La Peugeot scommette sull'ibrido sportivo

21 febbraio 2019

La concept Peugeot 508 Sport Engineered introduce un sistema di propulsione ibrido con 400 CV che vedremo su modelli di serie.

La Peugeot scommette sull'ibrido sportivo

3 MOTORI PER 400 CV - La Peugeot scommette sulle auto ibride ad alte prestazione. E lo fa con la Peugeot 508 Sport Engineered, il prototipo che vedremo al Salone di Ginevra, dotato di un potente propulsore ibrido, che anticipa una nuova linea di modelli elettrificati ad alte prestazioni che la casa francese intende sviluppare nei prossimi anni. La Peugeot 508 Sport Engineered è equipaggiata con un propulsore a benzina PureTech Turbo da 200 CV, un motore elettrico all’anteriore da 110 CV e un altro motore elettrico sul posteriore da 200 CV, per una potenza complessiva di 400 CV e una coppia massima di 500 Nm. La batteria da 11,8 KWh permette all’auto di viaggiare in modalità 100% elettrica fino alla velocità di 50 km/h.

PRESTAZIONI DA SPORTIVA - Le prestazioni della Peugeot 508 Sport Engineered sono notevoli: secondo la casa francese, per scattare da 0 a 100 km/h impiega 4,3 secondi, i 400 metri da fermo li percorre in 12,5 secondi, la ripresa da 80 a 120 km/h avviene in 2,5 secondi e da 80 a 180 km/h in 9,3 secondi; la velocità, massima dichiarata è di 250 km/h. Tuttavia, anche se le performance del prototipo sono da vera sportiva, le emissioni di CO2 si attestano su livelli molto ridotti: secondo la Peugeot non superano i 49 g/km, un dato registrato nel ciclo di omologazione Wltp. Inoltre, la Peugeot 508 Sport Engineered  si caratterizza per le carreggiate allargate (2,4 cm all’anteriore e 1,2 cm al posteriore), l’assetto ribassato regolabile e uno sterzo ancora più preciso rispetto al modello standard; è equipaggiata con pneumatici Michelin Pilot Sport 4S nella misura di 245/35 R20. L’impianto franante anteriore della Peugeot 508 Sport Engineered è composto da pinze a 4 pistoncini (di 38 e 41 mm di diametro) e dischi ventilati da 380 mm.

SVILUPPATA DALLA PEUGEOT SPORT - La Peugeot 508 Sport Engineered è stata sviluppata dalla Peugeot Sport, il reparto corse ufficiale della casa automobilistica francese, ed è il frutto dell’esperienza e dei progressi tecnologici acquisiti con i prototipi presentati negli scorsi anni dalla casa del Leone, tra cui la 308 R Hybrid Concept (2015). Per la realizzazione della concept è stata impiegata anche la nuova tecnologia della stampa 3D, con cui è stata creata l’innovativa calandra dalla forma affilata che integra dei listelli progettati e posizionati in modo tale da orientare il flusso dell’aria direttamente verso il radiatore. Il fascione anteriore paracolpi, anch’esso dalle linee spigolose, include grandi deflettori che contribuiscono ad incanalare l’aria verso il motore, per un più efficiente raffreddamento degli organi meccanici. Lateralmente, oltre ai grandi cerchi il lega da 20 pollici di colore nero con finiture grigie, spicca il flap posizionati sul terzo montante posteriore per ottimizzare il flusso dell’aria. Le pinze dei freni, che recano la sigla “Peugeot Sport Engineered”, sono in evidenza anche grazie alla colorazione giallo fluorescente, come i deflettori sul paraurti anteriore e i flap laterali. Nella parte posteriore, la Peugeot 508 Sport Engineered non è dotata di un’alettone, secondo i tecnici francesi non avrebbe giovato al suo design; è invece presente un diffusore integrato nel paraurti, in colorazione nera, da cui spuntano i terminali di scarico laterali. Gli inserti e i dettagli esterni, che nella Peugeot 508 si distinguono per le cromature, sulla 508 Sport Engineered sono di colore nero lucido, per metterne in risalto il carattere sportivo.

INTERNI SPORTIVI E CURATI - La Peugeot 508 Sport Engineered è dotata di un volante multifunzione sportivo dalla forma appiattita sia sulla parte inferiore che superiore, rivestito in Alcantara e impreziosito da inserti in fibra di carbonio e cuciture a vista che alternano il colore nero e giallo fluorescente; nella parte inferiore è posizionato un ulteriore inserto che riprende i 3 tratti caratteristici di Peugeot Sport Engineered. Anche i montanti sono rivestiti in Alcantara, così come il tetto e i pannelli delle portiere. È presente un display digitale head-up da 12.3 pollici (che proietta le informazioni di guida sul parabrezza) e un display touch capacitivo da 10 pollici collocato sulla plancia, in posizione centrale; la consolle centrale è finemente rivestita in fibra di carbonio. I sedili, anch’essi realizzati con un rivestimento misto pelle e Alcantara, presentano cuciture a vista nere e giallo fluorescente, un’alternanza di colori dominante in numerose parti dell’auto, persino nelle maniglie delle portiere.

