NEWS

La Peugeot rinuncia al ritorno negli Stati Uniti

Pubblicato 09 marzo 2021

Il gruppo Stellantis cancella il progetto del ritorno della Peugeot sul mercato statunitense. Per il momento massima priorità ai marchi esistenti.

La Peugeot rinuncia al ritorno negli Stati Uniti

STOP DOPO 4 ANNI - La creazione di Stellantis, nuovo gruppo automobilistico nato dalla fusione di PSA e FCA, ha portato in dote 15 marchi da gestire. Ma ha anche messo insieme un gruppo molto forte in Europa (la PSA), con uno molto forte negli USA (la FCA). Questa fusione ha anche rimesso in discussione uno dei progetti della PSA e cioè quello di riportare la Peugeot negli Stati Uniti, sul quale la casa francese stava lavorando da quattro anni. Ora sembra proprio che questo progetto sia stato accantonato, secondo quanto riporta il solitamente ben informato Autonews, poiché Stellantis preferisce concentrarsi sui marchi già esistenti negli USA.

IL LAVORO NON ANDRÀ PERDUTO - Larry Dominique, il dirigente che aveva il compito di guidare il ritorno della Peugeot negli Stati Uniti dal 2017, lo scorso venerdì è stato nominato capo del Nord America per il marchio Alfa Romeo: un segnale inequivocabile. Il lavoro svolto si era concentrato sulla creazione di un efficiente e innovativo canale di distribuzione che usasse il digitale per l’erogazione dei servizi rivolti al consumatore come la programmazione della consegna e il ritiro del veicolo. Tutto ciò non andrà perduto perché verrà sfruttato per gli altri marchi americani della Stellantis.





Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
9 marzo 2021 - 18:37
Insomma, dopo i grandi proclami iniziali iniziano già i primi ridimensionamenti. C'è da preoccuparsi? Forse, vero anche che questo matrimonio è avvenuto in una delle peggiori situazioni per l'economia mondiale. Eppure chi investe, sempre e comunque, c'è sempre.
Ritratto di desmo3
9 marzo 2021 - 22:21
6
pensa che, da quando è nata Stellantis, a Melfi non stanno facendo più un giorno di lavoro... cassa integrazione a manetta...
Ritratto di Check_mate
10 marzo 2021 - 07:44
Da quel punto di vista possiamo dire che ci sia almeno continuità con la gestione precedente. Speriamo che si mettano ad investire perché se non fai girare la macchina, il mercato se lo bloccano da soli. Personalmente del gruppo PSA ho grande stima solo per la stessa Peugeot che, bisogna comunque riconoscerlo, vende auto che piacciono molto agli europei, è comprensibile che abbiano più di qualche dubbio di sfondare in America.
Ritratto di desmo3
10 marzo 2021 - 10:24
6
In realtà rispetto all'epoca FCA non c'è più neanche quel minimo di programmazione, si vive davvero alla giornata a Melfi, con i programmi di salita produttiva della Compass rimandati a data da destinarsi e la CIG avviata senza preavviso. I sindacati a tal proposito sottolineano come "l’azienda abbia deciso unilateralmente di consegnare i calendari con la cassa integrazione individuale ogni settimana e non più ogni mese. Con la sostituzione dei calendari mensili con quelli settimanali di fatto diventa un lavoro a chiamata."
Ritratto di desmo3
10 marzo 2021 - 11:51
6
Titoletto eloquente di un quotidiano regionale oggi in edicola: "I silenzi di Stellantis costringono tutti a interrogarsi sul da farsi", che esordisce così: "I segnali che da qualche giorno a questa parte arrivano dalla galassia Stellantis sono di quelli da far tremare le vene ai polsi. Sempre che si abbiano orecchie per ascoltare i rumori di sottofondo che giungono dallo stabilimento ex FCA di Melfi..."
Ritratto di Giuliopedrali
9 marzo 2021 - 18:45
Si intanto c'è Geely o Changan che in uno dei peggiori momenti della storia, o Toyota o altri hanno aumenti a due cifre... Non so perchè per un attimo abbiano pensato di esportare le Peugeot negli USA: pazzia? Alla fine come sempre Peugeot in Francia e in Italia, Fiat in Italia etc etc: più triste di così: manco nell'immediato dopoguerra...
Ritratto di giulio21
9 marzo 2021 - 19:10
concordo e sottoscrivo!
Ritratto di Check_mate
9 marzo 2021 - 19:13
Ehm... trattasi di una fusione appena avvenuta, confrontarla con gruppi consolidati è quantomeno fazioso.
Ritratto di Giuliopedrali
9 marzo 2021 - 19:53
Gli altri non sono neanche gruppi, ce n'è di gente che viaggia bene anzi sempre meglio pur non essendo un gruppo anzi stando da solo: BMW ad esempio ma anche tanti altri.
Ritratto di Check_mate
9 marzo 2021 - 19:55
Bmw è un gruppo automobilistico.
Pagine