NEWS

Opel Zafira, cambia tutto: arriva la Life

09 gennaio 2019

La quarta generazione della monovolume Opel si chiama Zafira Life e deriva dal progetto Spacetourer, Traveller e Proace.

Opel Zafira, cambia tutto: arriva la Life

FINO A 8 POSTI - La casa di Russelsheim annuncia la nuova Opel Zafira Life, quarta generazione della monovolume che sarà ordinabile da febbraio 2019, dopo la presentazione al Salone dell’automobile di Buxelles (18-27 gennaio). Cambiano il nome, che diventa Zafira Life, e le forme, che diventano più squadrate, con il cofano anteriore corto, le fiancate verticali ed i grandi finestrini laterali, che rendono luminoso l’abitacolo, disponibile con cinque, sei, sette o otto posti. La Opel Zafira Life è il quarto modello ricavato dal progetto che ha dato vita a Citroën Spacetourer e Peugeot Traveller, realizzate dalla PSA (il gruppo di cui fa parte anche la Opel) insieme alla Toyota, che per il suo modello ha scelto il nome Proace. La nuova Zafira Life sostituirà il modello attualmente a listino, sviluppato con tecnologia General Motors.

FINO A 530 CM - Come le sorelle Spacetourer, Traveller e Proace, anche la Opel Zafira Life sarà ordinabile in tre diverse lunghezze: la piccola da 460 cm (chiamata Life S), la media da 495 cm (Life L) e la lunga da 530 cm (Life XL). La Zafira Life S, pur misurando 6 cm in meno della Zafira oggi in vendita, ha l’interasse più lungo 17 cm (276 contro 293 cm) e include dotazioni come le due portiere scorrevoli sulle fiancate, apribili muovendo il piede sotto la soglia, oltre ai sedili montati su binari e quindi facilmente smontabili. Le versioni Life L e XL hanno il passo maggiorato a 328 cm e offrono più spazio per i sedili della seconda e terza fila: è disponibile infatti l’allestimento Lounge, con quattro sedili posteriori dalla seduta più larga che si possono disporre anche in stile salottino, quindi con due passeggeri seduti di fronte agli altri. Non manca lo schienale reclinabile del sedile anteriore destro (per caricare oggetti lunghi fino a 350 cm), oltre a un bagagliaio da “trasloco”: con i sedili della terza fila ripiegati, la Opel dichiara per il baule della Life S una capacità di 1500 litri, che diventano 3397 eliminando anche quelli della seconda.

ANCHE 4x4 - La Opel Zafira Life ha equipaggiamenti molto utili non soltanto per chi guida spesso in città, come il vetro del portellone apribile o la frenata automatica d’emergenza con funzione anti-investimento, ma anche per chi viaggia a lungo in autostrada: sono previsti infatti il sistema di mantenimento automatico della corsia, i fari abbaglianti automatici che si adeguano alle condizioni del traffico e il regolatore di velocità adattativo, che “aggancia” il veicolo che precede e accelera o rallenta con esso (dai 20 km/h in su). Il sistema multimediale, basato su uno schermo a sfioramento di 7”, include anche gli aggiornamenti in tempo reale su traffico e incidenti. La monovolume tedesca sarà disponbile con la trazione anteriore o con la trazione integrale. Nel primo caso è previsto a richiesta il sistema IntelliGrip, che fa aumentare la motricità in base al tipo di fondo stradale (di serie i pneumatici quattro stagioni). Nel 2021 arriverà la versione con motore elettrico.



Aggiungi un commento
Ritratto di francesco.87
9 gennaio 2019 - 13:08
vado controcorrente, ha fatto bene opel, le monovolume sono morte, ed è giusto che chi ha bisogno di spazio punti su veicoli di questo tipo, che non hanno cmq niente da invidiare come guidabilità a normali monovolumi, specie queste nuove serie del gruppo psa
Ritratto di Vincenzo1973
10 gennaio 2019 - 11:22
che le monovolume siano morte e' tua opinione. io compro solo quelle. i suv non mi piacciono, ma sono quello che va piu di moda, anche se secondo me molti stanno "tornando indietro" dopo averne avuto uno...
Ritratto di Dragstar68
9 gennaio 2019 - 13:35
Penso che avendo nel gruppo la Citroen C4 Tourer sia stato meglio differenziare la scelta x non creare troppa concorrenza interna in un settore,quello delle monovolume,che è diventato una nicchia a scapito dei SUV anche se quest'ultimo non sanno offrire lo stesso spazio e versatilità
Ritratto di lucios
9 gennaio 2019 - 15:21
4
Qualcuno dice che OPEL avrà una sua vision. A me sembra che tutto si ridurrà ad una più semplice e conveniente (per il gruppo),operazione di ribrandizzazione o al massimo rilamierizzazione.......scusate il francesismo!
Ritratto di marcoveneto
9 gennaio 2019 - 15:22
Il nome Zafira stona moltissimo: un furgone non può prendere il nome di una delle più apprezzate monovolume degli ultimi 20 anni. Il nome giusto sarebbe stato Combo Life...PS la Zafira credevo la rinnovassero su base C4 Picasso, non avrei mai detto che la declinassero a un modello che deriva da un van.
Ritratto di UnAltroFiattaro
9 gennaio 2019 - 19:09
Il Combo Life già esiste: è la versione a marchio Opel del Citroen Berlingo / Peugeot Rifter. Questa "nuova Zafira" invece ha dimensioni maggiori.
Ritratto di marcoveneto
9 gennaio 2019 - 22:51
Ho perso un pezzo allora.. Effettivamente è vero hanno sostituito l opel doblo (passami il nome) con l opel combo su base rifter.. Il nome Zafira mi pare proprio un abuso per questo furgone..
Ritratto di UnAltroFiattaro
10 gennaio 2019 - 21:07
Si infatti per via dei rimarchiamenti, si fatica a capire chi è il vero progettista... Riguardo ai nomi anche a me piace modificarli in base al costruttore ;) per esempio dico Suzuki Sedici, Fiat Ka, Fiat Combo (ora Citroen Combo), Mitsubishi Fullback, Mazda 124 Spider, Fiat Nemo, Renault Talento, ecc ecc. :D
Ritratto di marcoveneto
10 gennaio 2019 - 23:48
Nella maggioranza dei casi è così.. Poi nei furgoni cambiano solo stemma e mascherina quindi dire Peugeot Zafira life ci sta proprio!
Ritratto di Giuliopedrali
9 gennaio 2019 - 15:25
Certo che di questa nuova "Zafira" auto sempre stata piuttosto triste, esiste anche la versione lunga 530 cm, come una vecchia americana... Oltre a quella da 460 (l'unica che forse avrebbe un senso) e quella da 495, che scempio! Poi scemi quelli che per 40.000€ prenderanno una Byton direttamente dal futuro.
Pagine