NEWS

Fiat: le versioni diesel meno care di quelle a benzina

10 ottobre 2018

Le promozioni di ottobre 2018 della Fiat mirano a sostenere le vendite delle varie Fiat Tipo e 500L con motore Multijet 1.3 da 95 CV.

Fiat: le versioni diesel meno care di quelle a benzina

COLPO DI TEATRO - Per il diesel non sono bei momenti, ma i motivi per guardare a questa soluzione possono essere tanti, a partire dal prezzo d’acquisto, se la casa costruttrice è disponibile ad andare incontro al cliente con iniziativa a dir poco sorprendenti. Lo fa la Fiat che per il mese di ottobre 2018 ha deciso di proporre un’offerta che combinando sconti e formula di finanziamento consente di poter avere le versioni a gasolio a un prezzo inferiore di quelle a benzina. L’offerta riguarda le versioni di Tipo, 500L con motore diesel Multijet 1.3 da 95 CV. 

PREZZI ALLETTANTI - Così la Fiat Tipo con il suddetto propulsore diesel 1.3 Multijet da 95 CV viene a costare 11.900 euro nella versione a 4 porte, 12.900 euro la 5 porte e 14.150 euro la Station Wagon. Come non bastasse, il pacchetto del finanziamento Be-Smart contiene la formula del valore garantito futuro che permette di restituire l'auto dopo 3 o 4 anni con il valore residuo garantito. Una possibilità in più per chi vuole fare un acquisto oculato. Per la Fiat 500L la proposta di ottobre con finanziamento Be-Smart parte dal prezzo della versione Urban 1.3 Multijet da 95 CV fissato a 15.750 euro, sempre con la formula della possibilità di restituzione dopo tre o quattro anni. 

CAMPAGNA DI SIMPATIA - La nuova campagna Fiat viene promossa alla Tv con effervescenti spot pubblicitari che hanno come protagonista il versatile artista Fabio Rovazzi (nella foto sopra), che questa volta illustra la promozione a un consiglio di amministrazione a cui poi consente di andare a ordinare la propria Fiat diesel. 

Fiat Tipo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
206
143
95
62
92
VOTO MEDIO
3,5
3.51672
598




Aggiungi un commento
Ritratto di travis87
11 ottobre 2018 - 10:16
2
Concordo in pieno. È una "finta" offerta. Con gli interessi, lo si paga ben più che a prezzo pieno. Specie con le formule leasing a riscatto finale. Le auto Fiat, per me, sono ottime e affidabili... Peccato che ormai, le case, preferiscano fare utili con le finanziarie di proprietà e pubblicità in parte ingannevoli
Ritratto di sergioxxyy
11 ottobre 2018 - 10:26
BRAVISSIMO. SOLO CHE CON DEGLI UTILI MINIMI TI DICONO CHE LA FABBRICA E' IN DIFFICOLTA' BISOGNA RIDURRE/LICENZIARE ECCETERA E POI CON LA FINANZIARIA (CON 4 GATTI) FANNO GLI UTILI PAZZESCHI
Ritratto di Blueyes
11 ottobre 2018 - 10:24
1
Per chi acquista una vettura Diesel, questo è il momento di fare affari. I blocchi sono sempre più frequenti, ma prima che blocchino gli Euro 6 passeranno degli anni e magari questa isteria collettiva passerà di moda. Anzi magari torneranno ad attaccare i benzina come facevano fino a 10 anni fa, dal momento che emettono più CO2 dei Diesel e quindi causano il surriscaldamento globale. Insomma delle due, l'una. Resto dell'opinione che visti i tempi che corrono tanto valga comprarsi l'auto ed il motore che piace senza tanti patemi.
Ritratto di money82
11 ottobre 2018 - 12:28
1
I veri fruitori del diesel potrebbero essere il 20/30% sul totale del parco circolante e invece sono molti di più...emissioni a parte, purtroppo molti si sono fatti infinocchiare con la scusa del risparmio dei 10 cent al rifornimento, sottovalutando il prezzo di acquisto e la manutenzione maggiore, pur magari facendo 20 km al giorno e non pensando che per recuperare la spesa servivano anni e anni (intasamenti del filtro a parte). Senza dimenticare che un diesel da freddo consuma quanto un benzina per chilometri e chilometri. Per me chi deve acquistare una vettura può fare un affare, basta che faccia due conti. I blocchi sono una cosa a parte. Certo se uno abita in città e si deve prendere l' auto nuova e magari tenerla a lungo termine, non acquisterei proprio così ad occhi chiusi.
Ritratto di acterun
11 ottobre 2018 - 10:50
Dopo che il motore diesel è stato massacrato e le stesse Case annunciano di volerlo eliminare dai listini, è ovvio che nessuno compri auto diesel e le debbano svendere.
Ritratto di Luzo
11 ottobre 2018 - 12:54
Ma proprio per niente....in fca stanno eliminando questo motore, hanno bloccato pure la produzione si panda e 500....per il 1.6 e gLI altri non succede nulla, cosa comune agli altri produttori peraltro, che anzi ne presentano di nuovi es il 1.7 renault nuovo
Ritratto di oretaxa
11 ottobre 2018 - 12:37
È un pacco regalo avvelenato! Okkio, sono Euro 6B. GIACENZE DI MAGAZZINO CON VECCHIE OMOLOGAZIONI. Guardate l'informativa della promozione a fondo pagina sul sito Fiat. https://dpromo.fiat.it/Tipo?campaignid=2017_ITA_SEM_FIAT_MODEL_Tipo5Porte&ds_rl=1258976&advertiserid=google&bannerid=kwd&source=sem&gclid=EAIaIQobChMIpcWr_ZX-3QIViYXVCh39xwCoEAAYASAAEgKHP_D_BwE
Ritratto di Illuca
11 ottobre 2018 - 12:51
Ho una tipo 1.6 diesel aziendale e a parte il motore davvero vigoroso, non salvo nulla, interni a pezzi dopo solo 18 mesi e 100000 km, elettronica spesso in tilt, radar che frena quando vuole, sedili lisi,.....proprio una FIAT
Ritratto di Illuca
11 ottobre 2018 - 12:52
Ho una tipo 1.6 diesel aziendale e a parte il motore davvero vigoroso, non salvo nulla, interni a pezzi dopo solo 18 mesi e 100000 km, elettronica spesso in tilt, radar che frena quando vuole, sedili lisi,.....proprio una FIAT
Ritratto di ziobell0
11 ottobre 2018 - 14:55
si vabbè, interni a pezzi, dipende da come uno tratta le cose. Non prenderò mai una fiat ma dire che gli ultimi modelli hanno interni molto peggio delle altre generaliste è falso
Pagine