NEWS

Più vicino l'accordo tra Fiat e Opel. Marchionne: “impossibile non attuare tagli al personale”

5 maggio 2009

Tagli al personale ma nessuno stabilimento Opel da chiudere. Così oggi a Berlino, l'ad di Fiat, Sergio Marchionne, ha voluto sintetizzare gli sviluppi su una possibile alleanza della Casa torinese con il Costruttore tedesco, appartenente alla galassia General Motors.

L'ad di Fiat, Sergio Marchionne

“Non vogliamo chiudere nemmeno una delle fabbriche in Germania”,  ha spiegato il numero uno di Fiat, “ho bisogno di questi impianti per fabbricare un numero sufficiente di automobili nel futuro. Ma, naturalmente, dovremo ridurre il personale. Questo non può evitarlo nessuno”. 

Marchionne, nella capitale tedesca per capire se il governo tedesco è disposto a trattare eventuali prestiti per l'operazione, ha assicurato che “se l'accordo andrà a buon fine, Fiat sarà in grado di restituire tutto entro tre anni”. È infatti nelle intenzioni del numero uno italo-canadese ottenere circa 5-7 miliardi dal governo tedesco. Finanziamenti che dovranno essere decisi di concerto con l'Unione Europea. 

Per Marchionne, “Opel non potrà mai fare profitti con le sue dimensioni attuali. Comprendo i timori dei sindacati, ma questa è la realtà». Il top manager italo canadese ha anche sottolineato che sarebbe sorpreso se Berlino decidesse di dare la sua preferenza alla cordata austro-russa di Magna. “La divisione auto di Fiat”, ha detto, “si fonderebbe con Opel e Chrysler, così diventeremmo il secondo gruppo mondiale”. 

Secondo fonti non ufficiali il gruppo torinese starebbe pensando a una cifra vicina al miliardo di euro per l'acquisizione di Opel. Se così fosse però il sindacato tedesco ha già fatto sapere che l'offerta sarebbe insufficiente. Nulla di ufficiale dunque circa i piani finanziari dell'accordo, ma secondo diversi esponenti sindacali, Opel avrebbe bisogno di almeno tre miliardi di euro per continuare le sue attività.

Aggiungi un commento
Ritratto di fabiofabio
27 gennaio 2011 - 18:16
come era giovane marchionne
Ritratto di gig
14 agosto 2011 - 21:05
parlando di quasi tre anni fa, quando ancora non voleva ritirarsi e fare accordi con Chrysler.
Ritratto di gig
11 settembre 2011 - 13:08
Ora son passate 449 pagine. Come vola il tempo
Ritratto di Cinque porte
30 dicembre 2011 - 20:27
Beh finche non si fanno vedere va tutto bene! ;)
Ritratto di gig
31 dicembre 2011 - 11:31
Io sto cercando di riappacificarmi con Pietro. Speriamo bene. Auguri!
Ritratto di Cinque porte
1 febbraio 2012 - 12:10
A uscire nelle tue SPY? :)
Ritratto di gig
1 febbraio 2012 - 15:11
Mi spiace, ma proprio non ricordo... :) Vedrai che uscirà, tranquillo! :):)
Ritratto di gig
31 dicembre 2011 - 11:38
.. .siamo riusciti a chiarire.
Ritratto di Cinque porte
31 dicembre 2011 - 13:37
Ma giannimorandi mi stà molto antipatico,scusami che commento è:"i10 i10 i10!" sarà che il vero Giannomorandi proprio non mi piace! ;)
Ritratto di gig
31 dicembre 2011 - 14:50
Già nella vita "reale" ci sono molti problemi con cui vivere. Qui siamo su un sito di svago: non è un lavoro, e per questo chi lo frequenta dovrebbe essere in armonia. Certo, le discussioni non devono mancare, non lo nego (è così che va avanti un forum: pensa se avessimo tutti le stesse idee che monotonia...), però ci si dovrebbe (secondo me) sempre riappacificare. "Giannimorandi" non doveva avere le idee molto chiare, ed è per questo che sono felice che non si faccia più sentire. Ciao... :)
Pagine