NEWS

La piccola Opel potrebbe chiamarsi Adam

27 aprile 2012

Sarebbe Adam, come Adam Opel fondatore dell'azienda, il nome scelto per la nuova citycar tedesca. Sarà la prima di una nuova generazione di modelli, più ricercati nel design e nella qualità degli interni. La vedremo al Salone di Parigi.

UNA “RIVOLUZIONE” - Attesa nelle concessionarie per gli inizi dell'anno prossimo, emergono nuove indiscrezioni sulla citycar della Opel (qui sopra la nostra ricostruzione grafica), conosciuta fino ad oggi come Junior. Stando a quanto riportato dall'autorevole Auto Bild, si chiamerà Adam, come il fondatore della casa tedesca: la conferma dovremmo averla il prossimo 8 maggio quando la Opel svelerà il nome ufficiale. Più ricercata sotto il profilo stilistico, ma anche per il livello qualitativo degli interni, la Opel Adam rappresenterà una sorta di “modello zero” che darà il via a una nuova generazione di vetture. Ricordiamo che in accordo a una nuova strategia commerciale, la General Motors punterà sulla Chevrolet per incrementare le vendite globali, mentre il marchio Opel diventerà più esclusivo per essere maggiormente competitivo in Europa nei confronti della Volkswagen (qui per saperne di più).

opel_junior_spy_interno.jpg
La foto degli interni di una Opel Adam ancora camuffata è stata pubblicata dal sito Worldcarfans.


ANCHE ELETTRICA
- Secondo le indiscrezioni la Opel Adam sarà costruita sulla nuova piattaforma ampiamente modulabile già usata per la Chevrolet Aveo, dalla quale sarà derivata anche la prossima generazione della Opel Corsa. Lunga 370 cm, e in grado di ospitare quattro passeggeri, la Opel Adam punterà a fare concorrenza a modelli come la Fiat 500 e proporsi quale alternativa alle Mini e Audi A1. Per quanto riguarda i motori sarà dotata di unità di piccola cilindrata a tre cilindri, benzina e diesel, e sarebbe allo sviluppo anche una versione elettrica che potrebbe arrivare sul mercato nel 2015.

Opel Adam
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
88
100
62
50
86
VOTO MEDIO
3,1
3.139895
386




