NEWS

La Porsche del futuro secondo il presidente Mueller

27 gennaio 2011

La casa di Zuffenhausen prepara l’offensiva agli altri costruttori cosiddetti “premium” con le nuove piccole roadster e suv.

200 MILA UNITà NEL 2018 - In un’intervista rilasciata ad Automotive News, Matthias Mueller, presidente della Porsche, ha elencato le prossime novità della casa di Zuffenhausen, intenzionata a raddoppiare le proprie vendite entro il 2018. Per poter raggiungere l’obiettivo di 200.000 unità annue, sarà allargata la gamma dei modelli con sportive e suv dal prezzo “accessibile”.

PICCOLA ROADSTER - Mueller vorrebbe allargare la gamma della Porsche ad una roadster d'ingresso con il design ispirato allo stile della 550 Spyder degli anni ’50. La vettura si posizionerebbe un gradino sotto la Boxster, in quanto equipaggiata con il motore 2.5 boxer a 4 cilindri, di cui è prevista anche la versione turbo da 365 CV. Il propulsore sarà collocato in posizione centrale e la vettura condividerà numerose componenti meccaniche con la settima generazione della Volkswagen Golf.

SUV CAJUN - L’altro modello fondamentale per la casa di Zuffenhausen sarà la Porsche Cajun, la suv di dimensioni compatte che debutterà sul mercato nel 2013. Sarà disegnata sotto la supervisione di Walter De Silva, capo del design del gruppo Volkswagen, e condividerà la piattaforma con l’Audi Q5, e andandosi così a posizionare un gradino sotto la Cayenne.

PANAMERA COUPÈ E CABRIOLET - La Porsche non perderà di vista il proprio “core business”, ovvero la sportività: all'interno dell'orami vasto gruppo Volkswagen ha “vinto” la gara interna per sviluppare la piattaforma per la prossima Bentley Continental GT e per la versione di serie della concept Lamborghini Estoque. Inoltre, la Panamera sarà anche disponibile nelle varianti sportive coupé e cabriolet.

LA 918 SPYDER NEL 2012 - Per quanto riguarda il futuro imminente, la Porsche introdurrà entro due anni le nuove generazioni dei modelli 911, Boxster e Cayman. Quest’ultima sarà proposta anche nell’inedita versione “targa” con vetro panoramico. Tuttavia, la novità più interessante debutterà nel 2012, ovvero la versione di serie della concept 918 Spyder Hybrid che sarà l’erede della supercar Carrera GT.



Aggiungi un commento
Ritratto di wiliams
27 gennaio 2011 - 21:55
Se lo produrranno in CINA mi sa che oltre hai tedeschi saranno anche infuriati tutti i PORSCHISTI..................
Ritratto di gg76
28 gennaio 2011 - 08:39
mah io non credo...perche' avranno un controllo qualita' severo ... a livello del nome porsche... (x capirci...ispezioneranno anche se ci sono i peli dei capelli sul tappetino... prima di consegnarle al concessionario)!! pertanto il consumatore finale non percepira' la differenza se è prodotta in germania o in cina...a differenza di merce prodotta e venduta da aziende cinesi..
Ritratto di wiliams
28 gennaio 2011 - 17:13
Mah,io non sarei così sicuro,ad esempio i SUV MERCEDES assemblati negli USA hanno sempre avuto assemblaggi sia a livello della carrozzeria che degli interni molto meno curati rispetto alla produzione fatta in GERMANIA,questo cè sempre stato scritto su qualsiasi rivista specializzata.Se verrà confermata la produzione della futura PORSCHE in CINA mi sa che avranno un bel da fare per darle quella cura di assemblaggi tipicamente made in GERMANY.
Ritratto di gg76
30 gennaio 2011 - 12:14
boh...e' possibile....che non siano all'altezza di quelle prodotte in germania...e perderanno la faccia!!bel guadagno!!! cmq magari in USA non potevano, ma in cina a forza di frustate sulla schiena gliele faranno costruire per benino!! sono sempre tedeschi! scherzo:D :D ps.. oddio....vai a sapere che succede davvero dentro le fabbriche cinesi... io le mani sul fuoco non ce le metterei...
Ritratto di P206xs
28 gennaio 2011 - 10:03
Tra poco mi sa che faranno una porsche anche su base polo.....ovviamente a partire da 35000euro!!:-)) Tanto basta accorciare o allungare la solita minestra porsche...
Ritratto di ypacar90
28 gennaio 2011 - 13:00
...e poi la Porsche fa la stessa cosa....ahahah ma non fatemi ridere tedeski!!!
Ritratto di antonellof
29 gennaio 2011 - 10:18
Si è vero la VW PORSCHE esisteva già e non è che aveva dato buoni risultati. Vi Ricordate la 912/914 che sembrava ad una x 1/9. Capisco che oggi come oggi ogni fabbrica deve rispettare i limiti di consumo ed abbassarli, forse questo è l'unico modo per tenere viva la 911, secondo me unica vera Porsche, e allora accontentiamoci di un' altro clone di clone di clone partendo da SKODA ed arrivando ad AUDI e presto anche PORSCHE. Per quanto riguarda le versioni targa vorrei dire alla Porsche che preferivo le vecchie, con tettino smontabile.
Ritratto di Claus90
29 gennaio 2011 - 19:45
TANTO IL GRUPPO VW PUò RICARROZZARE TUTTO QUEL CHE GLI PARE E PIACE PERCHè CI RENDIAMO CONTO CHE CONTROLLA QUASI TUTTO IL MERCATO DELL'AUTO?TANTO O COMPRIAMO UNA SKODA O UN'AUDI O UNA PORSCHE I SOLDI SEMPRE LI VANNO A FINIRE. AD OGGI è COSI POTENTE CHE SI PUò PERMETTERE ANCHE DI FAR NASCERE UNA PORSCHE SUL PIANALE DI UNA skoda fabia MANTENENDO OVVIAMENTE SEMPRE LE QUALITA E SPECIFICITà E STILE PORSCHE NON MI SCANDALIZZEREI. OT se è nata un'aston martin sulla base di una toyota iq tutto è possibile
Pagine