Porsche Macan: ultimi test per la versione ristilizzata

A pochi giorni dalla presentazione del facelift ecco cosa sappiamo sulla rinnovata Porsche Macan.

CONTO ALLA ROVESCIA IN AFRICA - È ormai imminente la presentazione ufficiale con successivo lancio commerciale della nuova edizione ristilizzata della Porsche Macan, modello che dal suo lancio avvenuto nel 2014 è stato consegnato in oltre 350.000 esemplari. Ad anticiparlo è la stessa Porsche, che appunto parla di significativi ammodernamenti “in tema di design, comfort, connettività e dinamica stradale”. Ciò per mettere la Macan nella migliore posizione per affrontare la seconda parte della sua carriera (fino al 2021). Per la messa a punto della vettura così rinnovata, la casa tedesca sta compiendo test di collaudo nelle situazioni più diverse, comprese quelle particolarmente provanti negli spazi africani, sulle strade asfaltate ma anche sulle piste sabbiose del Sud Africa. Nello stato sudafricano del Lesotho la nuova Porsche Macan è stata sottoposta a duri test su strade a 3.400 metri di quota. Ciò anche in vista del lancio del modello, cosa che dovrebbe avvenire entro la fine del mese di luglio 2018. 

POCHI RITOCCHI ALLO STILE - Le novità introdotte sulla nuova edizione della Porsche Macan non stravolgono la linea e l’immagine del modello. Ci sono però numerosi dettagli inediti, sia nella parte anteriore che in quella posteriore. Davanti, per esempio, il paraurti dovrebbe avere un nuovo design, Inoltre, gli stilisti della casa tedesca pare abbiano lavorato parecchio nelle zone dei gruppi ottici, sia davanti che dietro, dove le camuffature fanno ipotizzare che sia stato introdotto un elemento di raccordo a tutta larghezza tra la parte destra e quella sinistra. Tutto ciò senza che la personalità della Macan sia modificata. Secondo le indiscrezioni, il nuovo modello proporrà poi un sensibile ammodernamento e miglioramento dell’equipaggiamento, con il nuovo PCM (Porsche Communication Management), il display touchscreem ad alta definizione, i sistemi audio di qualità, e un’ampia serie di innovazioni che investono l’intero abitacolo.

MOTORI PIÙ POTENTI - Ancora più ricca si preannuncia l’offerta in materia di dispositivi di assistenza alla guida a disposizione sulla nuova Porsche Macan. È infatti previsto l’arrivo dei dispositivi da poco adottati sulla Porsche Cayenne 2018, come i sistemi Night Vision Assist, Lane Change Assist, Lane Keeping Assist e Traffic Jam Assist. Non ci sono informazioni ufficiali sui motori che andranno a essere impiegati sulla nuova Macan, ma si prevede che ci sarà la soluzione ibrida plug-in, con LA conferma dell’eliminazione dalla gamma delle versioni diesel. Per i motori a benzina le indiscrezioni parlano di una potenza di 300 CV per il 4 cilindri di 2.0 litri, con un sensibile balzo rispetto all’attuale potenza di 252 CV. Un’altra indiscrezione riferisce che la nuova Macan S sarà proposta con il V6 Turbo di 3.0 litri da 355 CV, oggi impiegato sulla Cayenne. Altra novità in tema di motori, sarebbe la sostituzione del V6 3.6 Turbo con il V6 2.9 Turbo da 440 CV.



Leggi l'articolo su alVolante.it