NEWS

L’Opel Manta diventa elettrica

Pubblicato 16 marzo 2021

Non solo auto nuove, ma anche le storiche possono essere convertite per circolare senza emissioni. Ottima idea o "sacrilegio" nei confronti di auto dal valore collezionistico?

L’Opel Manta diventa elettrica

PRO E CONTRO - Ogni volta che si parla di restomod, cioè dell’applicazione di tecnologie moderne in un’auto classica, le opinioni si dividono. C’è chi non lo concepisce nemmeno, perché si va ad alterare un veicolo di interesse storico e invece chi pensa che un po’ di modernità possa consentire ad una classica di essere usata con più tranquillità nella vita quotidiana. E questo dibattito è destinato a diventare sempre più ampio nel prossimo futuro, dato che sta prendendo piede il più drastico dei restomod: la sostituzione del motore termico con uno elettrico. Questa operazione va a snaturare completamente il modello originale ma, di contro, gli consente di evitare i problemi dall’esistenza dei pezzi di ricambio per il motore e la trasmissione e di potenziali divieti relativi alle automobili più vecchie con motori a combustione interna. Ma fino ad ora nessuna casa automobilistica aveva modificato una sua “creatura” come ha fatto la Opel.

IL VECCHIO SI RINNOVA - La Opel Manta, che nel 2020 ha compiuto 50 anni, è una famosa coupé degli Anni 70 caratterizzata da uno stile sinuoso e slanciato. La casa tedesca, spinta dalla recente propensione verso la mobilità elettrica, ha deciso di presentarne una versione a batteria. Nello specifico, si tratta di un restomod che è stato chiamato Manta GSe ElektroMOD (“mod” è l’abbreviazione del termine modificata ed Elektro è invece un richiamo all’elettrica degli Anni 60 Opel Elektro GT). Non sono state diffuse le specifiche tecniche della vettura. La casa tedesca si è limitata a dire che, oltre alla trazione elettrica, anche gli interni sono stati modificati con l’aggiunta di un cruscotto completamente digitale. L’Opel Manta  è stata anche la fonte di ispirazione per il design della nuova griglia Vizor del marchio, che integra in un unico modulo il sistema di illuminazione e l’emblema della casa. 

PERCORSO DI ELETTRIFICAZIONE - L’Opel Manta GSe ElektroMOD segue il percorso di Opel verso l’elettrificazione che la porterà, entro il 2024, ad avere una versione elettrica per ogni modello. Attualmente il portafoglio prodotti del costruttore può vantare modelli ibridi plug-in come la Grandland X ed elettriche “pure” come la Corsa-e, la nuova Mokka-e, la Zafira-e Life, il Combo-e cargo e il Vivaro-e (questi ultimi due modelli sono veicoli commerciali).

Convertire in elettrica una classica: cosa ne pensi?
Assurdo snaturare un veicolo d'interesse storico
56%
  • Assurdo snaturare un veicolo d'interesse storico
    56%
  • Buona idea per evitare i problemi alla circolazione e l'assenza di ricambi
    44%





Aggiungi un commento
Ritratto di DigitalHunter
16 marzo 2021 - 16:48
#RubenC: aspettiamoci fonti del tipo noncidiconolaverità.com, benzinadelmiocuore.us, elettricougualecompletto.uk.
Ritratto di RubenC
16 marzo 2021 - 18:06
1
@DigitalHunter, :)))
Ritratto di Snaporaz
18 marzo 2021 - 15:15
Lo sai no cosa e dove devi metterteli i tuoi bei mazzi di dati da pecorella smarrita di cervello .
Ritratto di Giuliopedrali
16 marzo 2021 - 16:34
I dati alla GiulioPedrali e poi lei si 10 dati ne "sbaglia" 10...
Ritratto di RubenC
16 marzo 2021 - 12:22
1
Fra l'altro, è strano considerare il 40% come una "minima parte".
Ritratto di Snaporaz
18 marzo 2021 - 15:30
"pensiero".... Ha ha ha ha !!! che gentucola
Ritratto di Magnificus
16 marzo 2021 - 11:44
Si interessante ..ma il costo di queste trasformazioni?
Ritratto di RubenC
16 marzo 2021 - 11:49
1
Ovviamente dipende da tanti fattori, ma per darti un po' un'idea direi che stiamo fra i 5.000 e i 20.000 euro a seconda del tipo di auto, delle dimensioni della batteria che vogliamo, dell'azienda a cui ci rivolgiamo eccetera.
Ritratto di NelloSaudelli81
16 marzo 2021 - 12:06
Intanto bisogna capire che c'è la possibilità, come è avvenuto per gli impianti a gpl in passato, il prezzo qui è totalmente una cosa secondaria, sicuramente sarà l'equivalente di una utilitaria base, qui si giudica l'idea e la fattibilità è ovvio che per il momento è un'intervento che pochi sanno e possono fare, e che di certo non è economico
Ritratto di Llegoelfin
16 marzo 2021 - 13:49
Oltre ai costi di ricambi e mano d'opera devi calcolare anche i balzelli per la omologazione e reimmatricolazione. Praticamente, al netto degli incentivi per l'acquisto di un veicolo elettrico nuovo, spendi meno per comprarne uno bello e fatto.
Pagine