La Peugeot 208 si rinnova

19 febbraio 2015

Rivisti vari particolari esterni ed interni. Debuttano gli allestimenti GT Line e GTi by Peugeot; in vendita da giugno 2015.

La Peugeot 208 si rinnova
TRUCCO LEGGERO - Dopo quasi un milione di esemplari venduti, la Peugeot 208 per il 2015 cambia faccia (guarda video più in basso) in occasione del Salone di Ginevra: la sostanza è confermata (e migliorata in alcuni aspetti), mentre la forma cambia. I fari sono ora a led di serie (il fondo è nero con inserti cromati), e per la carrozzeria sono previste nuove colorazioni. Debuttano due allestimenti, rivolti al pubblico più giovane: si chiamano GT Line e GTi by Peugeot (che arriverà più avanti) e puntano su una connotazione sportiveggiante. La mascherina è ora più pronunciata, anche se le differenze rispetto al modello in circolazione sono tutto sommato risibili.
 
 
PUNTA SUL BIANCO - Cambia anche il disegno dei copriruota per le Peugeot 208 con cerchi in lamiera, e dei cerchi in lega, con diametro da 15” a 17”. Affinamenti anche all’interno: confermato l’i-Cockpit, composto da volante ridotto e quadro strumenti (retroilluminato in bianco) in posizione rialzata; il display di tipo touchscreen con diagonale da 7” è di serie dal secondo allestimento (Active), mentre il sistema multimediale può, attingendo al listino degli optional, connettersi a Internet e replicare lo schermo dello smartphone collegato. Sul fronte sicurezza, da segnalare l’introduzione del sistema di frenata automatica in ambito cittadino.
 
 
C’E’ ANCHE IL DIESEL ECONOMO - Tra i motori della Peugeot 208, da segnalare l’introduzione di tre livelli di potenza per il 1.6 BlueHDi: 75, 100 e 120 CV. Per il primo la casa dichiara emissioni di 79 g di CO2 al km e un consumo di carburante pari a 33,3 km/litro nel ciclo combinato. Tra i benzina, la base è costituita dal noto 1.0 accreditato di 68 CV con cambio manuale a 5 marce, affiancato dal 1.2 da 82, anch’esso con cambio manuale a 5 marce. Il 1.2 PureTech sovralimentato con turbocompressore e provvisto di sistema Start&Stop mette invece sul piatto 110 CV e offre in opzione il cambio automatico a 6 rapporti. Al vertice della gamma, confermato il 1.6 THP con Start&Stop e 208 CV: è destinato alla GTi e alla già citata GTi by Peugeot. Il debutto sul mercato europeo della rinnovata Peugeot 208 è previsto per metà giugno, con prezzi ancora da definire, ma che prevedibilmente non si discosteranno di molto dall’attuale listino.
VIDEO
Peugeot 208
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
103
88
47
24
40
VOTO MEDIO
3,6
3.62914
302




Aggiungi un commento
Ritratto di antonio.pgg
19 febbraio 2015 - 22:03
fatta acquistare a mio padre con motore 1.2. Dopo due anni di vita stiamo cercando di sbarazzarcene. Macchina scomoda. Penso sia la peggiore del segmento. Unica nota positiva della 208.. Il motore.. Per essere 1.2 spinge bene peccato che arrivato a 130 i sedili ti vibrano... Decisamente meglio la kia Rio!!!
Ritratto di delfinod72
20 febbraio 2015 - 15:36
10
Penso che la migliore sia la Lancia Ypsilon e la Polo o nuova Corsa
Ritratto di Bogio
19 febbraio 2015 - 22:46
macchina discreta manodopera costosissima utilitaria con costi di manutenzione da supercar punto.
Ritratto di rikykadjar
20 febbraio 2015 - 14:06
3
Mi piaceva e ora mi piace ancora di più; ma vi prego questo arancione spento non lo digerisco proprio
Ritratto di lucios
20 febbraio 2015 - 15:28
4
....hanno elminato quel posticcio ferro storto di calandra!
Ritratto di delfinod72
20 febbraio 2015 - 15:35
10
Non dimenticatevi anche la Lancia Ypsilon in allestimento Platinum il migliore, nelle finiture, nei motori soprattutto per il benzina 900 twin turbo da 85 cv, il diesel è economo e adatto nei lunghi viaggi.
Ritratto di Paglianti
20 febbraio 2015 - 16:22
Ma questo mnessaggio prmomozionale ora cosa centra????? Qui siamo su un articolo della 208. Vai a promuovere il tuo cesso fiat da un altra parte.. fiattaro ddel carzoo.
Ritratto di Roberto Carnevale
20 febbraio 2015 - 16:18
Ma se già la modificano, ci sarà pure un motivo o no? Le vendite sono in preoccupante calo, solo la qualità degli interni è apprezzabile, il resto è brutto (avanti e retro) o pessimo (volantino e cruscotto rialzato). Un errore non seguire lo stile di 206/207 che erano davvero interessanti. Poi chi la ha acquistata, ometta di dare giudizi di parte (forse solo per giustificare e gratificare il proprio acquisto). Il mercato ha sempre ragione comunque. E non è una PREMIUM e quindi costa come le altre generaliste.
Ritratto di Niko46
20 febbraio 2015 - 17:54
3
Premetto che sono un felice possessore di 208 Allure HDI, quella da 115 cv, onestamente non la reputo la migliore della categoria, vuoi perché alcune plastiche potevano essere migliori ed altre montate meglio, come l'assistenza della concessionaria - che letteralmente svanisce dopo l'acquisto - però la reputo tra le migliori come rapporto qualità/prezzo. Poi ognuno ha la sua opinione; ritengo di aver debitamente espresso la mia scegliendo questa auto invece di altre. Parlando del restyling, onestamente non mi piace, ha reso quest'auto più dozzinale, il frontale sembra molto più "plasticoso", troppa palstica grezza a vista, prima aveva una sua eleganza il frontale, ora buona parte di quella eleganza è svanita in un mare di nero. Per il resto non è cambiata poi molto, giusto le piccole migliorie del caso per rimanere al passo...
Ritratto di Roberto Carnevale
21 febbraio 2015 - 10:44
Aggiungo, il comune di Roma ha acquistato un lotto di 208 per i vigili urbani (il precedente erano delle Punto). Ora siccome avranno indetto una gara per le nuove forniture e tale gara evidentemente è stata vinta dalla Peugeot, se ne deduce che hanno prezzato le 208 meno delle Punto. Il che dimostra che vendono un' auto nuova ad un prezzo inferiore rispetto ad una pensionabile (non sanno a chi darle e pur di sbarazzarsene le vendono al costo o sotto?) Certo questa fornitura non serve per pubblicità positiva (pensate che figata avere ed andarci in giro con la stessa auto dei vigili urbani di Roma).
Pagine