NEWS

Opel Astra: arriva il motore a metano ecoM

31 agosto 2017

Il motore della Opel Astra ecoM bi-fuel è basato sul 1.4 Turbo, ha 110 CV e si abbina a bombole da 19 kg.

Opel Astra: arriva il motore a metano ecoM

PIENO LEGGERO - Il motore quattro cilindri turbo 1.4 da 110 CV viene ottimizzato dalla Opel per il funzionamento a doppia alimentazione benzina/metano, novità che promette spese di gestione inferiori e un conto meno salato dal distributore: oggi un chilo di gas costa nel nostro Paese in media 0,964 euro, quindi per riempire le bombole da 19 chili servono poco meno di 18,5 euro. L’alimentazione a metano è disponibile sulla Opel Astra ecoM, già ordinabile in Italia al prezzo di 23.300 euro con carrozzeria berlina a 5 porte e di 24.300 euro per la famigliare Sports Tourer. L’autonomia dichiarata per la Opel Astra a metano è superiore a 460 chilometri nel ciclo misto e di circa 330 chilometri in città, a fronte di emissioni inferiori rispetto al motore benzina 1.4 Turbo: la casa tedesca dichiara in media 113 g/km di CO2.

NAVIGATORE INFORMATO - Il 1.4 della Opel Astra ecoM perde 40 CV con l’arrivo della doppia alimentazione (sono 150 sull’Astra 1.4 a benzina), ma grazie alla presenza del turbo sopperisce alla “pigrizia” dei motori a metano, per effetto delle diverse caratteristiche chimiche del gas rispetto alla benzina (senza contare il peso delle bombole). L’Astra ecoM porta all’esordio una miglioria riservata al sistema multimediale IntelliLink con navigatore satellitare Navi 900, che integra i distributori di metano fra i punti d’interesse: basta scorrere l’elenco di quelli presenti nelle vicinanze per farsi indicare il percorso. Una bella comodità alla luce del principale difetto riscontrato dai proprietari di un’auto con questo carburante: la mancanza di distributori (in Sardegna non ce n’è nemmeno uno). In caso di emergenza però si può fare affidamento sui 13 litri presenti nel serbatoio della benzina.

Opel Astra
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
90
104
117
70
70
VOTO MEDIO
3,2
3.16408
451


Aggiungi un commento
Ritratto di lucios
3 settembre 2017 - 07:58
4
Purtroppo, gli iniettori della benzina, se non si viaggia ogni tanto con questo carburante, finiscono per incrostarsi e si rompono. Utile è anche un additivo in un pieno di carburante.
Ritratto di the arabian phoenix
2 settembre 2017 - 07:11
Lo spavento maggiore di chi si accinge ad acquistare auto opel funzionanti a gas è piû che giustificato da prodotti di un recente passato, di natura scadente. Basti ricordare il famigerato motore 1.6 EcoM , balzato agli onori della cronaca su siti come metano.it, riviste specialistiche e programmi TV, per la sua propensione nel deformare valvole e sedi valvole, in quanto il motore non era nato per sopportare il metano, ma fu solo trasformato a gas dalla Opel stessa, senza adottare gli opportuni accorgimenti/rinforzi in acciaio sinterizzato. Stessa sorte è toccata al 1.4 GPL tech di ultima generazione, montato ad esempio sulla meriva. A memoria di installatore di impianti gas, solo una particolare serie di motore 1.8 adottato da Opel ed il 2.0 della Vectra / calibra si prestava tranquillamente a tale trasformazione.
Ritratto di silvano 103
2 settembre 2017 - 10:00
E per fortuna che il motore 1.6 EcoM aveva la propensione a deformare le valvole, altrimenti invece di 350.000km senza il minimo problema, forse sarei arrivato al doppio dei km., che dire invece della Multipla che a circa 100.000km toccava a rifare le valvole, per non parlare poi della panda 900 a metano con il turbo che si rompe intorno ai 50.000km?
Ritratto di silvano 103
2 settembre 2017 - 10:00
E per fortuna che il motore 1.6 EcoM aveva la propensione a deformare le valvole, altrimenti invece di 350.000km senza il minimo problema, forse sarei arrivato al doppio dei km., che dire invece della Multipla che a circa 100.000km toccava a rifare le valvole, per non parlare poi della panda 900 a metano con il turbo che si rompe intorno ai 50.000km?
Ritratto di the arabian phoenix
3 settembre 2017 - 12:41
Qui non si tratta di elogiare o denigrare un motore per invidia. Sono contento del tuo risultato, ma per balzare agli onori della cronaca nazionale, qualcosa non è andata come dovrebbe. Cerca mi manda Lubrano e il servizio relativo al motore, poi ne riparliamo. Fa un giro si siti specialistici del mondo gas, poi ne riparliamo.Parli della multipla : parli della natural Power o della bipower? Montavano lo stesso motore, però il primo aveva rinforzi in acciaio sinterizzato su sedi e valvole ed era privo dei sensori anti detonazione, il motore gemello era lo stesso di prima ma privo dei rinforzi e trasformato aftermarket quindi propenso al difetto. Prima di sparare a zero sarebbe auspicabile informarsi. Stesso discorso del twinair: su prova di quattroruote il 0.9 riscontrava il difetto delle bobine di accensione, oggetto di richiamo ufficiale a 25.000 km. La rottura del turbo mi sembra più un edulcorazione anti Fiat. Se poi ci sono richiami anche per il turbo su vasta scala, il problema è la fornitura , non una progettazione ingegnerizzata fallace. Anche se il 0.9 con la seconda versione ,successivamente è stato rinforzato in fabbrica e poi venduto , come il tjet 1.4, alimentati a gas.
Ritratto di silvano 103
3 settembre 2017 - 16:09
probabilmente la Fiat avrà fatto delle modifiche nel corso della produzione, ma so per diretta esperienza di persone che avevano acquistato questi modelli con l'impiato a metano già montato in fabbrica dalla Fiat ed hanno avuto questi problemi.
Ritratto di Vincenzo1973
13 aprile 2018 - 16:30
il problema delle valvole della Multipla, e' ristretto ad una piccolissima partita della prima serie, un'era geologica fa. quella macchina non ha mai dato problemi, come non ha mai dato problemi nessun motore a metano della Panda (1200, 1400 e 900TA), mentre purtroppo parecchie Metano Opel ha dato problemi. lo dico da metanista, perche ero interessato alla Zafira
Ritratto di otttoz
2 settembre 2017 - 10:50
Ho un'auto a metano... Distributori lontani Autonomia scarsa Distributori ad orario scomodo Attese estenuanti Prezzi mai in calo Inutile balzello quadriennale della revisione bombole... La cambierò con una a GPL!
Ritratto di lucios
3 settembre 2017 - 08:00
4
Alla fine ho preso anch'io un'auto a gpl proprio per questo motivo. Il prezzo attuale dalle mie parti è 0,56 euro e si fanno buone economie. Il metano ormai è ad un euro e passa. Si risparmierà ancora tanto, ma non come in passato.
Ritratto di Vincenzo1973
13 aprile 2018 - 16:31
avendo sia GPl che Metano, il secondo mi consente ancora risparmi notevoli...nell'ordine del 20%30%
Pagine