NEWS

In futuro Jeep elettriche e a guida autonoma

01 giugno 2018

Alla presentazione del piano industriale 2018-2022 della FCA, il programma del marchio americano. Confermata la “baby” suv.

In futuro Jeep elettriche e a guida autonoma

QUASI A DUE MILIONI - FCA Capital Markets Day: dopo Marchionne, è la volta dell’amministratore delegato Jeep, Mike Manley (foto qui sotto). Che ha esordito con una previsione: "Quest'anno raggiungeremo quota 1,9 milioni di unità". quadruplicando le vendite nel mondo rispetto al 2014 e raggiungendo l'obiettivo prefissato quattro anni fa. E un grosso contributo arriverà dal mercato cinese, che nel 2018 si confermerà il secondo al mondo, con 330.000 unità. Il Gruppo FCA punterà forte su Jeep, anche perché il mercato globale delle suv dovrebbe toccare i 37 milioni di esemplari, con veicoli di ogni dimensione.

CONFERMATO: ARRIVA LA BABY-SUV - Ecco perché i piani di Manley includono la crescita nella categoria delle suv urbane e delle crossover. In quanto agli allestimenti, la Jeep cala un poker: ad affiancare le linee Trailhawk e Trackhawk, arriverà la nuova Deserthawk. Ma soprattutto, nel 2020 debutterà una piccola suv che sarà realizzata sulla base meccanica della Fiat Panda (nell'immagine qui sopra il piano prodotti)

A TUTTA TECNOLOGIA - Mentre sul palco una Renegade e una Wrangler si muovevano in modalità elettrica, Manley ha dedicato un ampio capitolo ad automazione della guida ed elettrificazione: "Il nostro brand produce auto che portano a contatto con la natura, e il fatto che non siano particolarmente sostenibili è una contraddizione".  Fra cinque anni, ecco quattro Jeep elettriche.  E sarà adottato l'ibrido plug-in su dieci modelli entro il 2022. La guida autonoma troverà posto sulla sorella minore della Renegade. Entro il 2021, tutti i modelli saranno dotati di guida autonoma di livello 3..

EUROPA, ADDIO DIESEL - Nella regione Emea, e quindi anche in Europa, non avremo più Jeep diesel. "Consolideremo il marchio per resistere alla concorrenza”, ha detto Manley, “e nei prossimi cinque anni entreremo in tre nuovi segmenti. Ossia quello dei piccoli uv (utility vehicles), dei pick up e delle grandi suv" 

LA BABY RENEGADE - Nel piano industriale, oltre alla “baby” suv, il debutto del pick-up su base Wrangler e due modelli con abitacolo su tre file (uno nella categoria della Cherokee e l’altro della categoria della Grand Cherokee). Nel 2020, via alle più grandi Wagoneer e Grand Wagoneer.

> I FUTURI MODELLI ALFA ROMEO

> I FUTURI MODELLI MASERATI



Aggiungi un commento
Ritratto di luperk
1 giugno 2018 - 20:02
Meno capiente di una sw addirittura? Io non ho esperienze con l'attuale comparativa, però ho letto una prova di una rivista che aveva misurato il vano di carico a sedili sbullonati ( sembra facile nell'attuale versione a quanto ho letto) in ben 2400 litri, un valore maggiore di quello della attuale Q7 a 5 porte ed esattamente uguale a quello della discovery. Una sw media oscilla intorno ai 1500-1600 litri. Non capisco come sia possibile
Ritratto di luperk
1 giugno 2018 - 20:02
scusa gli errori
Ritratto di swanmad
1 giugno 2018 - 13:57
Il livello3 di guida autonoma non è consentito sulle strade europee, inutile dotare di dispositivi le proprie auto se non si possono utilizzare Intanto le uniche auto omologate e circolanti con livello4 sono Chrysler Pacifica negli stati uniti
Ritratto di swanmad
1 giugno 2018 - 14:00
Il livello3 è vietato quasi ovunque
Ritratto di luperk
1 giugno 2018 - 20:03
con questa mentalita andremmo in giro ancora con le carrozze a cavallo
Ritratto di swanmad
1 giugno 2018 - 23:02
Quando il livello 3 sarà utilizzabile sulle strade fca sarà pronta
Ritratto di swanmad
2 giugno 2018 - 13:30
Questo modo di agire è tipico di vw , l'arroganza di chi è consapevole avere un brand talmente forte che può permettersi queste operazioni di immagine, tanto ci sarà sempre qualcuno disposto a pagare anche per dispositivi inutilizzabili. É triste constatare che l'Italia sia un paese pieno di consumatori proni ai marchi tedeschi avendo validissime alternative in casa
Ritratto di Dr.Torque
1 giugno 2018 - 13:47
Il confronto tra i piani di crescita decretati anni fa ed i dati reali a consuntivo è una cosa che raramente viene mostrata (anche perché raramente gli obiettivi vengono raggiunti). In questo caso un plauso a Jeep che ha centrato i suoi obiettivi di espansione (e infatti non ha mancato di portarlo a conoscenza di tutti).
Ritratto di Giuliopedrali
1 giugno 2018 - 13:53
Jeep tecnica moderna nel 1945...
Ritratto di AMG
1 giugno 2018 - 15:50
Per me se il gruppo FCA si toglie il diesel si taglia le gambe da solo. Perlomeno se pensa di farlo in soli 5 anni. Chiaramente il mercato non è ancora a quel punto! Ma che progettino le loro economie sulla base del mercato USA, si accorgeranno che il vecchio continente è diverso e risponderà in modo diverso all'assenza del motore a gasolio.
Pagine