrona flaccia" in questa non doveva esserci. Lasciamo stare l'estetica dalle tre personalità e non riesco a tifare per nessuna. Disordinata e nonna della clio...no non mi convince. La safrane, dava veramente impressione di salotto di casa, certo.....bruttina anche quella ma personale e distintiva.
Ritratto di M93
7 luglio 2015 - 13:25
Renault Talisman - Guardando le foto "live", a mio giudizio, migliora e ha una certa presenza: non sarà originalissima nello stile, ma la trovo gradevole e proporzionata. Facendo un piccolo focus sui dettagli, devo dire che si nota la volontà di voler dare qualcosa di più in termini di qualità e finiture: feltro alla base dei sedili posteriori nella zona vano piedi (per evitare di danneggiare il rivestimento dei sedili), tasche portaoggetti con antisqueaking, cerniere a collo d'oca (per il portellone posteriore) rivestite, luci di ingombro per il giro porte (quasi una rarità) e, se non vedo male, anche un rivestimento per il contorno porte interno. Sono curioso di vederla dal vivo.
Ritratto di rikykadjar
7 luglio 2015 - 17:07
3
Concordo in pieno Marco, in questa Talisman ( nome orrido ) anche io percepisco lo sforzo che si è fatto per raggiungere determinati standard qualitativi. Una cosa che hanno tutte le Renault dalla Clio in poi è l' attenzione al dettaglio come la molla per il cofano motore, anche se tutte quelle antecedenti al 2015 le trovo qualitativamente scadenti in fatto di plastiche. L' unica cosa poco curata è il fissaggio della moquette nel bagagliaio a ridosso dei sedili posteriori. Un saluto Riccardo.
Ritratto di M93
7 luglio 2015 - 18:43
@rickykadjar - Credo che i passi avanti, visti i dettagli esposti sopra, ci siano stati. Certo, non saranno quelli a fare la differenza in tutto e per tutto contro la concorrenza, ma hanno la loro importanza, anche visto il segmento. La Clio è scandalosa in termini di materiali e finiture interne, su questo non ci piove. Hanno cercato, parzialmente, di correggere il tiro nella versione Initiale Paris, ma con risultati altalenanti, come ha osservato anche la stampa francese specializzata. Mi auguro che le future Renault, in primis la nuova Megane, siano meglio finite. Un saluto.
Ritratto di Robx58
7 luglio 2015 - 13:47
12
Come vuole la tradizione, questa Talisman sarà un fiasco! Se le foto ritraggono la versione più lussuosa, figuriamoci come saranno le altre!!! Anteriore appesantito da cromature losanga del marchio di dimensioni eccessive ( saranno avanzate dal reparto camion?) posteriore con fanali sproporzionati, interni da auto di categoria inferiore, in conclusione: sempre peggio!!!
Ritratto di Feudalesimo e Libertà
7 luglio 2015 - 14:18
Dopo la twingo 500, le pseudo suv stile audi wannabe, non poteva mancare l'ennesimo imbarazzante copia-incolla frenkestein con audi (e passat). L'Auto sembra veramente tozza e le motorizzazioni sono ridicole.
Ritratto di faustopeano94
7 luglio 2015 - 14:37
Premessa: Non tifo per le tedesche e non vivo per osannarle. Detto ciò credo che le da questo segmento automobilistico in sù le case generaliste si dovrebbero fare da parte, tanto nessuno comprerà mai una Renault Talisman, una Hyundai Genesis, una Citroen C5, una Peugeot 508, una Seat Exeo, una Toyota Avensis, una Opel Insigna, una Ford Mondeo... se costano quanto una Serie 3, una Classe C, una Audi A4 o una Passat, anche per la nuova Alfa Romeo Giulia per quanto poggi su una base tecnica di tutto rispetto sarà comunque difficile provare a sfonadare. Invece le migliori auto seg A e seg B sono proprio costruite da generalisti: Penso a Fiat 500, Toyota Aygo, Renault Clio, Opel Corsa etc Guardando obiettivamente questa Talisman (una Laguna Peggiorata) e una Up! (con una linea uguale se non peggio alla Lupo 1998) si capisce che nè uno nè l'altro Brand automobilistico è tagliato per costruire determinate auto
Ritratto di Feudalesimo e Libertà
7 luglio 2015 - 15:10
Molte cose che dici sono condivisibili, ma nessun appassionato di auto che conosce un minimimo di tecnica e di storia dell'auto potrà mai mischiare auto come questa questa mer.. taliban con l'Alfa Romeo Giulia. Sarebbe come equiparare un panino e una bibita gasata comprati nel peggiore fast food di Bombay, con una bella bistecca alla fiorentina accompagnata da un bel bicchiere di chianti classico. Non c'è storia.
Ritratto di Bear Boss
7 luglio 2015 - 15:17
Allora: Innanzitutto l'Avensis costa circa il 50% in meno di un a4 Serie 3 etc. Secondo: Di Avensis se ne vendono poche in Italia ma un botto nel resto d'Europa (leggi matt's blog) per cui Toyota ha tutta la convenienza del mondo a produrla.
Pagine