NEWS

Tra pochi giorni Nissan presenterà la sua prima auto elettrica

27 luglio 2009

Il due agosto, con l'inaugurazione dell'impianto di Yokohama, Nissan presenterà la sua prima vettura elettrica, che verrà commercializzata negli Usa e in Giappone a partire dal 2010.

IL DUE AGOSTO A YOKOHAMA - Con l'inaugurazione del nuovo stabilimento di Yokohama, il 2 agosto in Giappone, la Nissan presenterà la sua prima auto elettrica. La vettura (che ha diversi elementi in comune con la Nissan Tilda, una berlina compatta venduta in Giappone e negli Stati Uniti) sarà sul mercato, solo in questi due Paesi, a partire dal 2010. Da un punto di vista stilistico, la prima Nissan a zero emissioni assomiglierà al prototipo Mixim presentato al Salone di Francoforte nel 2007.

 

Nissan elettrica 04

La Mixim, prototipo esposto nel 2007 al Salone di Francoforte.

 

109 CAVALLI - Il motore elettrico sarà montato anteriormente e avrà una potenza di 109 cavalli con 280 Nm di coppia disponibili tra 0 e 2.000 giri. Da questa soglia fino ai settemila giri, la coppia inizia a diminuire, una caratteristica tipica dei motori elettrici.

La prima elettrica della Nissan si baserà su una piattaforma interamente nuova, studiata per ospitare le nuove batterie al litio, poste in maniera tale da ottimizzare la distribuzione dei pesi e dunque la stabilità di guida. Secondo la Nissan, con questa soluzione si ottimizzano lo spazio e la distribuzione delle masse, si migliora la sicurezza, ma ne giovano anche il comfort e la rigidità strutturale.

 

Nissan elettrica

Una vista di tre quarti posteriore della Nissan Mixim.

 

BATTERIE MOLTO AVANZATE - Le grandi protagoniste di questo progetto sono le batterie agli ioni di litio, sviluppate da un'alleanza tra Nissan e Nec, che permettono una temperatura di esercizio intorno ai 30 gradi, eliminando così la necessità di qualunque sistema di raffreddamento. Inoltre, grazie a una nuova tecnologia lamellare, risultano piuttosto compatte, con un volume di circa 500 litri.

Limitata ma sufficiente alla maggior parte degli spostamenti, l'autonomia non supera i 160 km. Non è esattamente da sportiva nemmeno la velocità massima, di circa 140 km/h, ma pur sempre sufficiente a mantenere medie “autostradali”. La velocità di ricarica cambia in base all'impianto a cui si “attacca” la vettura. Connessa alla presa di casa servono otto ore per ricaricarla, circa mezz'ora se si utilizza la presa trifase.

 

Nissan elettrica 05Nissan elettrica 06
La Mixim ha le porte che si aprono verso l'alto. Difficile che le rivedremo nella vettura di produzione.

 

ENERGIA FATTURATA IN AUTOMATICO - La prima Nissan elettrica sarà dotata di un sistema telematico che, interagendo anche con il telefonino, consentirà l'identificazione automatica della vettura da parte del distributore permettendo così la fatturazione automatica dell'energia per la ricarica.

Aggiungi un commento