I nuovi interni dell'Alfa Romeo Giulietta

10 settembre 2013

La plancia cambia nei dettagli: la praticità ci guadagna, ma si perde un pizzico di originalità.

I nuovi interni dell'Alfa Romeo Giulietta

TASTINI ADDIO - Più che l'esterno (nuovi la mascherina e i fendinebbia) il leggero aggiornamento dell'Alfa Romeo Giulietta ha riguardato la plancia. Il nuovo e ampio schermo (6,5 pollici) dell'impianto multimediale è più semplice nell'utilizzo e meglio leggibile del precedente, che non era al centro della plancia, ma fuoriusciva dalla parte superiore (al suo posto, c'è un profondo e poco accessibile vano chiuso da un coperchio). Peccato che la modifica abbia mandato in pensione i tasti a bilanciere per alcuni servizi di bordo, che davano un tocco di originalità. Diversi anche i materiali dei rivestimenti, in gran parte morbidi al tatto, che hanno innalzato la sensazione di qualità degli interni. Nel dettaglio, il bordo della plancia è proposto anche in un elegante beige e il rivestimento per la zona davanti al passeggero ha un aspetto “tecnologico”.

VOLANTE “CELEBRATIVO” - Nell'abitacolo dell'Alfa Romeo Giulietta cambia anche la  collocazione delle prese Aux e Usb, raggruppate, insieme all'ingresso per le schede SD, nella consolle, accanto alla levetta del sistema DNA. Così è andato perso il mini vano che, vista la scarsità di portaoggetti, tornava utile. Nuovo anche il volante, la cui forma delle razze si ricollega al disegno dello scudetto Alfa Romeo.

Alfa Romeo Giulietta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
507
247
146
69
144
VOTO MEDIO
3,8
3.81222
1113


Aggiungi un commento
Ritratto di Simon Le Boss
11 settembre 2013 - 10:58
5
I nuovi interni non mi convincono per niente; i tasti a bilanciere erano originali ed unici nella sua categoria. Lo schermo del sistema multimediale è integrato malissimo, troppo simile a quello della 500L. L'autoradio della prima serie era molto più originale e piacevole! Per non parlare dei pulsanti che vanno a sostituire quelli a bilanciere, messi lì in verticale un po' a casaccio.. Un vero peccato. Ciò nonostante resta sempre la più bella tra le segmento C ed al volante è divertente come poche altre. Il cambio TCT poi è una goduria, provatelo. Non date retta a commenti denigratori lasciati ad hoc da chi non ha neanche la patente.
Ritratto di Gordo88
11 settembre 2013 - 11:34
Altra occasione persa per "rubare" clienti alla concorrenza.. Gli interni ora hanno anche perso l' originalità che contriddistingueva la generazione attuale in favore di un navi stile 500L che sembra messo lì a caso. Il muso che era da cambiare per incattivirlo un pò l' hanno lasciato inalterato, insomma un restyling minimo e mal riuscito. Una nota positiva il volante dal design originale, ma è troppo troppo poco
Ritratto di panda07
11 settembre 2013 - 11:55
1
gli interni li trovo molto belli, come i precedenti e non mi dispiace che sono stati cambiati!
Ritratto di jinfizz
11 settembre 2013 - 13:14
la linea è vecchiaaaaaaaa quando lo vorrà capire Marchionne che ogni TOT anni le auto vanno svecchiate aggiornate rese più appetibili sul mercato se no non se le compra più nessuno ???? vergogna la FIAT è un'azienda che sta dilapidando un secolo erotto di storia e ha ucciso il marchio Alfa grazie a Marchionne che distribuisce dividendi e basta e ha devastato il resto
Ritratto di bubu
11 settembre 2013 - 16:52
aggiornamento riuscito! anche se, è vero, gli interni hanno perso un po' di originalità, peccato! su un auto così ci stavano i comandi a bilanciere! e poi mi chiedo, ma perché giacchè si son messi non hanno aggiornato anche i fanali posteriori con led continui!!! insomma in fiat, pur facendo bene non riescono mai a fare tutto! comunque molto molto bella la nostra giulietta!
Ritratto di 911 Carrera
11 settembre 2013 - 19:24
Bello, x il resto si va verso FIAT, con il navy. già brutto sulla 500L, da di pezzo aggiunto dal demolitore sulla Giulietta. Brutti i tasti dozzinali, erano migliori quelli a bilancieri. Peccato, evidenziano l' intenzione di fiattizzarla sempre di più. Credo sparirà, insieme alla Mito, x far solo più la 4C. Si va verso la logica Ferrari, forse unico x salvare il salvabile del marchio.
Ritratto di maverick1980
15 settembre 2013 - 10:22
Il disegno del cruscotto continua a non piacermi.Non c'è armonia tra la strumentazione difronte al guidatore e il resto della plancia.
Ritratto di Fabjo
15 settembre 2013 - 14:32
Corsi e ricorsi italiani o meglio della Fiat..Ora con la nuova plancia la Giulietta avrà anche guadagnato in praticità ma è davvero "spoglia" ,la plancia della Panda è più bella;eppoi tutte quelle "chicche" tecnologiche che hanno le sue dirette concorrenti dove sono?! Come sempre si punta sul Blasone o meglio sulla storia antica del blasone e non sui contenuti reali...e si pretende anche di farla entrare in una fascia Premium...ma chi si compra una Giulietta che costa quanto una Golf una Focus un' A3 una Serie 1 per non percepire neanche lontanamente le qualità tecniche e di confort che le "altre" offrono...
Pagine