NEWS

La Fiat Doblò è tutta nuova

24 settembre 2014

Alla rassegna tedesca dedicata ai veicoli da trasporto merci Fiat Professional svela la nuova edizione della Doblò, giunta alla sua quarta generazione.

La Fiat Doblò è tutta nuova
DEBUTTO MONDIALE - Al 65º Salone dei veicoli commerciali e industriali di Hannover, che domani apre al pubblico, protagonista di primo piano è la nuova Fiat Doblò, esposta in anteprima mondiale in vista dell’avvio delle vendite prevista per l’inizio dell’anno prossimo. Come quella attuale, anche questa quarta edizione della Doblò verrà venduta anche negli Stati Uniti con il marchio Ram e il nome di Promaster City. Rispetto alle precedenti presenta una più marcata filosofia di veicolo commerciale, e non più di via di mezzo tra autovettura e furgoncino come sono state le Doblò precedenti. La sua chance principale è la grande versatilità, potendo soddisfare esigenze di trasporto molto differenti.
 
QUATTRO FAMIGLIE - La linea della Fiat Doblò è originale, sia pure ricalcando l’impostazione già collaudata e apprezzata dal mercato. Quattro le configurazioni previste: Cargo (nelle foto), cioè il classico furgone; Combi: con interno allestito per il trasporto persone; Autocarro, con il cassone; e pianalato, cioè con l’abitacolo-cabina e la parte posteriore costituita dal pianale e dalla meccanica, pronto per gli allestimenti più disparati. Le sue doti di autotrasportatore sono elevate, con una volumetria utile che arriva a superare i 5 metri cubi e una portata sino a 1 tonnellata. A sua volta ci sono le varianti dimensionali, con due altezze e due misure di passo. Dalla combinazione delle differenti configurazioni con le dimensioni disponibili deriva una gamma di circa duecento proposte di scocca e un migliaio di versioni e soluzioni di trasporto. Nei padiglioni di Hannover la Fiat Professional espone sei esemplari della nuova Doblò.
 
 
LO STAND DI HANNOVER - Due sono Fiat Doblò Cargo a passo corto che si differenziano nei sedili: uno ha la panchetta unica su tutta la larghezza dell’abitacolo, mentre l’altro ha i sedili divisi, con possibilità di abbattimento totale, e il voletto posteriore (l’apertura superiore che consente di caricare oggetti più lunghi del vano di carico). C’è poi la Doblò Cargo Maxi, cioè a passo lungo, una Doblò Work Up, cioè con il cassone (di 4,2 metri quadrati); e infine una Doblò Cargo XL, cioè con il passo lungo e la maggiore delle due altezze disponibili.
 
GAMMA MOTORI - Ampia anche la gamma dei motori adottati per la nuova generazione della Fiat Doblò. Per i turbodiesel si va dal piccolo Multijet 1.3 da 75 e 90 CV, all’1.6 Multijet II da 90, 100 e 135 CV. Per chi preferisce i motori a benzina è previsto l’1.4 da 95 CV, e l’1.4 Turbojet da 120 CV. Oltre all’1.4 Natural Power benzina/metano da 120 CV. L’unità 1.6 Multijet II da 90 CV è prevista in abbinamento al cambio robotizzato. I motori 1.3 Multijet da 90 CV e 1.6 Multijet da 105 CV saranno anche disponibili con l’allestimento Ecojet, che grazie al sistema Start&Stop, ai pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, all’olio a bassa viscosità, all’alternatore “intelligente”, alla pompa dell’olio a cilindrata variabile, oltre che al pacchetto aerodinamico, consente di avere consumi molto contenuti. La Fiat Professional dichiara infatti un valore medio fino a 22,7 km/l con emissioni di 115 g/km di CO2. In un secondo momento sarà possibile avere il sistema Traction+ il cui compito è assicurare una maggiore trazione sui fondi ad aderenza differenziata (cioè là dove si è costretti a guidare con una ruota su neve o fango) senza ricorrere alla trazione integrale, che significa un appesantimento notevole.
Fiat Doblò
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
10
5
3
3
5
VOTO MEDIO
3,5
3.46154
26


