NEWS

Ora la sosta è ancora più selvaggia

Pubblicato 17 ottobre 2020

Con l’aumento delle piste ciclabili, nelle città è ancora più difficile trovare un parcheggio: si moltiplicano i casi di comportamenti incivili delle auto. In più, sui marciapiedi, migliaia di monopattini elettrici e bici ostacolano i pedoni, specie i disabili.

Ora la sosta è ancora più selvaggia

UN GUAIO IN PIÙ - Allarme sosta selvaggia, come e più di prima: il problema si è aggravato con l’ondata di piste ciclabili urbane a settembre, che sottraggono spazio alle aree di sosta. Così, sono ancora più frequenti i parcheggi irregolari di chi guida auto, moto e furgoni: comportamenti incivili e ingiustificabili, da sanzionare. Ma attenzione: in parallelo, chi usa i monopattini elettrici a noleggio (e talvolta di proprietà) li parcheggia spesso sui marciapiedi (qui per saperne di più). Una sosta irregolare e pericolosa che ostacola i pedoni, specie i disabili e le persone anziane con mobilità ridotta. Guardate il nostro video qui sotto per rendervene conto.

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di Flynn
17 ottobre 2020 - 10:30
Bella pretesa fare gli olandesi senza averne l’educazione.
Ritratto di jonnybee85
19 ottobre 2020 - 06:25
Concordo
Ritratto di Cancello92
19 ottobre 2020 - 09:03
E lo spazio
Ritratto di alex_rm
19 ottobre 2020 - 16:36
Sono stato per lavoro in Olanda e gli olandesi sono rozzi,cafoni e maleducati
Ritratto di lucaruddhi
17 ottobre 2020 - 10:32
Ma per favore, non diamo la colpa a bici, monopattini e ciclabili, ma semmai alla gente che per fare due metri o prendersi il caffè prende la macchina, soprattutto ora col covid. Quanta gente andando a lavoro si ferma a prendere il caffè creando un grumo di macchine davanti al bar e bloccando la strada. Non capisco perchè questo blog, quando può, fa propaganda contro bici e monopattini. Inoltre con l'elettrico molte meno persone potrenno permettersi la macchina, e mi sembra anche il caso di pensare a una alternativa per le persone normali.
Ritratto di MS85
17 ottobre 2020 - 11:22
Quindi l'alternativa per una persona normale che non potrà più permettersi una macchina e deve continuare a fare i suoi 60-70km al giorno per andare a lavorare dal lunedì al venerdì diventa...?
Ritratto di Almeron771
17 ottobre 2020 - 12:52
Cambiare lavoro, semplice no?
Ritratto di MS85
17 ottobre 2020 - 14:26
Meglio ancora: possiamo smettere di lavorare. Poi campiamo col reddito di nullafacenza e ci spostiamo col bonus monopattino.
Ritratto di Boys
17 ottobre 2020 - 15:00
1
Ottima risposta!
Ritratto di Almeron771
17 ottobre 2020 - 18:10
Pienamente d'accordo, ti godi un po la vita,rinunciando a qualche bene materiale, ma essendo piu fecile e senza stress.
Pagine