I nuovi interni dell'Alfa Romeo Giulietta

10 settembre 2013

La plancia cambia nei dettagli: la praticità ci guadagna, ma si perde un pizzico di originalità.

I nuovi interni dell'Alfa Romeo Giulietta

TASTINI ADDIO - Più che l'esterno (nuovi la mascherina e i fendinebbia) il leggero aggiornamento dell'Alfa Romeo Giulietta ha riguardato la plancia. Il nuovo e ampio schermo (6,5 pollici) dell'impianto multimediale è più semplice nell'utilizzo e meglio leggibile del precedente, che non era al centro della plancia, ma fuoriusciva dalla parte superiore (al suo posto, c'è un profondo e poco accessibile vano chiuso da un coperchio). Peccato che la modifica abbia mandato in pensione i tasti a bilanciere per alcuni servizi di bordo, che davano un tocco di originalità. Diversi anche i materiali dei rivestimenti, in gran parte morbidi al tatto, che hanno innalzato la sensazione di qualità degli interni. Nel dettaglio, il bordo della plancia è proposto anche in un elegante beige e il rivestimento per la zona davanti al passeggero ha un aspetto “tecnologico”.

VOLANTE “CELEBRATIVO” - Nell'abitacolo dell'Alfa Romeo Giulietta cambia anche la  collocazione delle prese Aux e Usb, raggruppate, insieme all'ingresso per le schede SD, nella consolle, accanto alla levetta del sistema DNA. Così è andato perso il mini vano che, vista la scarsità di portaoggetti, tornava utile. Nuovo anche il volante, la cui forma delle razze si ricollega al disegno dello scudetto Alfa Romeo.

Alfa Romeo Giulietta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
507
247
146
69
144
VOTO MEDIO
3,8
3.81222
1113


Aggiungi un commento
Ritratto di UnAltroFiattaro
11 settembre 2013 - 23:15
...ma da bravo "Fiattaro" cerco di informarmi il più possibile su ciò che fa il Gruppo! Anzi ti dirò, mi piacerebbe molto lavorare in Fiat...
Ritratto di LucaPozzo
12 settembre 2013 - 00:17
Beh, in bocca al lupo allora! Non é purtroppo un un settore facile in cui entrare e lavorare oggi, ma continuo a pensare che si tratti di uno dei piú affascinanti (dopotutto rimangono ancora i prodotti di serie piú complessi e costosi che l'uomo sia mai riuscito a produrre). Nel caso specifico di Fiat, é un mondo particolare, di certo diverso rispetto alle altre realtá di grandi dimensioni che puoi trovare in Italia, anche se alla radice non molto diverso da altri costruttori per cui ho lavorato. E lasciarla non é stata una scelta facile, anche se, fino a quando vi ho lavorato, non l'avrei mai immaginato. É strano a dirsi, ma è una azienda che a volte si fa detestare quando la vedi da dentro, perché sei sempre tenuto in tensione, volutamente; poi peró quanto ti fermi e ti guardi indietro ti rendi conto che ti ha fatto tirare fuori tanto e ti ha fatto crescere ad una velocitá incredibile.
Ritratto di akira5555
10 settembre 2013 - 22:20
pur di dar contro ce gente che dalla punto vira sulla classe a .si nei suoi sogni sia la giulietta che la ckasse a che bmw ma cosa commentate a fare .
Ritratto di gixxs
10 settembre 2013 - 22:47
2
...però non capisco perchè non è previsto il 1.6 diesel da 120 cv.
Ritratto di Ale'96
10 settembre 2013 - 22:54
Gli interni non erano proprio da cambiare! Erano originali e ancora attualissimi. Sono passati da un estremo all'altro in Alfa: gli interni della 147 all'uscita di produzione erano superati già da qualche anno, mentre in questo caso li hanno aggiornati (in peggio) tanto per.
Ritratto di Robx58
10 settembre 2013 - 22:58
12
anche se io avrei osato un po di più! Avrei cambiato le manopole del clima con qualcosa di nuovo ed esclusivo e ricavare un vano porta oggetti davanti il selettore del DNA, come su Mito, poi i fari anteriori li avrei rimpiccoliti dando al muso un aspetto più grintoso e no questo da tartaruga, comunque nell'insieme è sempre una bella auto.
Ritratto di MatteFonta92
11 settembre 2013 - 01:00
3
Sono curioso di vedere dal vivo questi nuovi interni... quelli "vecchi" avevano una plancia decisamente più personale, ma la qualità dei materiali non era granché rispetto al costo dell'auto. Ora sembra che la situazione si sia ribaltata: materiali migliori ma un design meno caratteristico. Vedremo se sarà stata la scelta migliore.
Ritratto di juvefc87
11 settembre 2013 - 01:19
dentro era fantastica, ora con particolari troppo fiat e volante più brutto!
Ritratto di Mateoalvolante78
11 settembre 2013 - 08:25
Anche a me questo "restyling" non dice molto come quello della Mito... A me personalmente piacevano più il volante e la plancia di prima. Giulietta comunque è una Berlina del segmento C ben riuscita, Io tra i motori avrei preferito anche un 1.6 turbo diesel con 120cv tipo quello della Civic e soprattutto avrei voluto altre varianti della Giulietta. Una versione SW come minimo, come avrei voluto vedere una Mito a 5 porte cosa vociferata da tempo su internet ma che si è dimostrata essere una bufala. Mancano da troppo una cabrio e una coupè Alfa. Spero che la gamma Alfa venga rafforzata presto è un peccato vedere due soli modelli.
Ritratto di pujentil
11 settembre 2013 - 09:54
Veramente un auto fatta bene, speriamo che non rovinano tutto in fiat levandola di listino e mettendo un modello che poi non piace, come fecero con la stilo...io l'ho guidata la 2.0 jtdm un motorone, ogni marcia è spinta anche la 6...dentro le plastiche erano ben fatte, e curate, ho guidato quest'auto per 400km consumi contenuti date le prestazioni, mi mantenevo empre sui 18 km/l, la preferisco a golf e classe A...linea riuscitissima...impossibile non ammetterlo, Fiat ha fatto una gran auto a paro delle tedesche, e come motore anche meglio!
Pagine