NEWS

Traffico autostrade: previsioni weekend 8-9 agosto 2020 da bollino nero

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 07 agosto 2020

Vediamo la situazione di uno dei fine settimana più critici: sabato previste forti code verso i luoghi di vacanza, soprattutto al mattino.

Traffico autostrade: previsioni weekend 8-9 agosto 2020 da bollino nero

TUTTI IN VIAGGIO - Secondo una recente indagine, il 71% degli italiani sceglierà l’auto privata come mezzo di trasporto per l’estate 2020, in netta crescita rispetto al 55% del 2019. Il flusso di veicoli sarà ancora più sostenuto e verranno dunque a crearsi situazioni particolarmente critiche. I momenti di traffico più intenso sono attesi nel fine settimana dell’8-9 agosto, quando si annuncia traffico critico in molte autostrade italiane: la Polizia Stradale stima che al mattino di sabato 8 agosto vi saranno condizioni da bollino nero, dunque con traffico critico, in particolare nelle autostrade verso la Liguria, il lago di Como, Venezia e nello snodo di Bologna. 

PARTENZA INTELLIGENTE - La situazione del traffico, pur critica, sarà meno caotica al pomeriggio di sabato 8 e domenica 9, quando la Polizia si attende condizioni da bollino rosso, vale a dire intenso con possibili criticità. Simili le previsioni di Autostrade per l’Italia, il maggiore gestore di tratti autostradali in Italia: il bollino nero è atteso al mattino di sabato 8 agosto, quello rosso al pomeriggio e domenica 9 agosto si prevede traffico più scorrevole, contrassegnato da bollino giallo. Si consiglia di non mettersi in viaggio nelle ore più a rischio della giornata, ovvero da metà mattina a metà pomeriggio, ma di anticipare la partenza al mattino presto o ritardarla al tardo pomeriggio. 

I PUNTI DA EVITARE - Secondo le previsioni della Polizia, i flussi di traffico più intensi sono attesi nelle seguenti autostrade:  

A1 Milano-Napoli, bollino nero al mattino e pomeriggio dell’8 agosto in direzione Bologna e nel tratto fra Reggio Emilia e Parma

A4 Milano-Brescia, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione Venezia

A4 Venezia-Trieste, bollino nero al mattino e pomeriggio dell’8 agosto in direzione Trieste

A7 Milano-Genova, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione Genova 

A8/A9 Milano-Laghi, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione Laghi e Svizzera

A10 Genova-Ventimiglia, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione Savona 

A12 Genova-Roma, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione Sestri Levante 

A16 Napoli-Canosa, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione est

A22 Modena-Brennero, bollino rosso al mattino dell’8 agosto in direzione Modena; bollino rosso al mattino e pomeriggio del 9 agosto in direzione Brennero 

A26 Genova-Gravellona Toce, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione Genova

A27 Venezia-Belluno, bollino nero al mattino dell’8 agosto in direzione nord

A30 Caserta-Salerno, bollino nero al mattino e pomeriggio dell’8 agosto in direzione Napoli 

A32 Torino-Bardonecchia, bollino rosso al pomeriggio dell’8 e 9 agosto in entrambi i tratti.

I TRATTI CHIUSI - In previsione dell’intenso weekend, Autostrade per l’Italia ha ridotto i cantieri e diminuito le chiusure per lavori nei tratti di sua competenza, al fine di arrecare meno disagi agli automobilisti. Restano tuttavia alcuni tratti critici (l’elenco completo si trova QUI). 

A3 Napoli-Salerno: dalle ore 22.00 del 7 agosto alle 06.00 dell’8 agosto sarà chiusa l’entrata di Castellammare di Stabia, in direzione Napoli

A7 Milano-Genova, dalle ore 22.00 del 7 agosto alle 06.00 dell’8 agosto sarà chiuso per lavori il tratto Ronco Scrivia-Vignole Borbera in direzione Milano

A56 Tangenziale di Napoli, dalle ore 22.00 del 7 agosto alle 06.00 dell’8 agosto sarà chiusa per lavori la barriera di Napoli, in entrambe le direzioni

T6 Complanare di Bologna, dalle ore 22.00 del 7 agosto alle 06.00 dell’8 agosto sarà chiusa per lavori il tratto di Bologna, in entrambe le direzioni 

SUGGERIMENTI UTILI - È bene ricordare che la nostra sicurezza e quella degli altri automobilisti è la priorità: è quindi consigliabile evitare qualsiasi distrazione alla guida; mantenere sempre idonea distanza di sicurezza dal veicolo che precede; moderare la velocità rispettando i limiti previsti; allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori e assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori. È vietato utilizzare i cellulari durante la guida senza vivavoce o auricolari. Fare soste frequenti, almeno ogni due ore di guida ininterrotta. Alcol e droghe sono incompatibili con la guida.

