NEWS

Porsche Macan: ultimi test per la versione ristilizzata

16 luglio 2018

A pochi giorni dalla presentazione del facelift ecco cosa sappiamo sulla rinnovata Porsche Macan.

Porsche Macan: ultimi test per la versione ristilizzata

CONTO ALLA ROVESCIA IN AFRICA - È ormai imminente la presentazione ufficiale con successivo lancio commerciale della nuova edizione ristilizzata della Porsche Macan, modello che dal suo lancio avvenuto nel 2014 è stato consegnato in oltre 350.000 esemplari. Ad anticiparlo è la stessa Porsche, che appunto parla di significativi ammodernamenti “in tema di design, comfort, connettività e dinamica stradale”. Ciò per mettere la Macan nella migliore posizione per affrontare la seconda parte della sua carriera (fino al 2021). Per la messa a punto della vettura così rinnovata, la casa tedesca sta compiendo test di collaudo nelle situazioni più diverse, comprese quelle particolarmente provanti negli spazi africani, sulle strade asfaltate ma anche sulle piste sabbiose del Sud Africa. Nello stato sudafricano del Lesotho la nuova Porsche Macan è stata sottoposta a duri test su strade a 3.400 metri di quota. Ciò anche in vista del lancio del modello, cosa che dovrebbe avvenire entro la fine del mese di luglio 2018. 

POCHI RITOCCHI ALLO STILE - Le novità introdotte sulla nuova edizione della Porsche Macan non stravolgono la linea e l’immagine del modello. Ci sono però numerosi dettagli inediti, sia nella parte anteriore che in quella posteriore. Davanti, per esempio, il paraurti dovrebbe avere un nuovo design, Inoltre, gli stilisti della casa tedesca pare abbiano lavorato parecchio nelle zone dei gruppi ottici, sia davanti che dietro, dove le camuffature fanno ipotizzare che sia stato introdotto un elemento di raccordo a tutta larghezza tra la parte destra e quella sinistra. Tutto ciò senza che la personalità della Macan sia modificata. Secondo le indiscrezioni, il nuovo modello proporrà poi un sensibile ammodernamento e miglioramento dell’equipaggiamento, con il nuovo PCM (Porsche Communication Management), il display touchscreem ad alta definizione, i sistemi audio di qualità, e un’ampia serie di innovazioni che investono l’intero abitacolo.

MOTORI PIÙ POTENTI - Ancora più ricca si preannuncia l’offerta in materia di dispositivi di assistenza alla guida a disposizione sulla nuova Porsche Macan. È infatti previsto l’arrivo dei dispositivi da poco adottati sulla Porsche Cayenne 2018, come i sistemi Night Vision Assist, Lane Change Assist, Lane Keeping Assist e Traffic Jam Assist. Non ci sono informazioni ufficiali sui motori che andranno a essere impiegati sulla nuova Macan, ma si prevede che ci sarà la soluzione ibrida plug-in, con LA conferma dell’eliminazione dalla gamma delle versioni diesel. Per i motori a benzina le indiscrezioni parlano di una potenza di 300 CV per il 4 cilindri di 2.0 litri, con un sensibile balzo rispetto all’attuale potenza di 252 CV. Un’altra indiscrezione riferisce che la nuova Macan S sarà proposta con il V6 Turbo di 3.0 litri da 355 CV, oggi impiegato sulla Cayenne. Altra novità in tema di motori, sarebbe la sostituzione del V6 3.6 Turbo con il V6 2.9 Turbo da 440 CV.

