La nuova Peugeot 208 sarà anche elettrica

La prossima generazione dell’utilitaria Peugeot 208 arriverà nel 2019 e sarà basata su una nuova piattaforma.

CONTANO LE SINERGIE - Al momento di rilevare la Opel dalla General Motors, nel 2017, il gruppo PSA aveva indicato nelle condivisioni la chiave per far funzionare l’alleanza fra i suoi marchi (Citroën, DS e Peugeot) e quello tedesco. Questa strategia entrerà nel vivo il prossimo anno, quando arriverà la nuova generazione dell’utilitaria Peugeot 208, che avrà gli stessi motori e la stessa meccanica della “cugina” Opel Corsa (qui per saperne di più). Le due auto però saranno molto diverse all’esterno, come si può notare dalle foto spia di Car Scoops: la Peugeot 208 infatti avrà il cofano spiovente e una grande mascherina anteriore, ben raccordata alle sottili luci diurne verticali.

ANCHE ELETTRICA - La Peugeot 208, che dovrebbe arrivare intorno a settembre del 2019, avrà soltanto la carrozzeria a cinque porte e continuerà ad avere un look molto ricercato, in particolare all’interno, dove saranno riproposti il cruscotto rialzato e il volante di piccolo diametro, che su tutte le Peugeot più recenti dà l’impressione di avere uno sterzo più diretto. Compresi nel prezzo o a richiesta si potranno avere diversi sistemi di assistenza alla guida, fra cui l’utile frenata automatica d’emergenza. Anche la Peugeot 208 dovrebbe avere una versione spinta dal motore elettrico, già confermata per la Corsa, ma in alternativa non mancheranno i più convenzionali benzina 3 cilindri 1.2 e diesel 4 cilindri 1.5. Sul pianale della Peugeot 208 sarà ricavata una crossover compatta erede della 2008.



Leggi l'articolo su alVolante.it