La Peugeot scommette sull'ibrido sportivo

21 febbraio 2019

La concept Peugeot 508 Sport Engineered introduce un sistema di propulsione ibrido con 400 CV che vedremo su modelli di serie.

La Peugeot scommette sull'ibrido sportivo

3 MOTORI PER 400 CV - La Peugeot scommette sulle auto ibride ad alte prestazione. E lo fa con la Peugeot 508 Sport Engineered, il prototipo che vedremo al Salone di Ginevra, dotato di un potente propulsore ibrido, che anticipa una nuova linea di modelli elettrificati ad alte prestazioni che la casa francese intende sviluppare nei prossimi anni. La Peugeot 508 Sport Engineered è equipaggiata con un propulsore a benzina PureTech Turbo da 200 CV, un motore elettrico all’anteriore da 110 CV e un altro motore elettrico sul posteriore da 200 CV, per una potenza complessiva di 400 CV e una coppia massima di 500 Nm. La batteria da 11,8 KWh permette all’auto di viaggiare in modalità 100% elettrica fino alla velocità di 50 km/h.

PRESTAZIONI DA SPORTIVA - Le prestazioni della Peugeot 508 Sport Engineered sono notevoli: secondo la casa francese, per scattare da 0 a 100 km/h impiega 4,3 secondi, i 400 metri da fermo li percorre in 12,5 secondi, la ripresa da 80 a 120 km/h avviene in 2,5 secondi e da 80 a 180 km/h in 9,3 secondi; la velocità, massima dichiarata è di 250 km/h. Tuttavia, anche se le performance del prototipo sono da vera sportiva, le emissioni di CO2 si attestano su livelli molto ridotti: secondo la Peugeot non superano i 49 g/km, un dato registrato nel ciclo di omologazione Wltp. Inoltre, la Peugeot 508 Sport Engineered  si caratterizza per le carreggiate allargate (2,4 cm all’anteriore e 1,2 cm al posteriore), l’assetto ribassato regolabile e uno sterzo ancora più preciso rispetto al modello standard; è equipaggiata con pneumatici Michelin Pilot Sport 4S nella misura di 245/35 R20. L’impianto franante anteriore della Peugeot 508 Sport Engineered è composto da pinze a 4 pistoncini (di 38 e 41 mm di diametro) e dischi ventilati da 380 mm.

SVILUPPATA DALLA PEUGEOT SPORT - La Peugeot 508 Sport Engineered è stata sviluppata dalla Peugeot Sport, il reparto corse ufficiale della casa automobilistica francese, ed è il frutto dell’esperienza e dei progressi tecnologici acquisiti con i prototipi presentati negli scorsi anni dalla casa del Leone, tra cui la 308 R Hybrid Concept (2015). Per la realizzazione della concept è stata impiegata anche la nuova tecnologia della stampa 3D, con cui è stata creata l’innovativa calandra dalla forma affilata che integra dei listelli progettati e posizionati in modo tale da orientare il flusso dell’aria direttamente verso il radiatore. Il fascione anteriore paracolpi, anch’esso dalle linee spigolose, include grandi deflettori che contribuiscono ad incanalare l’aria verso il motore, per un più efficiente raffreddamento degli organi meccanici. Lateralmente, oltre ai grandi cerchi il lega da 20 pollici di colore nero con finiture grigie, spicca il flap posizionati sul terzo montante posteriore per ottimizzare il flusso dell’aria. Le pinze dei freni, che recano la sigla “Peugeot Sport Engineered”, sono in evidenza anche grazie alla colorazione giallo fluorescente, come i deflettori sul paraurti anteriore e i flap laterali. Nella parte posteriore, la Peugeot 508 Sport Engineered non è dotata di un’alettone, secondo i tecnici francesi non avrebbe giovato al suo design; è invece presente un diffusore integrato nel paraurti, in colorazione nera, da cui spuntano i terminali di scarico laterali. Gli inserti e i dettagli esterni, che nella Peugeot 508 si distinguono per le cromature, sulla 508 Sport Engineered sono di colore nero lucido, per metterne in risalto il carattere sportivo.

INTERNI SPORTIVI E CURATI - La Peugeot 508 Sport Engineered è dotata di un volante multifunzione sportivo dalla forma appiattita sia sulla parte inferiore che superiore, rivestito in Alcantara e impreziosito da inserti in fibra di carbonio e cuciture a vista che alternano il colore nero e giallo fluorescente; nella parte inferiore è posizionato un ulteriore inserto che riprende i 3 tratti caratteristici di Peugeot Sport Engineered. Anche i montanti sono rivestiti in Alcantara, così come il tetto e i pannelli delle portiere. È presente un display digitale head-up da 12.3 pollici (che proietta le informazioni di guida sul parabrezza) e un display touch capacitivo da 10 pollici collocato sulla plancia, in posizione centrale; la consolle centrale è finemente rivestita in fibra di carbonio. I sedili, anch’essi realizzati con un rivestimento misto pelle e Alcantara, presentano cuciture a vista nere e giallo fluorescente, un’alternanza di colori dominante in numerose parti dell’auto, persino nelle maniglie delle portiere.