Aggiungi un commento
Ritratto di Floid
28 aprile 2012 - 12:12
...sempre più difficile poter dire qualcosa di nuovo in fatto di design nel settore auto: tutto ruota attorno al vincolo di quattro ruote con un abitacolo sopra, e sono cent'anni che ci si deve girare intorno. La Hyundai sviluppa i suoi modelli nei centri stile tedeschi e poi ti ritrovi questa Adam che sembra la versione due porte della i20. Cmq, direi: riuscita ! Non male, considerando i tempi che corrono e il targhet cui è destinata. Notevole ed innovativo il raccordo tra la maniglia della portierae la fanaleria posteriore: quell'elemento, da solo, slancia tutta la linea dell'auto. Sarei curioso di vedere il postreiore: la parte di qualsiasi auto che vediamo di più, e per più tempo, quando siamo alla guida, oltre al cruscotto di quella che stiamo guidando.
Ritratto di alberto71giordano
28 aprile 2012 - 13:51
che cesso!!!!
Ritratto di Mario85
28 aprile 2012 - 14:34
ormai la opel fa solo auto scopiazzate. ormai e solo alla canna del gas la gente compra un prodotto presunto tedesco ma non possiede nulla di tedesco. Sicuramente la base sara di qualche bidoncino regalato dalla gm con motore fiat sotto e fa bella figura. Poi pubblicità assordante ingannevole e voilà
Ritratto di Limousine
28 aprile 2012 - 17:12
L'auto e il nome sono carini e non dispiacciono. Mi fa, inoltre, piacere leggere l'intenzione di Opel di migliorare e innalzare ulteriormente il livello qualitativo dei suoi nuovi modelli. A onor del vero, però, già le attuali Astra e Insignia mi sembrano molto ben realizzate e sullo stesso livello delle Volkswagen. Stessa impressione - solo in foto, per il momento - me la suscita pure l'imminente SUV Mokka. Comunque, è più che giusto puntare sempre al TOP, per cui fa bene la Opel a voler migliorare ancora. Speriamo solo che pure le Chevrolet migliorino a loro volta, in quanto - attualmente - non son proprio un granchè e sembrano un po' troppo rimaste al "palo"!
Ritratto di Renault90
28 aprile 2012 - 18:02
in se non e malaccio se rimane il più simile al disegno, per il nome magari proporrei altro.
Ritratto di giuseppe26
28 aprile 2012 - 21:11
auto bella, però i motori sono sempre frullatori a tre cilindri
Ritratto di Floid
29 aprile 2012 - 00:35
Concordo. Neanche a me i tre cilindri, pur con tutti i miglioramenti apportati, sembrano una soluzione destinata a durare. Credo che il TwinAir bicilindrico, superati i diffettucci di gioventù, andrà gradualmente diffondendosi come fu per il common rail per il diesel ( non credo che Fiat pensi di montarlo sulle Chrysler ;))..e con l'avidità di denaro che contraddistingue gli Agnelli, consci delle sempre più ristrette quote di mercato in Europa, venderanno il brevetto molto presto ).
Ritratto di Floid
29 aprile 2012 - 00:58
Non credo, forse di più alla Ka. VW è come Apple : ha saputo costruirsi un' immagine che va oltre i contenuti (alcuni realmente validi, molti altri sopravalutati ). Per fare concorrenza alla UP, Citigo, e Mii, sarebbe bastato che Toyota, con Daihatsu, avesse fatto qualche piccolo restyling alla Sirion : il posteriore della Up, e il design generale, la ricalcano spudoratamente. Quanto a Opel, avesse veramente voluto fare qualcosa di diverso dagli altri, avrebbe dovuto rispolverare, con Suzuki, quella genialata di Wagon R+, o Agila prima serie che dir si voglia: ma chi ha , attualmente, una monovolume di 3,50 ( praticamente una city-car ) con tutto quello spazio ? Sarebbe bastato rivedere un pò la linea, senza snaturarla come per la Splash, mantenendo il "cubo-style", migliorare cambio, freni, e sospensioni, ed avrebbero sicuramente fatto i numeri...se poi ci avessero aggiunto anche una versione 4X4, come nella Wagon R+, il gioco era fatto. Molti diranno..Bleahhh che orrore ! Ma intanto aveva un design coerente ed armonioso, rimanendo nell' ambito del "cubostyle", e poi veramente era un' auto che ti sorprendeva per praticità e spazio.
Ritratto di fogliato giancarlo
29 aprile 2012 - 16:16
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Paolo_1973
29 aprile 2012 - 19:16
Possono chiamarla come vogliono, Adama, Mokkina, Corsetta o anche, perché no, Scorrénzia. Rimane il fatto che Opel è in un mare di stérco, e da oltre 10 anni è in passivo. Appena i profitti cinesi scenderanno un po', GM dovrà prendere decisioni drastiche. Chiusura di uno o due stabilimenti. Idem con patate PSA, che ha appena (s)venduto la sua sede parigina per fare cassa, che ha appena annunciato licenziamenti in massa in Francia ma pare che Fogliato non se ne sia accorto. Troppo impegnato a fare i conti in tasca alla Fiat, nella patetica speranza che fallisca e faccia spazio alle citroen-che-sono-meglio-delle Jaguar. Al riguardo vale la pena citare le parole del Sergio nazionale: “Ha poi ribadito la necessità di un intervento a livello europeo per ridurre la capacità produttiva. In mancanza di un'azione in questo senso "un produttore, forse due, fallirà e non sarà Fiat", ha detto l'AD.” Link Marchionne: http://it.reuters.com/article/itEuroRpt/idITL6E8FQAAT20120426?pageNumber=2&virtualBrandChannel=0 Link Opel: http://www.omniauto.it/magazine/19325/opel-fra-tagli-e-nuovi-modelli
Pagine