Peugeot 508
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
110
59
30
21
28
VOTO MEDIO
3,8
3.814515
248


Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
21 febbraio 2019 - 20:53
Certi fiattari sconfinano pure... Tornando in tema, l'auto è bellissima, una delle TreVi più belle del momento, l'idea dell'ibrido anche in chiave sportiva può piacere, ma il look tamarro no... La rende meno affascinante! In ogni caso brava Peugeot!
Ritratto di Claus90
21 febbraio 2019 - 21:34
Con 400 cv, 3 tre motori, per viaggiare poi a soli 50 km/h in modalità totalmente elettrica a me non interessa minimamente un'auto cosi, è solo un'auto da marketing sicuramente le Lexus ed FCA fanno di meglio ma molto .
Ritratto di Marco_Tst-97
21 febbraio 2019 - 21:52
Trattasi di ibrido sportivo, quindi non del tipo di motorizzazione ibrida offerta da Lexus.
Ritratto di Gwent
21 febbraio 2019 - 22:36
2
Lexus offre l'ibrido sportivo dal 2007 con la GS 450h, un razzo ibrido da 345 hp e motori elettrici potentissimi. La serie 2011 con doti dinamiche da Serie 5E60 ha sublimato il tutto con un handling che nei confronti USA ha messo in riga tutte le rivali (sebbene si trattasse della versione solo termica 350 F-Sport). I giapponesi saranno sempre i leader mondiali dell'ibrido e le vendite lo dimostrano. Mai vista un ibrida europea in giro (tranne un q5 della serie precedente ed una i8 ma avevano gli adesivi dei rispettivi concessionari). Gli europei non sono neanche pronti ad abbandonare il diesel per abbracciare completamente la causa dell'ibrido sia perché non sanno fare ibride pure, devono ricorrere al plug in che a batterie scariche beve come una spugna perché il termico è chiamato su due fronti: muovere le ruote e ricaricare da 0 le batterie oltre a doversi portare a spasso parecchi chili in più di batterie senza che ci sia l'apporto dei motori elettrici, sia perché la gente ha fiducia solo negli ibridi del gruppo Toyota, gli altri non li considera proprio. A mio avviso VAG dovrebbe concentrarsi sul metano,molto più redditizio e molto meno costoso da sviluppare oltre al fatto che sono leader nel metano. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di Marco_Tst-97
21 febbraio 2019 - 22:47
Bene la puntualizzazione che sia una tua opinione, ma mi pare che tu sia male informato su alcuni aspetti, fra cui il funzionamento delle ibride plug-in, che non è vero che una volta scariche le batterie funzioni solo a benzina, ma al contrario funziona come un ibrido tradizionale. Di ibride europee ormai ce ne sono molte, e tra l'altro un po' di tempo fa ho addirittura visto una Range Rover ibrida (!). Le plug-in sono le ibride che entro i prossimi 5 anni saranno favorite dalle amministrazioni locali e dagli incentivi statali, e inoltre permettono di percorrere ben più km in elettrico rispetto alle ibride tradizionali. L'ibrido Lexus è "sportivo" nei limiti di ciò che permettono i motori a ciclo Miller e la trasmissione e-CVT, che non permettono di ottenere grandi potenze specifiche dal motore termico e una progressione di giri accostata ad un aumento di velocità proporzionale.
Ritratto di tramsi
23 febbraio 2019 - 19:10
La chiusa "Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent" è più ridicola di quel che precede! In sostanza, è come se io scrivessi: wihgihhg o3hui pgjoig iuuyhqv biubber iuhr qiuhgiu owfgbbijrg nqorrgbfi irgbu ughiug fn3iu i1ughb hniubg wgeog ohlrighk vkllkjw'odnnoe. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto, Tramsi.
Ritratto di Mbutu
21 febbraio 2019 - 23:12
Claus, questo non è un ibrido per "girarci"; è un ibrido per mettersi sotto le chiappe un bombolone. Quindi i 50km/h in modalità solo elettrica potrebbero essere pure meno. Gwent, le plug-in non si scaricano.
Ritratto di marian123
21 febbraio 2019 - 22:28
Ci avevano provato anche con il vecchio modello l'ibrido con l'elettrico al retrotreno ma con risultati scarsi, chissà se sia la volta buona.
Ritratto di Gwent
21 febbraio 2019 - 23:14
2
L'E-Legend è un concept che ha davvero una marcia in più rispetto ai rivali ma è un elettrica e ha ben altre frecce al proprio arco (guida autonoma di livello 5, volante retrattile) e una linea da far girar la testa. Questo invece appare ai miei occhi come un concept che non propone nulla di particolarmente eclatante. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di Marco_Tst-97
21 febbraio 2019 - 23:47
Sono due tipi di concept differenti: la E-Legend presenta un concetto stilistico e dinamico praticamente irrealizzabile allo stato attuale, e quindi non presenta tratti di industrializzazione, che invece sono presenti sulla 508 Sport Engineered, per cui risulta decisamente più ordinaria in quanto prossima ad una versione definitiva, oltre che basata su un modello già esistente.
Pagine