NEWS

La Opel illustra la sua strada verso l’auto elettrica

Pubblicato 10 luglio 2021

Entro il 2028 la Opel venderà in Europa solo auto elettriche e, entro il 2024, proporrà esclusivamente vetture ibride. Nel 2025 torna la Manta.

La Opel illustra la sua strada verso l’auto elettrica

FISSATA LA DATA - Nell’evento EV Day, il gruppo Stellantis ha delineato la strategia che adotterà per trasformare la produzione e realizzare i modelli elettrici dei suoi 14 brand (qui per saperne di più). Uno di questi è la Opel, la quale ha annunciato che, entro il 2028, venderà in Europa solo auto elettriche. A dichiararlo è lo stesso ceo della compagnia tedesca Michael Lohscheller (guarda il video qui sotto). Prima della completa transizione la Opel, entro il 2024, proporrà in Europa esclusivamente modelli elettrificati, dunque ibridi. 

TORNA LA MANTA - Le elettriche del futuro verranno ingegnerizzate sulla piattaforma STLA Small del gruppo Stellantis, specifica per vetture piccole e compatte con un’autonomia fino a 500 km. Entro il 2025 dovrebbe essere presentata la nuova generazione della Manta, una coupé elettrica con una linea avveniristica, della quale la Opel ha diffuso un disegno (qui sopra) che, però, al momento non è rappresentativo della versione di serie.

PER ORA SOLO TRE - La Opel ha attualmente a listino le versioni elettriche della Corsa e della Mokka, oltre ai furgoni Vivaro e Combo. La Grandland ha, invece, la versione top di gamma ibrida plug-in. Nei primi quattro mesi del 2021 la casa tedesca in Europa ha raggiunto una quota complessiva nelle vendite di elettriche e ibride pari al 9%.

RITORNO IN CINA - Per crescere ancora la Opel ha in programma lo sbarco in Cina, che è il mercato automobilistico più grande al mondo. La compagnia tedesca in passato è già approdata in Cina dove ha venduto circa 5.000 vetture, tuttavia le vendite sono state frenate perché le auto erano importate e soggette a tariffe elevate.





Aggiungi un commento
Ritratto di FiestaLory
10 luglio 2021 - 14:27
Concordo Check
Ritratto di Meandro78
10 luglio 2021 - 17:12
Scusate la domanda, ma il rendering in stile fine anni '90 serve a dare l'idea che stiano facendo una youngtimer?
Ritratto di katayama
10 luglio 2021 - 19:57
Comunque, loro nel video della Manta GSe ElektroMOD ci mettono tranquillamente l'equivalente del nostro Amitrano, che era evidentemente il cliente tipo di quell'auto. Senza vergogna, così... E noi che ci facciamo mille menate sul nome Brennero per la b-suv Alfa... Eddai, ci sta tutto, l'accoppiata Amitrano-Brennerpass è ormai storia del costume nazionale, vale più di mille spot. Perché tutto 'sto patetico infighettamento da complessati? Perché 'sta fissa autolesionistica del "premiumme"? Oggi Amitrano avrebbe fior di status sociale, tra l'altro. Oggi sarebbe il cliente ideale, guardatevi un po' attorno...
Ritratto di katayama
11 luglio 2021 - 15:41
...almeno Amitrano stava zitto, a Wimbledon invece abbiamo le scimmie urlatrici. Incredibile: che gran figura di m3rda, e pure lui, poraccio.
Ritratto di Trattoretto
11 luglio 2021 - 07:33
Che si mettano il cuore in pace i pochi ma rumorosi sostenitori dell'obsoleto e inquinante motore termico. Il dado è tratto e continuare a perpetuare la causa del termico, che rappresenta ormai un passato non più aggiornabile, è questa sì la vera strada verso il fallimento.
Ritratto di Baldwin
11 luglio 2021 - 08:55
Anche il presidente della Toyota aveva avvertito l'Europa che una insensata corsa all'elettrico avrebbe causato la perdita di centinaia di migliaia di posti di lavoro nell'automotive senza peraltro la certezza di una diminuzione dell'inquinamento. Purtroppo i 422 lavoratori della GKN ne sono il primo esempio.
Ritratto di Oxygenerator
11 luglio 2021 - 19:37
Bellissima la manta nel disegno. Se la faranno così, sará un successo.
Ritratto di Spock66
11 luglio 2021 - 20:48
Tutti aspettiamo con piacere la nuova Manta, ma che almeno abbia qualcosa in comune con l'originale..ricordo che la Manta era innanzi tutto una coupè filante, non una roba alta e tozza, aveva la trazione posteriore e degli interni belli e sportivi. Purtroppo non aveva prestazioni all'altezza, e qui si potrebbe migliorare...
Ritratto di v8sound
12 luglio 2021 - 02:27
Ennesima e patetica elettrocazzola... La "transazione dei giornaletti" oramai sbandierata da 15 anni ma che fatica ad arrivare al 3,6%... Gente che ci crede, che ha "capito" che dal 2030 sarà vietato produrre motori termici!!! Andiamo bene. Ma forse son gli stessi che 5 anni fa' erano convinti che per la guida autonoma fosse questione di mesi, scrivevano frasi del tipo "qualcuno ce l'ha già pronta, devono solo regolamentata..." e i vari giornaletti a scrivere fiumi di articoli sulla guida autonoma... e migliaia di imbecilli a credere che fosse pronta domani. La realtà è che devono ancora siglare un protocollo comune per gestire le info / scambio dati necessarie alla guida autonoma, non solo tra auto ed auto ma soprattutto tra auto e mondo esterno... finché non si partirà da ciò, la guida autonoma resterà utopia. Ma almeno, a differenza di quanto avviene in ordine alla "transazione", i media non ne parlano più, argomento rinviato...
Ritratto di Oxygenerator
12 luglio 2021 - 10:38
@v8sound Vede, l’Italia si merita di essere in fallimento totale da decenni, nel campo industriale e della ricerca, perchè è piena di gente come lei, che è contro a qualsiasi cambiamento dello “status quo” conosciuto. Siamo sempre qui a fare i “ soloni “, sul sound, sul v6/8/10/12 , su quanto è bello il motore termico e respirarne i gas di scarico e nel frattempo, il mondo va avanti e ci lascia inesorabilmente indietro, con le nostre aziende arretrate e arrocate, su ció che è stato. E continuamo a fallire, perchè i suoi accoliti, non riescono ad andare avanti e lasciarsi alle spalle un passato che vi dona sicurezza, ma vi lascia senza futuro. C’è in atto una transizione, ovviamente appena cominciata ? Si. È stata decisa in europa la fine dei motori termici ? Si. Le auto elettriche presentano dei problemi ? Si. Il futuro dell’automotive sarà elettrico ? Si. Punto. Per quel che riguarda la guida autonoma, siamo alla sperimentazione. È con questa mentalità, che l’italia è indietro in tutti i campi. Nella politica, nel sociale, nell’industria, nella ricerca, nello sviluppo, nell’informazione.
Pagine