Peugeot 3008, sotto i ferri del chirurgo

26 agosto 2013

Tanti dettagli rinnovata sulla crossover compatta, con il comfort e la funzionalità come obiettivi.

Peugeot 3008, sotto i ferri del chirurgo
RESTYLING DISCRETO - Tra le novità Peugeot per il salone di Francoforte c’è anche la Peugeot 3008 rinnovata, con un lavoro di restyling discreto ma comunque tale da dare al modello una immagine più fresca. Al centro degli interventi soprattutto i gruppi ottici, sia anteriori che posteriori. Quelli anteriori uniscono materiali di tonalità differenti (una nera e l’altra cromata), creando un inedito effetto estetico, indipendentemente dalla sagomatura. In particolare i fari secondari, antinebbia, sono ispirati dalle ultime creazioni realizzate per le concept car della casa. E la tipologia dei fari varia a seconda del livello dell’allestimento. I cerchi offrono una gamma di disegni nuovi, nelle misure da 16, 17 e 18 pollici, a seconda delle versioni. 
 
NOVITÀ NEI DETTAGLI - Nell’abitacolo della rivista Peugeot 3008 fa bella mostra di se il supporto trasparente retrattile con il display nella linea dello sguardo del conducente verso la strada, in cui sono riportate le informazioni relative alla distanza dal veicolo che precede, al regolatore di velocità e al limitatore; ognuna in colore diverso. Da segnalare un nuovo materiale impiegato negli interni delle versioni Active: il Grikol, che ha la caratteristica di mutare da opaco a lucido a seconda dell’angolo con cui è colpito dalla luce. La versione ibrida Peugeot 3008 HYbrid4 prevede poi una serie di dettagli esclusivi, sia nei rivestimenti interni che nelle tinte della carrozzeria. 
 
 
NON SOLO PER GI OCCHI - Estetica a parte, la Peugeot 3008 offre una posizione di guida particolare, grazie al suo sterzo con piantone diviso in tre elemento, che consente una regolazione molto ampia. Per il passeggero anteriore, l’elemento caratterizzante sulla 3008 è invece probabilmente il poderoso maniglione che unisce la console centrale alla plancia. 
 
DISTANZA DI SICUREZZA SEMPRE - Ampio e articolato per i vari aspetti della guida è poi l’equipaggiamento di sistemi di assistenza per chi è al volante, sia in chiave di comfort che di sicurezza. C’è il citato Distance Alert, con il radar che monitora ciò che si trova davanti al veicolo, informando (sull’head-up display, che fuoriesce dalla plancia) non sui metri di distanza dagli altri veicoli, ma sui secondi che occorrono, alla velocità a cui si sta procedendo, per andare a urtare l’ostacolo. Molta attenzione è stata posta per le fasi di parcheggio. Il sistema di assistenza specifico della Peugeot 3008 rileva se lo spazio esistente è sufficiente e quindi durante la manovra fornisce una serie di informazioni sulla distanza dagli ostacoli, anche grazie a una telecamera posteriore. E una volta compiuta inserisce automaticamente il freno di stazionamento. 
 
 
LA CARTA IBRIDA - Assieme alle Peugeot 3008nelle versioni con motori convenzionali, la gamma del modello comprende la 3008 HYbrid4, ibrida che unisce il motore turbodiesel 2.0 HDi FAP da 163 CV con un’unità elettrica da 37 CV che agisce sulle ruote posteriori. In questo modo la tecnica ibrida fa diventare il veicolo anche 4x4.  La potenza complessiva è di 200 CV con coppia di 300 Nm sull’avantreno e 200 Nm sul retrotreno. Il consumo medio di omologazione è di 29,4 km/l con emissioni di CO2 pari a 88 g/km. Il sistema consente inoltre di scegliere tra quattro modalità di funzionamento: Auto, ZEV, 4x4 e Sport. Nel primo caso ci si affida interamente alla tecnologia, nel secondo caso ci si muove a trazione elettrica (quando la carica delle batterie si avvicina al livello in cui la marcia a zero emissioni non è possibile, interviene il motore diesel che muove il veicolo e ricarica le batterie). Con la marcia 4x4, alle basse velocità si può avere sino al 40% della coppia al retrotreno, garantendosi una motricità in grado di superare le situazioni più difficili. Infine nella modalità Sport il sistema sceglie i rapporti e i tempi di cambiata con una logica sportiva, per chi predilige la guida brillante e dinamica. 
 
