NEWS

I prezzi della benzina superano i 2 euro

Pubblicato 28 luglio 2021

La benzina ha un prezzo medio in modalità self di 1,654 euro al litro, il gasolio di 1,510 euro. In modalità servito si superano, in alcuni casi, i 2 euro.

I prezzi della benzina superano i 2 euro

CHE STANGATA - Siamo nel pieno dell’estate, quindi, come da tradizione, arriva la stangata dell’aumento dei prezzi di benzina e gasolio. Una tendenza al rialzo in corso dall’inizio dell’anno e che, a luglio, ha assunto connotati preoccupanti, tanto da mettere in allarme le associazioni di categoria come il Codacons. Attualmente, stando alle elaborazioni di Quotidiano Energia sulla base dei dati comunicati alle 8 di ieri dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale di benzina in modalità self è di 1,654 euro al litro, con oscillazione, tenendo conto dei diversi marchi, comprese tra 1,647 e 1,663 euro al litro. In questo contesto è quindi anche possibile trovare alcuni impianti che, in modalità servito, praticano un prezzo superiore ai 2 euro per la benzina (nella foto qui sopra scattata oggi). La media del gasolio invece si attesa a 1,510 euro al litro (in modalità self), con oscillazioni che variano da 1,498 a 1,534 euro al litro.

TROPPE TASSE - L’aumento dei carburanti è la naturale conseguenza dell’incremento del 13,4% del prezzo del petrolio dall’inizio del 2021 a oggi. L’Italia si conferma quindi uno dei paesi dove si spende di più per un pieno, anche per le molte tasse che gravano su di esso.





Aggiungi un commento
Ritratto di Miti
3 agosto 2021 - 00:15
1
No Oxy. Aumentano sempre di più perché l'hanno sempre fatto. In ogni circostanza. Prossimo pieno a ... Ticino. Grazie mille.
Ritratto di RubenC
28 luglio 2021 - 19:28
1
Bene, magari così qualcuno si deciderà a passare all'elettrico.
Ritratto di Pintun
28 luglio 2021 - 19:53
Però uno stato serio dovrebbe avere il coraggio di dichiararlo se avesse questo come obiettivo, poi si potrebbe anche mettere IVA al 40% e superbollo per chi usa il termico. All'elettrico di massa si arriverà quando non saranno più necessari incentivi perché, per dire, una Panda o la Spring elettrica costeranno 10000 euro di listino, una Corsa 15000 e quando ci sarà una rete di ricarica capillare come quella dei distributori oggi. Poi a quel punto si potrà far pagare il kilowatt allo stesso prezzo di un litro di benzina, o anche di più perché c'è l"inflazione.
Ritratto di The Boss of cars
28 luglio 2021 - 20:04
Ma che ragionamento è? L'elettrico non è adatto né per tutti gli utilizzi né per tutte le tasche. Ragionamento imbarazzante.
Ritratto di Pintun
28 luglio 2021 - 21:00
Esatto, almeno ad oggi non è né per tutte le tasche, né per tutti gli utilizzi. Magari lo diventerà e se e quando lo sarà si diffonderà come a suo tempo fecero le auto termiche.
Ritratto di RubenC
29 luglio 2021 - 08:57
1
Non è per tutte le tasche? Andate a vedere sull'ultimo numero di alVolante l'inchiesta sui costi totali di possesso di auto con diverse alimentazioni... Una Panda Hybrid dopo 200.000 km ti costa come una Hyundai Kona Electric 39 kWh o una Peugeot e-2008 e probabilmente anche una Volkswagen ID.3 58 kWh (già più che sufficiente per affrontare qualsiasi utilizzo).
Ritratto di bebbo
29 luglio 2021 - 09:53
Interessante, da procurarselo sicuramente. Meglio ancora se prima o poi lo pubblicano anche qui on line. Tuttavia non darei dei numeri così matematici su cui fare affermazioni definitive perché, visto da fuori, mi sembra che l'unica cosa che ad oggi non si possa standardizzare per un utente elettrico sia proprio il costo della ricarica. Chi aveva già per altri motivi i pannelli a casa, e magari sul surplus prodotto non aveva un grande ritorno economico (non so se in questi casi sia automatico vendere al gestore la propria energia in più) avrebbe un costo quasi nullo ricaricando sempre a casa. Chi invece dovesse essere sempre in giro e quindi costretto a ricaricare dove gli capita avrebbe sicuramente dei costi spropositati rispetto a quel quasi nulla del caso precedente.
Ritratto di bebbo
29 luglio 2021 - 10:08
Analoga considerazione per un costo nascosto quale il tempo che si perde appunto a "temporeggiare" in attesa della ricarica. Una cosa è arrivare la sera a casa e applicare in 1 minuto la spina andandosene a fare le faccende proprie. Altra è essere obbligati a sostare le mezzore, o ore, presso la colonnina. Questo è ovviamente un tempo morto, e tempo è denaro.
Ritratto di The Boss of cars
29 luglio 2021 - 10:09
Ma dove hai la testa? Una panda all'acquisto ti costa tanto meno rispetto alle altre vetture elettriche citate. È un ragionamento da fan boy delle elettriche e non da persona realista. Vivi in un altro mondo. E no, non sono né per tutti gli utilizzi né per tutte le tasche.
Ritratto di The Boss of cars
29 luglio 2021 - 10:16
Ci sono persone che non riescono a permettersi neanche una vettura economica nuova e tu fai la storiella della panda che dopo 200'000km ti costa come una id.3? E' un ragionamento ridicolo, fuori da ogni logica. Per di più le colonnine non sono ovunque, e chi non ha un garage e non dispone di colonnine nelle vicinanze secondo il tuo ragionamento che dovrebbe fare? Ma per piacere...
Pagine