NEWS

La Porsche nel 2030 diventerà carbon neutral

Pubblicato 19 marzo 2021

La Porsche annuncia i risultati economici del 2020 e dichiara che entro il 2030 l’80% della gamma sarà composto da elettriche. 

La Porsche nel 2030 diventerà carbon neutral

ESSERE NEUTRALE - La Porsche continua con il suo programma green, ponendosi ambiziosi obiettivi per il futuro. La casa tedesca, durante la conferenza stampa annuale, ha infatti comunicato che entro il 2030 ha come obiettivo quello di diventare “carbon neutral”, ossia di avere un bilancio di zero emissioni di CO2 in tutta la catena del valore. 

TUTTI IN RIGA - Obiettivo che la Porsche intende raggiungere utilizzando energie rinnovabili e biogas nelle sue fabbriche (gli impianti di Zuffenhausen e Lipsia sono già CO2-neutral), ed esigendo a tutta la propria catena di fornitori di minimizzare le emissioni. Ad esempio, tutti i fornitori di celle per le batterie agli ioni di litio, dovranno effettuare la loro produzione esclusivamente con energie sostenibili. Nei prossimi dieci anni, la Porsche investirà più di un miliardo di euro a livello globale in turbine eoliche, energia solare e altre forme di rinnovabili. Parlando di prodotti, il ceo della casa tedesca Oliver Blume (nella foto sopra) ha dichiarato che la Taycan Cross Turismo sarà il primo veicolo CO2-neutral durante tutto il suo ciclo di vita.

L’ELETTRIFICAZIONE DELLA GAMMA - Contribuiranno in maniera determinante ad abbassare l’impronta ecologica del costruttore l’elettrificazione della gamma. La Porsche infatti ha dichiarato che entro il 2025, la metà delle consegne globali dovrà essere totalmente elettrica, quota che salirà all'80% nel 2030. Attualmente la gamma elettrica della casa è composta dalla berlina sportiva Taycan e dalla variante station wagon Taycan Cross Turismo. Ad esse si aggiungerà il prossimo anno la suv Macan, sviluppata sulla piattaforma PPE condivisa con l’Audi.

OLTRE 4 MILIARDI DI UTILI - Quello che si è appena concluso è stato un anno molto positivo per la Porsche, nonostante la pandemia. Il costruttore ha infatti stabilito un nuovo record di ricavi, che hanno toccato i 28,7 miliardi di euro, 100 milioni in più rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è stato di 4,4 miliardi. Ottimo anche il margine operativo, che è risultato essere del 14,6%. In totale, la Porsche ha consegnato più di 272.000 auto ai clienti in tutto il mondo, un risultato che è inferiore al 3% rispetto all’anno precedente. 

I MODELLI PIÙ VENDUTI - Per quanto riguarda le performance dei singoli modelli, nel 2020 sono state consegnate un totale di 20.015 Taycan. Il modello più venduto è stata la suv Cayenne, che ha registrato una crescita dell’1%, toccando quota 92.860 unità e superando la Macan, ferma a 78.124 esemplari (in calo del 22%). Ha registrato un brusco calo anche la berlina sportiva Panamera, con un -23% e 25.051 unità vendute. La famiglia delle sportive ha visto 34.328 Porsche 911 consegnate (-1%) e 21.784 di 718 (+6%).

I MERCATI - La Cina rimane il mercato più importante: la Porsche ha infatti consegnato 88.968 veicoli nel 2020, in aumento del tre per cento rispetto al 2019. Anche le regioni Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa hanno continuato a mostrare una crescita positiva, con 121.641 veicoli consegnati nel 2020 e registrando un aumento del quattro per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In Europa la casa ha consegnato 80.892 veicoli e 69.629 in America.

Porsche Cayenne
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
50
28
25
28
60
VOTO MEDIO
2,9
2.89529
191




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
20 marzo 2021 - 17:59
Io non sento mai giovani parlare di auto anche se ci lavoro in mezzo, però mi pare che sul web tutti impazziscano per i marchi che cito sempre, ancora invisibili in Europa o nei Paesi in via di sviluppo, come già detto, anche se Alfa o Porsche o BMW hanno ben altra tradizione e storia rispetto a Xpeng che so, c'è anche da aggiungere che nessuno ha visto una Xpeng dal vero e quindi è un mito e nessuno ne ha vista una in un quartiere malfamato o coinvolta in un incidente, vecchia e logora o da rottamare, e non sono vantaggi da poco per una civiltà dell'immagine come questa, l'immagine non si costruisce solo con decenni di innovazione e modelli prestigiosi: è assurdo ma ce la siamo voluta.
Ritratto di -katayama-
20 marzo 2021 - 21:28
@Giuliopedrali A me piacciono le Alfa anche perché le ho viste sfasciate in mille inseguimenti nei poliziotteschi anni 70, e le ho viste pure in quartieri malfamati. Non so i giovani che visione abbiano sulla realtà, ma per me un oggetto vissuto, e divenuto iconico proprio perché vissuto, vale doppio. Comunque, in quei film c'erano anche diverse DS, BMW 2000, ecc. Di Porsche nisba, che io ricordi. In compenso c'è un maggiolino truccato (l'unico in tutte le pellicole, hanno fatto product placement) guidato da Tony Lo Bianco in "Genova a mano armata" (ormai introvabile perché il master non val la pena restaurarlo, e anche quello vale doppio). Tutto su YT, e dal min. 9:35 ca.
Ritratto di Giuliopedrali
21 marzo 2021 - 08:44
Io ho avuto la 33 e capisco che tutto ciò è assolutamente irripetibile, se uno guarda il concorso di design di Quattroruote dell'altro mese "disegna un'Alfa Romeo o una Lancia" si evince che immagine abbiano i giovani (spero) dell'Alfa Romeo; a parte la banalità delle proposte di design praticamente tutte uguali, un immagine troppo sportiva che non è mai stata e ben poco innovativa ma legata sempre a stilemi più o meno del 1970, cioè: dove vogliono andare, quando Tesla è già nello spazio e anche le Tesla killer.
Ritratto di Marcello Emanuele
20 marzo 2021 - 11:15
Anche se diventa carbon neutral spero che continua a produrre auto a benzina… altrimenti la Porche perde la sua storica tradizione e tutte quelle vendite dovute esclusivamente ai motori a benzina della Cayenne e della Macan.
Ritratto di Truman200
20 marzo 2021 - 17:29
Straordinaria la taycan , ormai i bidoni puzzolenti a Benzina hanno fatto il loro tempo, vanno mandati in soffitta
Ritratto di gil24
22 marzo 2021 - 11:01
Carbon Neutral e Casa automobilistica non possono stare nella stessa frase. Suvvia, siamo seri e almeno voi giornalisti non vi fare imbonire da tutto questo Green Washing
Ritratto di Vincenzo Mastrangeli
26 marzo 2021 - 08:53
I clienti Porsche se le possono permettere le auto elettriche, hanno tutti un box ove far pernottare la macchina e nel mentre ricaricarla
Ritratto di Vincenzo Mastrangeli
26 marzo 2021 - 09:00
Le elettriche non potranno avere mai un futuro per la mancata possibilità di ricarica delle batterie per i possessori, le città di notte sono un mare di parcheggio, tutta gente che non ha un box e che mai potrà ricaricarle nella sosta notturna, discorso diverso per le ibride
Pagine