Aggiungi un commento
Ritratto di Alibaba e i 40 ladroni
26 settembre 2014 - 10:25
"Se la vettura e interamente nuova, con la precedente ha in comune poco nulla" , e secondo te, sopratutto con le nuove piattaforme, sei veramente convinto che quando presentano un'auto nuova sia stata riprogettata da capo? Auguri…….
Ritratto di M93
26 settembre 2014 - 10:35
Dipende dai casi: in quello di specie, non si può parlare di modello tutto nuovo, in quanto non progettato ex novo. In quel caso si sarebbe potuto parlare di modello inedito. Poi ognuno ha le sue convinzioni, ci mancherebbe, ma negare ciò che lampante è un altro paio di maniche, ma va bene comunque. Un saluto.
Ritratto di Alibaba e i 40 ladroni
25 settembre 2014 - 17:54
Le bocchette e il volante sono un po diversi ? Hai idea di cosa implica quel "un po diversi" ? Non è che prendi lo stampo e gli fai una modifica qui e una la. A parte poi che non sono solo le bocchette, che tra l'altro per spostarle devi riprorgettare tutto l'impianto, ma è stata riprogettata la plancia intera con nuovi piani e vani, e dato che in un furgone il muso e la plancia è il furgone vedi tu.
Ritratto di lucios
26 settembre 2014 - 23:33
4
......scusa se mu intrometto. ....è da anni che questo tipo di modifiche vengono chiamate il restyling, possono essere leggere o approfondite ma si tratta pur sempre di una rivisitazione di un modello già esistente e non la creazione di una carcassa completamente nuova......secondo me il restyling oggi è fatto a vari livelli: ci sono leggeri restyling come quelli della Alfa Romeo Giulietta oppure quelli più consistenti come questo oppure quelli che si sono avuti nel caso della Opel Corsa oppure della Golf 5 e 6......ma pur sempre di restyling si parla....il telaio rimane lo stesso come pure la maggior parte della scocca e delle portiere......altro mazzo di carte invece è creare un auto ex novo anche usando un telaio vecchio in quel caso non siamo di fronte a un restyling ma un modello si fa per dire nuovo come il caso della Bravo che utilizzava lo stesso pianale della stilo. ....
Ritratto di TurboCobra11
24 settembre 2014 - 22:44
Concordo su tutto, sul motore a metano poi altre volte parlammo qui sul sito di un utilizzo da poterne fare su Bravo, Delta e Giulietta ancor prima che i tedesconi facessero ciò con Golf A3 e Leon... ...Saluti
Ritratto di lucios
25 settembre 2014 - 06:03
4
....su tutto. Però quella mascherina sotto i fari potevano integrarla un po meglio! !!! Mi chiedo se ci sia un problema di design a livello di creatività, grafica oppure messa in pratica delle forme?
Ritratto di paneevino1
26 settembre 2014 - 12:18
ciao, ho mandato mail al sito FIAT, sui vari forum per invogliare fiat a mettere il tjet 1400 benzina/metano anche su 500L/TREKKING/LIVING, BRAVO, DELTA GIULIETTA ....risultato vano. concordo al 100% con quello che hai scritto.
Ritratto di lucios
26 settembre 2014 - 23:23
4
.......vuole vendere più Panda? basta renderla o monofuel mettendo un serbatoio con soli 5 litri di benzina, non credo bisognerebbe fare chissà quali grandi modifiche ma costerebbe meno mantenerla per il bollo. Opel e Volkswagen furbe lo fanno già da un pezzo non capisco perché Fiat non lo faccia
Ritratto di Montreal70
24 settembre 2014 - 20:28
Alla presentazione del promaster city augurai l'adozione del suo frontale anche da noi. Lieto che ciò sia avvenuto, l'hanno pure migliorato. Il vecchio non mi piaceva per niente.
Ritratto di M93
24 settembre 2014 - 20:33
Questo restyling ricorda da vicino gli stilemi già visti poco tempo fa per il RAM Promaster City: fuori non mi convince, il frontale è troppo pasticciato, e ricorda molto quello dell'ultima Nissan Note. Inter abete invece è migliorata parecchio.
Pagine