NEWS

In futuro Jeep elettriche e a guida autonoma

01 giugno 2018

Alla presentazione del piano industriale 2018-2022 della FCA, il programma del marchio americano. Confermata la “baby” suv.

In futuro Jeep elettriche e a guida autonoma

QUASI A DUE MILIONI - FCA Capital Markets Day: dopo Marchionne, è la volta dell’amministratore delegato Jeep, Mike Manley (foto qui sotto). Che ha esordito con una previsione: "Quest'anno raggiungeremo quota 1,9 milioni di unità". quadruplicando le vendite nel mondo rispetto al 2014 e raggiungendo l'obiettivo prefissato quattro anni fa. E un grosso contributo arriverà dal mercato cinese, che nel 2018 si confermerà il secondo al mondo, con 330.000 unità. Il Gruppo FCA punterà forte su Jeep, anche perché il mercato globale delle suv dovrebbe toccare i 37 milioni di esemplari, con veicoli di ogni dimensione.

CONFERMATO: ARRIVA LA BABY-SUV - Ecco perché i piani di Manley includono la crescita nella categoria delle suv urbane e delle crossover. In quanto agli allestimenti, la Jeep cala un poker: ad affiancare le linee Trailhawk e Trackhawk, arriverà la nuova Deserthawk. Ma soprattutto, nel 2020 debutterà una piccola suv che sarà realizzata sulla base meccanica della Fiat Panda (nell'immagine qui sopra il piano prodotti)

A TUTTA TECNOLOGIA - Mentre sul palco una Renegade e una Wrangler si muovevano in modalità elettrica, Manley ha dedicato un ampio capitolo ad automazione della guida ed elettrificazione: "Il nostro brand produce auto che portano a contatto con la natura, e il fatto che non siano particolarmente sostenibili è una contraddizione".  Fra cinque anni, ecco quattro Jeep elettriche.  E sarà adottato l'ibrido plug-in su dieci modelli entro il 2022. La guida autonoma troverà posto sulla sorella minore della Renegade. Entro il 2021, tutti i modelli saranno dotati di guida autonoma di livello 3..

EUROPA, ADDIO DIESEL - Nella regione Emea, e quindi anche in Europa, non avremo più Jeep diesel. "Consolideremo il marchio per resistere alla concorrenza”, ha detto Manley, “e nei prossimi cinque anni entreremo in tre nuovi segmenti. Ossia quello dei piccoli uv (utility vehicles), dei pick up e delle grandi suv" 

LA BABY RENEGADE - Nel piano industriale, oltre alla “baby” suv, il debutto del pick-up su base Wrangler e due modelli con abitacolo su tre file (uno nella categoria della Cherokee e l’altro della categoria della Grand Cherokee). Nel 2020, via alle più grandi Wagoneer e Grand Wagoneer.

> I FUTURI MODELLI ALFA ROMEO

> I FUTURI MODELLI MASERATI



Aggiungi un commento
Ritratto di RS
1 giugno 2018 - 17:53
Saranno le solite frasi di circostanza...
Ritratto di Challenger RT
1 giugno 2018 - 19:47
Ottimo, niente diesel! Spero ritornino i V8 benzina sulla Wrangler.
Ritratto di bridge
1 giugno 2018 - 23:07
1
Tra i piani presentati oggi quello della Jeep è decisamente quello che mi convince di più.
Ritratto di carmelo.sc
2 giugno 2018 - 14:49
Chi critica jeep è perché non ne ha mai provato una. Possono piacere o meno, non saranno perfette (come non lo è nessuna macchina), ma ad esempio la renegade come qualità, spazio interno, doti di 4x4, è dieci spanne sopra a quel giocattolo basato sulla polo chiaro t-roc, e costa anche meno.
Ritratto di carmelo.sc
2 giugno 2018 - 14:50
*chiamato
Ritratto di Badboyberna
4 giugno 2018 - 13:32
no, la panda ora é troppo cara da produrre e andrà in Polonia mentre negli stabilimenti attuali costruiranno una nuova jeep "piccola"
Pagine