OFFERTA DI 8 MOTORI - La gamma motori della nuova Peugeot 3008 comprende 4 motori a gasolio: 1.6 e-HDi FAP da 115 CV con cambio robotizzato; 1.6 HDi FAP da 115 CV con cambio manuale a 6 marce; 2.0 HDi FAP 150 CV cambio manuale a 6 marce; 2.0 HDi FAP 163 CV, cambio automatico a 6 marce. Ci sono poi 4 unità a benzina: 1.6 VTi 120 CV, cambio manuale a 5 marce; 1.6 THP 155 CV, cambio manuale a 6 marce; 1.6 THP 155 CV, cambio automatico a 6 marce; 1.6 THP 163 CV, cambio automatico a 6 marce. Chiude la gamma la versione ibrida 2.0 HDi FAP 163 CV e motore elettrico da 37 CV, cambio robotizzato.
 
 
PER PIÙ TRAZIONE - Infine, altra particolarità della Peugeot 3008 è il sistema Grip Control che migliora la motricità in base alle condizioni di aderenza. Il sistema agisce sulle ruote anteriori pur lasciando sempre al conducente il controllo del mezzo. In abbinamento al dispositivo la Peugeot 3008 è equipaggiata con pneumatici Michelin Latitude Tour HP Mud & Snow di dimensioni 215/60 R16 che contribuiscono a ottimizzare la marcia sui fondi difficili, anche senza disporre della trazione integrale.
Peugeot 3008
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
41
38
32
27
41
VOTO MEDIO
3,1
3.06145
179


Aggiungi un commento
Ritratto di nik66
27 agosto 2013 - 14:14
con bounty killer, il nuovo cruscotto della 208, 2008 ecc. è moooolto discutibile, tant'è che sistemando sedile e volante come guiderei io, la parte superiore della corona mi copre quasi la metà della strumentazione, quindi bene ha fatto la peugeot a lasciarlo così com'è anzi, spero proprio che l'abbandonino quel design "innovativo"
Ritratto di Willy2000
27 agosto 2013 - 19:24
meglio ma comunque esternamente non mi convince. Ottimi invece gli interni
Ritratto di audi94
28 agosto 2013 - 00:06
1
Auto davvero molto comoda e riuscita.. Spero possa continuare a regalarmi soddisfazioni!
Ritratto di anonimodoc85
28 agosto 2013 - 09:48
perchè usano per l'ibrida il motore da 2 litri anzichè quello da 1.6?.. secondo me si risparmierebbe tantissimo in termini di consumo e CO2 e non peggiorerebbe più di tanto il comfort di guida.
Ritratto di anonimodoc85
28 agosto 2013 - 09:48
perchè usano per l'ibrida il motore da 2 litri anzichè quello da 1.6?.. secondo me si risparmierebbe tantissimo in termini di consumo e CO2 e non peggiorerebbe più di tanto il comfort di guida.
Ritratto di lucios
28 agosto 2013 - 23:08
4
.....migliorata, però c'è ancora una grande sproporzione nella cintura e nel posteriore
Ritratto di semm
31 agosto 2013 - 11:42
Il frontale ora è decisamente più snello...il dietro non mi ha mai convinto ed anche oggi dopo la ristilizzazione continua a non convincermi...
Ritratto di MauF
15 ottobre 2013 - 17:38
Molto migliorata sul frontale. Il retro è brutto come prima. Molto belli invece, a mio giudizio, gli interni; il cruscotto sembra di un suv di categoria superiore.
Ritratto di lerione
19 novembre 2014 - 08:31
Il restyling mi convince in parte. Nel complesso è simile al modello precedente. In ordine all'estetica concordo che potrebbe essere più sportiva. Ma 3008 è volutamente un compromesso: né suv, né familiare... Però quando ci sali sopra e la guidi avverti la differenza con le competitor classiche... Né l'una, né l'altra: molto meglio! Se non avete particolari esigenze narcise questa è un'auto completa: assetto francese e solidità quasi tedesca. Ovviamente sono di parte: ce l'ho!
Pagine