NEWS

Porsche Taycan: svelati gli interni

Pubblicato 23 agosto 2019

La Porsche diffonde le prime foto della plancia della berlina elettrica Taycan, ricca di tecnologia ma ispirata al passato.

Porsche Taycan: svelati gli interni

TRADIZIONE PRESERVATA - In attesa della presentazione prevista per il 4 settembre, la Porsche continua a mostrare nuovi particolari della berlina elettrica Porsche Taycan. Ad essere svelata oggi è la plancia, che abbina riferimenti al passato e dettagli tecnologici: il pulsante di avviamento del motore è alla sinistra del volante, come per tutte le Porsche, e il sottile fascione centrale rappresenta un “omaggio” alla prima generazione della Porsche 911, ma i grandi schermi e la quasi totale assenza di tasti fisici sono un inconfondibile segno dei tempi. 

QUATTRO VISUALIZZAZIONI - Di schermi la Porsche Taycan ne ha almeno tre. Quello principale è per la strumentazione: misura 16,8”, è curvo ed è coperto da un vetro anti-riflesso. Il guidatore può scegliere fra quattro visualizzazioni, da quella con tre strumenti rotondi e il contagiri al centro (un omaggio alle vecchie Porsche) a quella con la mappa del navigatore satellitare a tutto schermo, passando per quella con la mappa in uno dei tre strumenti a quella che mostra sole le informazioni essenziali. Ai lati dello schermo sono presenti tasti a sfioramento per controllare i fari o l’assetto.

UNO SCHERMO PER IL PASSEGGERO - Al centro della plancia si trova lo schermo di 10,9” del sistema multimediale, con un’interfaccia ridisegnata appositamente per la Porsche Taycan: sono presenti grosse icone in stile smartphone, ma è possibile impartire alcuni comandi all’auto tramite la voce, dopo aver detto “hey Porsche”. Al fianco di questo schermo ce n’è uno optional per il passeggero, che può cercare un numero di telefono nella rubrica senza chiudere il navigatore satellitare aperto nello schermo al centro. Questi due schermi, protetti da un singolo vetro, danno l’impressione di essere un tutt’uno. 

BOCCHETTE A COMANDO ELETTRICO - Nella consolle è presente uno schermo inclinato di 8,4”, dal quale gestire il “clima” o il controllo di stabilità attraverso tasti touch di tipo aptico, che trasmettono una leggera vibrazione al dito a comando impartito: così è più semplice utilizzarli senza abbassare lo sguardo dalla strada. La Porsche ha fatto il possibile per eliminare tasti e comandi fisici e persino l’inclinazione delle bocchette del “clima” si gestisce attraverso uno schermo. A richiesta è possibile ordinare anche uno schermo di 5,9” per i passeggeri posteriori, abbinato al “clima” a 4 zone: da esso si regolano flussi e temperature per le poltrone della seconda fila. 

TESSUTI RICICLATI - Le personalizzazioni annunciate per l’interno riguardano il volante, di tipo tradizionale o GT (con cuciture a vista), oppure i sedili, rivestiti con pellami di colori specifici per la Porsche Taycan: sono due tonalità di beige, il viola e il marrone. Non mancano la microfibra ottenuta da materiali di recupero e rifiniture in nero opaco, argento scuro o champagne, oltre alla consolle e alle portiere con dettagli in legno, alluminio, tessuto o fibra di carbonio. 

Porsche Taycan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
172
94
29
16
34
VOTO MEDIO
4,0
4.026085
345




Aggiungi un commento
Ritratto di em98
26 agosto 2019 - 12:51
Ad esempio: https://youtu.be/9Pu9046wX9g Qui si può vedere una m2c MANUALE che le suona alla model 3. Se guardi però c'è la Camaro ss 1le, sempre MANUALE che le suona ad entrambe ad un prezzo inferiore.
Ritratto di Andre_a
23 agosto 2019 - 22:34
9
Top Gear ha fatto il test M3 vs model 3: https://www.topgear.com/car-news/electric/tesla-model-3-vs-bmw-m3-elon-musk#1 La model 3 più veloce di 2” in un circuito californiano. E Top Gear non mi sembra una rivista storicamente amichevole con Tesla.
Ritratto di Zot27
23 agosto 2019 - 23:14
&remor, vedasi famoso sito spagnolo che finisce con un numero. hanno fatto una comparativa (nella prova dell'alce) proprio ben fatta, e la Model 3 ne esce vincente
Ritratto di remor
24 agosto 2019 - 13:57
Devo dire la verità, il test dell'alce ho maturato l'impressione che non sia in assoluto equipollente alla dinamicità. Capita spesso che versioni pepate, e quindi più assettate, di una stessa vettura facciano peggio di versioni più basilari. Comunque eccellente il risultato dell'Americana, se non erro aveva già fatto lo stesso la Kia Stinger.
Ritratto di em98
26 agosto 2019 - 12:42
La model 3 NON è assolutamente più veloce della quadrifoglio in pista. Essere più veloce su una pista minuscola che premia la trazione integrale NON vuol dire essere più veloce. Al Nurburgring la tesla non è in grado di scegliere sotto gli 8 minuti. A monza, al mugello, a spa, non avrebbe speranza neppure contro una m2. Inoltre la model 3 performance prende schiaffi da mustang e Camaro, che costano di meno.
Ritratto di remor
23 agosto 2019 - 22:18
Sul fatto invece fiat e relativi diesel va detto che poi a un certo punto, come ben noto, la tecnologia common rail è praticamente arrivata a disposizione di tutti. Tesla invece sembra molto volersi tenere gelodamente le proprie tecnologie. E fra l'altro oltre Porsche che solo ora ci si affaccia anche altri brand tedeschi più o meno premium è già da un po', oltre un lustro, che si sono cimentati nell'elettrico ma i risultati di Tesla sono effettivamente differenti.
Ritratto di Zot27
23 agosto 2019 - 23:15
&Wikow.., Tesla utilizza brevetti di provenienza SpaceX nella produzione delle proprie auto, non è una cosa da poco.
Ritratto di ardo
23 agosto 2019 - 17:49
a me piace questo approccio 'ibrido' alla digitalizzazione. plancia tradizionale/strumentazione digitale, che è poi la via intrapresa da tutto il gruppo vag. lo preferisco al tablet centrale tipo tesla. anche gli interni della A6 ad esempio sono una bella soluzione. ma è chiaramente un parere personale. tante care cose
Ritratto di Wikowako
23 agosto 2019 - 18:19
Sempre sui display: c'è stato un tempo in cui quando avevi in casa un TV CRT da 29'' ti sembrava enorme, uno da 32'' quasi eccessivo. Adesso sotto ai 50'' 4k sei uno sfigato :-) Anche se mediamente ci guardi programmi qualitativamente inferiori a quelli che guardavi sul CRT. Però vuoi mettere guardarti un film da cerebrolesi in 4k HDR col naso a mezzo metro dallo schermo, che se vai oltre lo vedi come un full HD? :-))) Per le auto penso che sarà più o meno uguale. E potrebbe spiegare (almeno parzialmente) il flop di auto meccanicamente molto valide come le ultime Alfa. E' che sono ottimi CRT. I crucchi sono più smart, e ti danno contemporaneamente sia i contenuti che le lucine colorate.
Ritratto di elitropi cristian
23 agosto 2019 - 21:32
La porsche vende ed é in positivo tutti gli anni. La Tesla é sempre fortemente indebitata e puó fallire da un mese all' altro...
Pagine