Porsche Macan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
166
105
99
59
101
VOTO MEDIO
3,3
3.332075
530
Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
17 luglio 2018 - 07:39
1
Secondo me ci siamo fraintesi nella questione domanda-risposta. il mio riferimento era in merito alle electric unit power indirizzate non all'ibrido più o meno pesante che fa tutte le funzioni che deve fare, e fra cui ovviamente ci sta anche quella di dare all'occorrenza un aiutino in termini prestazionali in accelerazione o ripresa. Ma di unità il cui scopo essenziale è in termini prestazionali (forse sarebbe più appropriato parlare di Hy-Kers). Ad esempio, prendo a caso dalla tua lista, la A3 e-tron porta un aggravio di peso di ben 300Kg per la parte elettrica (e il tutto per solo 50Hp in più), lo cita lo stesso AV qui https://www.alvolante.it/primo_contatto/audi-a3-sportback-3-e-tron. Se queste fossero le premesse di una eventuale strada da percorrere anche in Alfa allora la Gtv meglio se la fanno semplice a benzina che 300Kg per 50Hp beh non ci vedo nessun particolare boost.
Ritratto di gjgg
17 luglio 2018 - 07:54
1
Già i ben più ridotti 135Kg in più, per 55HP, della BMW Active Hybrid 3 vanno decisamente meglio ( https://www.patentati.it/blog/articoli-auto/nuova-bmw-active-hybrid-3.html ). Anche se ovviamente Alfa è Alfa e ci si aspetta decisamente quel quid in più quando si tratta di performance, ma vedremo
Ritratto di gjgg
17 luglio 2018 - 07:59
1
Qua si capisce qualcosina in più di cosa stiamo parlando http://main-info.site/2018/04/05/alfa-romeo-giulia-coupe-hybrid-with-650-hp-coming/ (hy-kers, 140Hp in più ecc.)
Ritratto di tramsi
17 luglio 2018 - 10:16
Hai posto una domanda e sei stato degnato di risposta, oltretutto inconfutabile. Per il resto, osservazioni insensate e discorsi, come al solito, di lana caprina. Mi domando il senso del tuo ritorno qui, stante la disinformazione continua di cui ti rendi costantemente artefice. La Wrangler è stata presentata a novembre 2017, quindi lanciata e la sua commercializzazione (quindi, vendita effettiva) è iniziata nel gennaio 2018, completandosi progressivamente nei vari paesi (in Italia da settembre). Non è un prototipo, esiste già, che sarà materialmente venduta al pubblico italiano tra un mese non sposta di un millimetro la questione, stante che quel che accade già adesso altrove è comunque realtà, a prescindere dalla tua non conoscenza. Con tanti saluti per la "purezza"... Un'altra cosa: anche sull'e-boost sei stato degnato di risposta (al di là della 3er), e non siamo responsabili dell'inadeguatezza dei dispositivi con cui ti colleghi al sito.
Ritratto di gjgg
17 luglio 2018 - 11:17
1
Bah... Con i tempi di FCA non ne sarei così sicuro del mese. Altrimenti anche la GTV potremmo in tutti auspicare che a breve sarà disponibile. Per questo era Dovuto parlare al futuro e non al passato. Poi quando sarà a listino (anche) qui si potrà parlare al presente. La questione sul Boost invece era ampiamente dovuta visto che, come sopra letto, in molti lo confondono con qualsiasi normale ibrido elettrico (quintali di peso aggiuntivo per relativamente pochi cavalli, perché ovviamente indirizzati alla fornitura diluita nel tempo e non concentrati, che è proprio il concetto di Boost). Spero, ma è abbastanza pacifico, concorderemo che gli esempi sopra riportati di Audi sono lontani da tale concezione in chiave Hy-Kers
Ritratto di gjgg
17 luglio 2018 - 11:25
1
Peccato invece che i motori di Giulia e Stelvio non saranno più esclusivi. Alla fine, presumo, visto i non proprio brillanti-emozionanti dati di vendita avranno gioco forza pensato di spalmare i costi (fra l'altro su una Wrangler che seppur un mito nel proprio segmento non c'entra niente con la sportività intrinseca di Giulia e Stelvio nei propri segmenti). Alla fine quindi lo stesso Stelvio perderà abbastanza punti in tema di immagine per divenire a tal punto (per tale aspetto) facilmente sovrapponibile come sopra già da qualcuno detto anche al Macan col motore della Polo
Ritratto di supermax63
17 luglio 2018 - 11:58
Ma il motore della Polo non è paragonabile al motore di Porsche Macan da 300 CV
Ritratto di tramsi
17 luglio 2018 - 17:11
Ma... ci sei o ci fai?!? La GTV è un proclama, tra gli infiniti già fatti, tra cui la nuova Giulietta a trazione posteriore nel 2017, questo raccontavano nel piano industriale del 2014 e sappiamo perfettamente com'è andata! La Wrangler è già inproduzione da novembre 2017 con consegne effettive da gennaio 2018. In Italia sarà in concessionaria da settembre, altrove è in vendita da parecchi mesi e certamente qualcuno l'avrà acquistata e già cambiata (come faceva il mio ex suocero, ogni 6 mesi, con qualsiasi macchina).
Ritratto di tramsi
17 luglio 2018 - 17:18
Anche l'"esclusività" dei 4 cilindri Alfa è un'idiozia concettuale, come anche quella del 4 cilindri Volvo (che è uno solo, declinato in 2 alimentazioni, per tutti i modelli di tutte le versioni dell'intera gamma a fronte dei 3, 4, 5, 6, 8, 10 e 12 cilindri della concorrenza!): quel che conta sono le qualità OGGETTIVE del propulsore, a prescindere che sia condiviso o meno, stante che un buon motore "esclusivo" è certamente peggiore di un eccellente motore condiviso. Mi pare ovvio! E stiamo parlando di un 4 cilindri, non di un V12: parlare di "purezza" ed "esclusività" è francamente risibile!
Ritratto di tramsi
17 luglio 2018 - 16:55
Si parla del PRESENTE, anzi, addirittura del passato essendo la nuova Wrangler stata presentata a novembre 2017 con consegna già iniziata a gennaio 2018, tanto che è da allora che la si può configurare nel sito Jeep USA. In Italia sarà commercializzata a settembre, è già stata testata dalle riviste (sia online che cartacee, con targhe italiane) ed è una realtà, non un prototipo. Una tua osservazione intelligente, mai!
Pagine