Peugeot 508
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
113
61
32
21
29
VOTO MEDIO
3,8
3.8125
256


Aggiungi un commento
Ritratto di ziobell0
22 febbraio 2019 - 12:07
con buona pace di giulio questa linea è molto personale ed azzeccata.
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2019 - 14:09
Infatti è una berlina molto bella, che non sfigura vicino a berline tedesche o svedesi, provato dal vero.
Ritratto di magic_One
22 febbraio 2019 - 13:15
In effetti la matematica non è il suo forte (510 CV anzichè 400) comunque bella linea ma resta un'ibrida come propulsione...
Ritratto di opinionista
22 febbraio 2019 - 13:47
2
Orribili le “zanne” a led
Ritratto di studio75
22 febbraio 2019 - 22:28
5
Bellissima. Se non fosse che ho dei dubbi sulla durata delle prestazioni legate alla durata delle batterie, sarebbe la mia auto ideale. Che bello poter partire in elettrico e, fuori città, liberare i 400cv.
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2019 - 08:57
Primo (anche se è una delle mie auto preferite la nuova 508) è un prototipo. Secondo liberate pure i 400 cv, ma già ne venderanno poche, figurarsi se devo anche pagare le tasse bolli, assicurazione per 400 cv su una Peugeot... Poi dite male delle nuove Tesla o cinesi elettriche, ma almeno quelle sono reali status symbol, sono le auto che ancora solo la classe più elevata potrà permettersi. Una Peugeot berlina con più di 150 cv boh!
Ritratto di studio75
23 febbraio 2019 - 09:56
5
Nemmeno io pagherei il superbollo su 400cv...ma con 200cv di motore termico tutto cambia. La tassazione per fortuna non colpisce (ancora) i cavalli dell'elettrico, o sbaglio?
Ritratto di Marco_Tst-97
23 febbraio 2019 - 10:19
Hai scritto ciò che avrei voluto rispondere anch'io. La tassazione sulle ibride c'è eccome, comunque, ma non si deve guardare solo alla potenza totale, ma a quanti cavalli abbia il motore termico, e quindi niente superbollo, in molte Regioni, per anni, oltre a varie agevolazioni sulle spese per il bollo e l'assicurazione. Io al momento continuo a guidare auto a gasolio, dato che la distanza fra dove vivo e il centro principale della Regione è di quasi 50 km, e ciò implica di percorrere almeno 80/90 km andata e ritorno (oltre ad altre percorrenze dettate da condizioni personali), ma riconosco certi vantaggi, se si vuole risparmiare sui costi di mantenimento, delle ibride. Senza contare appunto la possibilità di ottenere potenze elevate con motori a combustione interna relativamente poco potenti e la trazione integrale senza grandi ingombri meccanici. Il pedrali invece vede solo le auto cinesi, fantomaticamente avanti a tutte le altre (in cosa, effettivamente, a parte il powertrain, e tra poco neanche più quello, lo sa solo lui) e secondo lui prossime ad iniziare una invasione (da circa 5 anni almeno, quindi probabilmente egli intende i giorni come nella Genesi, in cui 7 giorni corrispondono metaforicamente a MILIONI di anni.
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2019 - 10:56
Guarda MG cinese in UK con un SUV superato (ZS e non la fantastica HS che c'è già in Cina e sudest asiatico) ha superato le vendite di Ssangyong nell'intera Europa... Devo ripetere? E parlo di auto che in Cina si vendono solo nel rurale Sichuan non nell'hinterland ricco di Shanghai.
Ritratto di Marco_Tst-97
23 febbraio 2019 - 11:48
Secondo me sono proprio queste auto, che si guidano in Cina nei paesi rurali, le uniche cinesi che possono avere successo in europa, perché hanno buon gusto rispetto a quelle che per i cinesi sono luxury, mentre per gli standard occidentali risultano pacchiane e elefantine. Ho visto le foto delle nuove MG, e sono di gusto decisamente europeo, con uno stile che è un'evoluzione di quello classico delle auto inglesi. Guardando da questa prospettiva, il successo del rilancio non mi sembra affatto un anticipo di un boom delle auto cinesi, ma una riconferma del gusto europeo per l'auto.
Pagine