NEWS

Peugeot 308: arriva il restyling

5 maggio 2017

La Peugeot 308 cambia poco all’esterno, ma riceve il nuovo motore 1.5 BlueHDi e il filtro anti-particolato sul benzina 1.2 PureTech.

Peugeot 308: arriva il restyling

LUCI DIURNE A LED PER TUTTE - La Peugeot 308 riceverà nel 2017 una serie di aggiornamenti alla carrozzeria, alle dotazioni di bordo e alla gamma motori, studiati per rinfrescare il modello (in vendita dal 2013) e aggiornarlo secondo le più recenti novità disponibili. La berlina francese rinnova così la sfida nei confronti delle Opel Astra, Renault Megane e Volkswagen Golf, berline a cinque porte lunghe circa 430 cm disponibili come la 308 anche in versione station wagon. La Peugeot 308 edizione 2017 (nella foto qui sopra) riceve una mascherina dalla finitura ad effetto tridimensionale, più simile alle recenti 3008 e 5008, oltre a migliorie nella zona del cofano anteriore, dei fascioni paraurti e delle luci anteriori: quelle diurne sono a led (di serie) per tutti i livelli di allestimento.

NUOVE TECNOLOGIE - L’unica novità prevista all’interno (del quale non sono state diffuse immagini) riguarda il sistema multimediale, rivisto nella grafica e dotato delle funzioni Apple Carplay e Android Auto, dei comandi vocali e del navigatore satellitare TomTom Traffic Live, che fornisce aggiornamenti in tempo reale sulle condizioni del traffico. Sulla rinnovata Peugeot 308 debuttano poi nuove tecnologie di ausilio alla guida, a partire dal regolatore di velocità adattivo, capace di far arrestare l’auto quando il traffico è intenso senza che il guidatore debba variare la velocità di crociera imposta. Il sistema funziona però solo in abbinamento al cambio automatico. La dotazione include poi la frenata automatica d’emergenza, l’avviso di superamento della corsia, il parcheggio semi-automatico e la telecamera posteriore di parcheggio con visione a 180°.

NUOVO MOTORE 1.5 BLUEHDI - La Peugeot 308 del 2017 si avvale inoltre del nuovo cambio automatico a 8 rapporti EAT8 della Aisin, disponibile soltanto con il 2.0 BlueHDi da 180 CV, studiato per integrarsi al meglio con lo start&stop e farlo intervenire anche a vettura in movimento: il motore si spegne già quando la velocità scende sotto i 20 km/h, quanto basta per diminuire i consumi lungo quei tratti di strada (ad esempio prima di un semaforo rosso) dove all’auto è sufficiente muoversi per inerzia. L’aggiornamento sancisce inoltre il debutto del nuovo motore diesel 1.5 BlueHDi da 130 CV (foto qui sopra) e del rinnovato benzina a tre cilindri 1.2 PureTech, anch’esso da 130 CV, che adotta il filtro anti-particolato e un catalizzatore più evoluto per abbattere le emissioni inquinanti. La Peugeot è sicura in questo modo di rispettare le normative anti-inquinamento Euro 6c, attese a settembre 2018, che obbligheranno molti benzina a servirsi proprio del filtro anti-particolato.

Peugeot 308
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
190
219
101
71
83
VOTO MEDIO
3,5
3.54518
664


Aggiungi un commento
Ritratto di alexlato2010
5 maggio 2017 - 20:39
da me a bari ne girano tante soprattutto in versione famigliare (SW) ... sicuramente molte di più rispetto alla "nuova" Golf 7, che è sempre più rara da trovare.
Ritratto di Ercole1994
5 maggio 2017 - 13:13
Io non capisco questa continua "dieselizzazione" dei motori a benzina. Già il filtro antiparticolato, è una vera rogna per i motori diesel, perché continuare ad investire su una tecnologia che invece di migliorare la vita, la peggiora ulteriormente? Tornando alla 308, vedo un restyling molto leggero, che porta le versioni base, ad assomigliare alle più belle versioni GT e GT-Line, che personalmente mi sono sempre piaciute.
Ritratto di stefbule
5 maggio 2017 - 13:34
11
Cominciare a mettere il fap anche ai benzina è la tendenza, anche perchè è vero che il motore a benzina a iniezione diretta ha più particolato dei diesel per vari motivi (forse non tutti lo sanno), bisogna mettersi il cuore in pace. E' un'altra rottura di palle a cui si faceva volentieri a meno.
Ritratto di Ercole1994
5 maggio 2017 - 13:44
Bah, io avrei puntato solo sul catalizzatore di ultima generazione, magari con microcelle evolute per rendere ulteriormente innocue determinate sostanze. Il FAP è un'eterna disgrazia per chi ha un diesel.
Ritratto di stefbule
5 maggio 2017 - 13:55
11
Oramai, quando ci sono certe scelte "dall'alto" non sai mai se sono per interesse (di qualcuno) o per il beneficio di tutti. Chi si fida più...
Ritratto di AlexTurbo90
6 maggio 2017 - 00:47
@Stefblue Il benzina ad iniezione diretta emetterà SEMPRE meno particolato di un qualsiasi diesel, il problema è che ci si incaponisce con questi maledetti 3 cilindri super-pompati e super-forzati. Sono soprattutto quelli che emettono tantissimo particolato! Perché non tornare al buon caro "rightsizing", magari con un 1.5 a 4 cilindri a ciclo Miller (la versione turbocompressa dell' Atkinson), che grazie al suo ciclo di combustione più lento e "completo", assicura emissioni infinitamente più basse di un qualsiasi benzina a ciclo Otto (anche a iniezione diretta)? Magari abbinato ad un sistema mild-hybrid, che abbatte ulteriormente le emissioni nocive?
Ritratto di Fr4ncesco
6 maggio 2017 - 01:12
Quoto, ottimo ragionamento!
Ritratto di mika69
6 maggio 2017 - 08:00
Mazda a breve arriverà con i nuovi benzina senza candele, promettono riduzione di emissioni e consumi notevoli. Staremo a vedere na se dovesse funzionare davvero apriranno una nuova strada. Un motore così, magari semi-ibrido diventerebbe pazzesco.
Ritratto di mika69
6 maggio 2017 - 08:00
Mazda a breve arriverà con i nuovi benzina senza candele, promettono riduzione di emissioni e consumi notevoli. Staremo a vedere na se dovesse funzionare davvero apriranno una nuova strada. Un motore così, magari semi-ibrido diventerebbe pazzesco.
Ritratto di Fr4ncesco
6 maggio 2017 - 14:34
E poi dicono che i motori termici siano arrivati al capolinea!
Pagine