Peugeot Rifter: annunciata la gamma e i prezzi

La multispazio Peugeot Rifter arriva a settembre 2018 con 4 motori, 3 allestimenti e due varianti di lunghezza. Prezzi da 21.550 euro.

DUE LUNGHEZZE - In Italia arriverà a settembre 2018 la nuova generazione della Peugeot Rifter, la multispazio lunga 440 o 475 cm basata su una meccanica comune alle Citroën Berlingo e Opel Combo Life: fra un modello e l'altro cambiano la mascherina, i fari e anche l'interno, che sulla Rifter si ispira alle ultime Peugeot e annovera fra le sue particolarità il volante piccolo e ribassato e gli strumenti in alto nel cruscotto. La Rifter inoltre ha l'assetto rialzato di 3,5 cm e protezioni supplementari sulla carrozzeria. In vista di settembre oggi la casa francese ha annunciato i prezzi della Peugeot Rifter, disponibile da 21.550 euro, che si riferiscono alla versione lunga 440 cm con il motore a gasolio 1.5 BlueHDi da 75 CV e in allestimento di primo livello Active. La Rifter con il 1.5 BlueHDi 75 CV è l'unica a non poter essere ordinata nella variante da 475 cm, che si paga 1.200 euro per tutti gli altri motori. Il sesto e il settimo posto costano 600 euro per le versioni da 440 cm e 650 euro per quelle da 475 cm.

TRE ALLESTIMENTI - La Peugeot Rifter Active include nel prezzo il "clima" manuale, il sedile lato guida regolabile in altezza, i cerchi in alluminio di 16", le barre al tetto, la connettività bluetooth e alcuni sistemi di aiuto o assistenza alla guida, come il mantenimento attivo della corsia, il regolatore di velocità e il monitoraggio della pressione dei pneumatici. L'allestimento Allure parte da 22.850 euro e aggiunge il freno di stazionamento elettronico, i sensori di prossimità posteriori, i vetri posteriori elettrici, i comandi al volante, le luci diurne a led, un vano porta-oggetti refrigerato nella consolle e lo schermo a sfioramento di 8". Per avere la ricca GT Line bisogna investire almeno 24.150 euro e passare al motore benzina 1.2 PureTech da 110 CV, il più economico fra quelli disponibili (non è previsto il 1.6 BlueHDi da 75 CV), ma in più si hanno il sistema d'accesso a bordo senza chiavi, il "clima" automatico bizona, i cerchi di 17" e la mascherina in nero brillante.

L'AUTOMATICO SUL 1.5 DA 130 CV - A richiesta si possono ordinare il tetto panoramico (720 o 780 euro a seconda dell'allestimento), la protezione sotto il motore (180 euro), il sistema di monitoraggio dell'angolo cieco (490 euro), i sensori di prossimità anteriori e posteriori (630 o 200 euro) e il gps (980 o 550 euro), oltre all'Advanced Grip Control (980 o 610 euro) per migliorare la gestione della potenza su terreni sdrucciolevoli: la trazione rimane anteriore, ma il guidatore può variare modalità di guida in funzione del tipo di percorso. Gli altri motori disponibili per la Peugeot Rifter sono il 1.5 BlueHDi da 100 CV e 130 CV, oltre al benzina 1.2 PureTech da 110 CV. Il PureTech da 110 CV e il BlueHDi da 130 CV sono gli unici con il cambio manuale a 6 marce, mentre gli altri hanno quello a 5 rapporti. Sulla BlueHDi da 130 CV è previsto a richiesta il cambio automatico a 8 marce EAT8 (1.400 euro).



Leggi l'articolo su alVolante.it