ESTATE 2020: TUTTE LE GIORNATE CRITICHE DA BOLLINO NERO E ROSSO





Aggiungi un commento
Ritratto di Arreis88
7 agosto 2020 - 23:14
Ma si dai, oggi altri 552 casi di positività al virus ma alla mia vacanzina, diamine, non ci rinuncio senno finisco in psicanalisi per non aver pucciato i piedini nell'acqua....
Ritratto di ziobell0
8 agosto 2020 - 00:48
infatti tu puoi andare a contagiarti al supermercato oppure fuori dal bar di paese. Ma che discorsi i d i o t i che fate
Ritratto di GabrieleWhite
8 agosto 2020 - 08:11
1
Andare in viaggio è una scelta da rispettare. L'importante è usare la testa, senza fingere che sia un'estate normale.
Ritratto di Pierre Cortese
8 agosto 2020 - 09:04
1
Ancora a parlare di contagi da raffreddore? Mamma mia che noia...chiudetevi in casa e non scassate l'anima a chi ci è già stato (controvoglia e mai più) per 3 mesi. Basta, non se ne può più di paranoici di virus farlocchi che non uccidono neanche i 108enni appena stesi da un treno. Tutti Michael Jackson con la museruola sono diventati. E basta con questi bollettini di contagi. È puro terrorismo mediatico, la TV buttatela. A Beirut oltre 300.000 persone senza casa e morti che non si finiscono di contare e qui si fa la conta dei raffreddori. Basta.
Ritratto di Laf1974
8 agosto 2020 - 00:35
Con quest'aria di contagio in giro mettersi in viaggio è un'idea decisamente salubre.
Ritratto di RaffaeleGT79
8 agosto 2020 - 11:32
4
Ma ....e' una mia impressione o anche qualcuno di voi l'ha avuta.. Vedo sempre più spesso macchine non certo piccole e sopratutto nuove ad andature tartarughesche non solo sulle statali 70kmh,ma ultimamente anche in autostrada. 90/100 non di più.. In autostrada te ne fotti ma sulle extraurbane ti fanno girare i c.... La maggior parte sono giapponesi e, mi sembra,i bride o elettriche. Cali di potenza improvvisi?? Raffae'.
Ritratto di Captain Harlock
8 agosto 2020 - 20:15
1
Nono, rincoglionimento andante e diffuso purtroppo .... Proprio oggi, in una statale, ho incontrato almeno 4 "creatori di file" come li chiamo io.... Impossibile superarli (causa curve, traffico in senso opposto, ecc) e frenano ad ogni curva anche impercettibile e, di notte, anche quando incrociano ogni auto che proviene in senso opposto ... In genere hanno utilitarie, berline o sw di qualsiasi marca .... Purtroppo é pieno, sono ovunque.... siamo invasi.... Sigh :-(
Ritratto di Andre_a
8 agosto 2020 - 23:59
9
Magari è semplicemente gente che non ha fretta, provate a non averne anche voi. A me da molto meno fastidio chi va piano per motivi suoi piuttosto a chi ti sta appiccicato al paraurti anche quando stai già andando al limite di velocità. Ricordiamoci che quella scritta sul cartello è la velocità massima, ma si può benissimo andare più piano.
Ritratto di Captain Harlock
9 agosto 2020 - 08:52
1
Per carità, io non parlavo di quelli che vanno piano perché senza fretta o dei pazzi che ti stanno addosso a qualsiasi velocità e scalpitano per sorpassare .... Semplicemente parlavo di quella speciale categoria di persone che, specialmente nelle statali, mostra tutta la sua imperizia e impreparazione alla guida viaggiando ai 50 anziché ai 90, frenando pure prima di ogni anche impercettibile curva.... Io li chiamo "creatori di file" perché date le condizioni stradali sono quasi impossibili da superare ... Il mio messaggio era anche in chiave ironica, mi spiace non sia stato capito .
Ritratto di Andre_a
9 agosto 2020 - 16:04
9
Si, ma non puoi sapere per quale motivo uno sta andando piano, potrebbe avere un carico fragile, un neonato a bordo, essere inesperto (lo siamo stati tutti). Secondo me non è mai giusto mettere fretta, né con comportamenti aggressivi su strada (sfanalate, mancato rispetto della distanza di sicurezza...), né con messaggi che vogliono sembrare ironici, ma in realtà li fanno sentire degli impediti. Se uno va a 70 o meno in una strada col limite a 90 fa bene, non sta infrangendo nessuna legge, se a quello di dietro non sta bene, problemi suoi.
Pagine