Porsche 911: la Carrera mette il turbo

16 settembre 2015

Tra le stelle del Salone di Francoforte c'è la nuova Porsche 911, al debutto con il motore turbo e con il suo intramontabile appeal.

Porsche 911: la Carrera mette il turbo
20 CV IN PIÙ - Non di solo “elettrico” è fatto lo stand della Porsche a Francoforte. Richiamo assoluto ha la Porsche 911 Carrera che con la sua nuova generazione ha adottato la sovralimentazione. Sotto il cofano della immarcescibile coupé sportiva tedesca (il debutto del modello originario avvenne nel 1963) c’è infatti il motore a 6 cilindri contrapposti di 2.981 cc che grazie alla sovralimentazione biturbo (uno per ciascuna bancata di cilindri) è in grado di erogare 370 Cv per la 911 Carrera e 420 Cv per la Carrera S (20 Cv i più dell’edizione precedente). 450 e 500 Nm sono i rispettivi valori della coppia massima (in entrambi i casi 60 Nm in più rispetto alle edizioni precedenti) disponibile da 1.700 a 5.000 giri. 
 
SEMPRE PIÙ SCATTANTE - Da questi miglioramenti derivano anche incrementi delle prestazioni. La Porsche 911 Carrera con il cambio a doppia frizione PDK e l’allestimento sportivo Sport Chrono Package accelera da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi (due decimi di secondo più veloce della Carrera che va a essere sostituita). La 911 Carrera S, anch’essa con il PDK e il pacchetto sportivo realizza un tempo di 3,9 secondi. Tutto ciò si accompagna anche a un miglioramento dei consumi: il valore medio è di 7,4 l/100 km per la 911 Carrera e 7,7 l/km per la Carrera S. Per tutte e due c’è una riduzione nei confronti del consumo medio della Carrera precedente: di 0,8 l/100 km per la 911 Carrera e di 1 litro/100 km per la Carrera S.
 
 
ASSETTO RIVISTO - La nuova Porsche Carrera presenta anche importanti novità per quel che riguarda la meccanica, con l’adozione di serie del Porsche Active Suspension Management che offre conferisce alla vettura un’altezza da terra più bassa di un centimetro e migliora il comportamento stradale specialmente nelle curve strette. Quanto agli ammortizzatori offrono una risposta più morbida garantendo un maggior comfort a bordo. Da segnalare anche il cambiamento nelle dimensioni delle ruote. I cerchi di quelle posteriori sono cresciuti di 0,5 pollici di larghezza, arrivando a 11,5 pollici. Ora le gomme dietro della 911 Carrera S sono da 305 mm invece che 295.
 
RETROTRENO AUTOSTERZANTE - Per i più esigenti in tema di guida sportiva, la Porsche ha previsto che la 911 Carrera S possa essere dotata del sistema delle ruote posteriori sterzanti, derivato da quello impiegato sulle 911 GT3 e 911 Turbo. A proposito di sterzo, la nuova 911 Carrera ha un diametro minimo di sterza ridotto di mezzo metro e adotta un nuovo volante, ispirato a quello impiegato sulla 918 Spyder da corsa, con diametro di 37,5 cm.
 
SU MISURA - Se la nuova Carrera si fa notare per le novità motoristiche e prestazionali, ciò non toglie che il nuovo modello proponga anche un notevole arricchimento in tema di equipaggiamento tecnologico. Anzitutto con l’adozione del Porsche Communication Management System (PCM) che utilizzabile tramite comando vocale o con touch screen sul display da 7 pollici. Infine, la nuova Porsche 911 Carrera può essere completata secondo le proprie preferenze adottando dispositivi e accessori disponibili nell’elenco degli optional. In Germania la nuova Porche 911 Carrera sarà in vendita a partire dal 12 dicembre.
Porsche 911
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
366
75
29
11
50
VOTO MEDIO
4,3
4.310735
531


Aggiungi un commento
Ritratto di Supra
22 settembre 2015 - 22:18
Ora l'altra versione turbo non serve più
Pagine