NEWS

Porsche Macan: ultimi test per la versione ristilizzata

16 luglio 2018

A pochi giorni dalla presentazione del facelift ecco cosa sappiamo sulla rinnovata Porsche Macan.

Porsche Macan: ultimi test per la versione ristilizzata

CONTO ALLA ROVESCIA IN AFRICA - È ormai imminente la presentazione ufficiale con successivo lancio commerciale della nuova edizione ristilizzata della Porsche Macan, modello che dal suo lancio avvenuto nel 2014 è stato consegnato in oltre 350.000 esemplari. Ad anticiparlo è la stessa Porsche, che appunto parla di significativi ammodernamenti “in tema di design, comfort, connettività e dinamica stradale”. Ciò per mettere la Macan nella migliore posizione per affrontare la seconda parte della sua carriera (fino al 2021). Per la messa a punto della vettura così rinnovata, la casa tedesca sta compiendo test di collaudo nelle situazioni più diverse, comprese quelle particolarmente provanti negli spazi africani, sulle strade asfaltate ma anche sulle piste sabbiose del Sud Africa. Nello stato sudafricano del Lesotho la nuova Porsche Macan è stata sottoposta a duri test su strade a 3.400 metri di quota. Ciò anche in vista del lancio del modello, cosa che dovrebbe avvenire entro la fine del mese di luglio 2018. 

POCHI RITOCCHI ALLO STILE - Le novità introdotte sulla nuova edizione della Porsche Macan non stravolgono la linea e l’immagine del modello. Ci sono però numerosi dettagli inediti, sia nella parte anteriore che in quella posteriore. Davanti, per esempio, il paraurti dovrebbe avere un nuovo design, Inoltre, gli stilisti della casa tedesca pare abbiano lavorato parecchio nelle zone dei gruppi ottici, sia davanti che dietro, dove le camuffature fanno ipotizzare che sia stato introdotto un elemento di raccordo a tutta larghezza tra la parte destra e quella sinistra. Tutto ciò senza che la personalità della Macan sia modificata. Secondo le indiscrezioni, il nuovo modello proporrà poi un sensibile ammodernamento e miglioramento dell’equipaggiamento, con il nuovo PCM (Porsche Communication Management), il display touchscreem ad alta definizione, i sistemi audio di qualità, e un’ampia serie di innovazioni che investono l’intero abitacolo.

MOTORI PIÙ POTENTI - Ancora più ricca si preannuncia l’offerta in materia di dispositivi di assistenza alla guida a disposizione sulla nuova Porsche Macan. È infatti previsto l’arrivo dei dispositivi da poco adottati sulla Porsche Cayenne 2018, come i sistemi Night Vision Assist, Lane Change Assist, Lane Keeping Assist e Traffic Jam Assist. Non ci sono informazioni ufficiali sui motori che andranno a essere impiegati sulla nuova Macan, ma si prevede che ci sarà la soluzione ibrida plug-in, con LA conferma dell’eliminazione dalla gamma delle versioni diesel. Per i motori a benzina le indiscrezioni parlano di una potenza di 300 CV per il 4 cilindri di 2.0 litri, con un sensibile balzo rispetto all’attuale potenza di 252 CV. Un’altra indiscrezione riferisce che la nuova Macan S sarà proposta con il V6 Turbo di 3.0 litri da 355 CV, oggi impiegato sulla Cayenne. Altra novità in tema di motori, sarebbe la sostituzione del V6 3.6 Turbo con il V6 2.9 Turbo da 440 CV.

Porsche Macan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
170
106
99
59
101
VOTO MEDIO
3,3
3.345795
535


Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
17 luglio 2018 - 21:20
@alex_rm: "Ancora non si sa niente del nuovo wrangler": in USA è già in consegna da gennaio; sui siti americani e italiani ho letto che i motori sono quelli in questione (peraltro hanno la stessa cilindrata, le stesse misure interne e la medesima disposizione longitudinale) con le modifiche di cui ho scritto. Mi riferisco, ovviamente, al 2 litri a benzina e al 2.2 a gasolio di Giulia e Stelvio, quelli della Cherokee sono fuori questione. Concordo sul fatto che non ci sia "nulla di male" ad usarli, tanto da averlo anche precisato nel mio commento, che era specificatamente rivolto a quanti demonizzavano e/o demonizzano la condivisione operata dagli altri gruppi, ritenendo FCA immune a questa pratica. E' mera disinformazione, molto probabilmente di natura faziosa, su cui andava fatta chiarezza.
Ritratto di tramsi
17 luglio 2018 - 21:37
@alex_rm: sulla condivisione andrebbe operata una precisazione: BMW condivide con Mini (che appartiene comunque alla fascia premium) i motori a 3 e 4 cilindri (quest'ultimo fino allo step intermedio), i 6, gli 8 e i 12 sono esclusivi. Mercedes condivide i 4 cilindri (va anche detto che il nuovo 1.3 Renault è modernissimo nonché uno dei migliori della categoria), anche in questo caso tutti gli altri sono esclusivi, etc... Praticamente quei marchi condividono solo le motorizzazioni base, cioè una frazione della loro offerta motoristica totale. Con il gruppo Vw, poi, ci perdiamo di casa perché sì, condivide i 3 e i 4 cilindri dalla Skoda all'Audi, ma dal 2 litri a salire è l'unico a proporre motori diversi con la medesima cilindrata. Ad esempio, il 4 cilindri 2 litri è anche boxer ed è esclusivo per la 718, il 2.5 è esclusivo Audi, il V6 2.9 a benzina è diverso dai 2 V6 3.0 a benzina (a loro volta tra loro diversi) a loro volta diversi dal 3.0 boxer della 911, a sua volta diverso dal V6 3.6 a sua volta diverso dal 4.0 boxer aspirato, a sua volta diverso dai V8, etc... Quindi, sì, c'è condivisione, ma anche una sterminata mole di motori, molti dei quali esclusivi.
Ritratto di alex_rm
17 luglio 2018 - 22:49
Il V6 2.9(installato su Audi e Porsche) è il v6 3.0 con la corsa dei pistoni ridotta(da cui ne deriva la cilindrata ridotta)e numero di giri più elevato per avere più potenza(letto sulla recensione tecnica della RS5).Non sono sicuro che abbia componenti interni alleggeriti(tipo pistoni e bielle) e in materiali più leggeri e resistenti.
Ritratto di tramsi
18 luglio 2018 - 00:57
@alex_rm: giusto, ma molti motori derivano da una modifica di un motore base. Non è un motore progettato interamente ex novo, il 2.9, ma è comunque diverso dal V6 3.0. "Diverso" nel senso di cui abbiamo scritto.
Ritratto di -BOSS-
17 luglio 2018 - 23:07
Con il gruppo Volkswagen, dai 2 litri in su la condivisione aumenta (dal momento che ci sono più modelli a montare motori di quella cubatura), altro che esclusività. Il 2 litri TDI, oramai, è montato da qualsiasi vettura del gruppo, in tutte le sue salse (da 150 a 240 CV). Il 3.0 TDI è riuscito persino a raggiungere il cofano di alcune Porsche, pur essendo montato anche da pick-up che di sportivo non hanno niente. Persino il 4 litri TDI è condiviso... Sui benzina valgono le stesse considerazioni, visto che sono riusciti a suddividersi persino il pazzesco 5.2 V10 aspirato...
Ritratto di tramsi
18 luglio 2018 - 01:12
@-BOSS-: mi sono espresso male, avrei dovuto scrivere "oltre il 2 litri", ma che il senso fosse quello si intendeva comunque facilmente ("condivisione di 3 e 4 cilindri, da Skoda ad Audi"). Salendo oltre la condivisione si riduce sempre più. Ma poi il punto credo sia un altro: esclusività non è sinonimo di unicità. Quando lo stesso V10 viene montato su Huracan ed R8, considerata la cifra tecnica e il prezzo dei 2 modelli, mi pare che l'ambito sia comunque esclusivo. Per l'unicità motoristica dobbiamo partire da Aventador o 812, passare per LaFerrari e 918 e arrivare a Chiron et similia.
Ritratto di AyrtonTheMagic
18 luglio 2018 - 09:00
2
#alex_rmalex_rm Concordo al 100%. Si, il motore del Cherokee ha il basamento in ghisa perché sulle varie cartelle stampa e addirittura sul sito (avevo fatto una ricerca poco tempo fa), risulta installata ancora l'unita eu5plus. #BOSS tanto per chiarire, a me la Giulia piace parecchio, l'ho guidata nella versione manuale da 180cv e se potessi, la prenderei perché mi piace esteticamente e guidarla mi ha dato gusto per tutta una serie di fattori. "La meccanica delle emozioni" è uno slogan inventato da pubblicitari che cercano di fare breccia nel pubblico, quindi lascia perdere. La macchina ha tante parti eccellenti, una su tutte lo sterzo che secondo me è il migliore della categoria, grazie a una scatola sterzo in comune con bmw, ma con una calibrazione perfettamente azzeccata. Io non voglio sminuire la Giulia, non mi interessa affato fare questo, mi interessa di più che la gente faccia valutazioni con la propria testa e non con le cose che le case vogliono inculcare, perché siamo in un epoca di fanatismo eccessivo, che porta a nulla. A me le auto piacciono a prescindere dal marchio.
Ritratto di tramsi
16 luglio 2018 - 22:25
Hai l'ansiolitico a portata di mano?
Ritratto di alex_rm
16 luglio 2018 - 22:53
Potevano metterci il 2000 turbo boxer che da un paio di anni è montato sulla boxer e Cayman,anche se il Macan e in vendita da molto più tempo e metterà nella struttura di un auto derivata dal q5 un motore(boxer)diverso richiede molti studi di adattamento e investimenti di progettazione,sviluppo e test.Forse per il Macan con trazione integrale sarà meglio il 2000 vag che ha una coppia migliore ai bassi giri in luogo del boxer che ha meno coppia e più allungo agli alti giri.Tanto tra meno di 10 anni tutti i motori saranno elettrici e uguali per tutti ed anche la Dayson che fa gli aspirapolvere costruirà auto elettriche.
Ritratto di tramsi
16 luglio 2018 - 23:31
Non credo che il motivo sia la coppia, quanto la necessità di sviluppare un motore piatto adatto alla 718, mantenendo basso il baricentro e senza snaturarla più di tanto. Anzi, in questo modo si riallaccia anche alla 356.
Pagine