NEWS

In febbraio, la FCA rilancia la super-rottamazione

08 febbraio 2016

La Fiat Chrisler prosegue con la super offerta rottamazione. Ma anche altri costruttori offrono sconti interessanti: vediamoli assieme.

In febbraio, la FCA rilancia la super-rottamazione
Anche questo mese non sono poche le promozioni allettanti. In particolare, spicca quella del gruppo FCA (Fiat Chrysler Automobiles), che rilancia la campagna rottamazione “senza limiti”: si può demolire qualsiasi mezzo targato (anche una moto) e portare a casa una vettura nuova a prezzi che partono da 7.900 euro per la Fiat Panda. Occorre, anche questo mese, stipulare un finanziamento, di cui la casa ha però ridotto leggermente gli interessi, allineandoli a quelli di mercato (i taeg sono intorno al 7%). Anche altri costruttori propongono offerte interessanti, con sconti che arrivano al 36% per la Citroën (distante, comunque, dai ribassi di FCA, che per la Fiat Punto arrivano al 41%). Ricordiamo che le concessionarie non sono obbligare ad applicare le promozioni ufficiali e che, quando si demolisce una vettura, occorre dimostrarne il possesso da almeno qualche mese (da 3 a 12, a seconda delle regole stabilite da ciascuna casa). 
 
ALFA ROMEO: PREMIA L’USATO SENZA VALORE
 
 
La casa riconosce un bonus di 2.000 euro ai clienti che fanno demolire qualsiasi veicolo provvisto di targa (mezzi agricoli e motocicli compresi) e stipulano un finanziamento. Il risparmio è di 5.250 euro per la MiTo 1.4 Impression (il 35%), e il pagamento è diluito in sei anni con rate mensili di 169 euro (taeg 7,03%); oppure, di 5.850 euro sulla Giulietta 1.4 Turbo Progression (il 27%), anche in questo caso con 72 rate, ma di 264 euro (taeg 6,27%). Inoltre, per un numero limitato di esemplari in pronta consegna, si ricevono in omaggio il navigatore e i sensori di parcheggio posteriori (costano 1.620 euro).
 
 
CITROËN: AUMENTA LO SCONTO E ABBASSA IL TAEG
 
 
La casa offre a chi “rottama” sconti fino al 36% e un finanziamento (obbligatorio) più leggero rispetto a quello proposto il mese scorso. Per la C1 1.2 PureTech Feel a 3 porte il risparmio è di 3.650 euro (il 31%): si anticipano 2.003 euro e se ne versano 149 per 72 mesi (il taeg elevato, pari all’8,49%, abbassa però il vantaggio effettivo a 2.254 euro). Acquistando invece anche i servizi facoltativi Azzurro Classic (polizza furto e incendio con marchiatura dei cristalli) e IdealDrive (estensione di garanzia e manutenzione programmata) si sborsano circa 40 euro al mese (in totale, 2.866 euro); la vettura viene a costare 612 euro più del prezzo di listino, ma si è coperti per tutta la durata del finanziamento (e, per 10 anni, pure dall’assistenza stradale). Più allettante l’offerta per la C3 1.0 PureTech Live Edition, ribassata del 36% (costa 4.850 euro in meno, ma verrà sostituita dal nuovo modello nel novembre del 2016): l’anticipo è di 2.000 euro, le rate di 164 (taeg 8,14%), e i servizi facoltativi incidono sulla rata per circa 43 euro (3.076 in sei anni). Condizioni analoghe per la C3 Picasso 1.4 VTi Live Edition, per la quale il risparmio iniziale è di 6.200 euro (il 36%): si anticipano 3.000 euro, le 72 rate sono di 181 (taeg 7,77%) e i costi per i servizi incidono per circa 43 euro al mese (in totale, 3.128 euro). 
 
 
FIAT: CHI “ROTTAMA” RISPARMIA FINO AL 41% 
 
 
Offre 2.000 euro di bonus ai clienti che fanno demolire qualsiasi mezzo targato, e i vantaggi aumentano stipulando il finanziamento. La Panda 1.2 Easy viene a costare 7.900 euro (3.800 euro in meno, il 33%) con il clima” in omaggio (costa 850 euro e fa salire l’agevolazione al 37%); non c’è anticipo, e le rate si possono spalmare anche su sei anni, versando 136 euro al mese (taeg 7,53%). Condizioni simili per gli altri modelli: la Punto 1.2 Street si può portare a casa per 8.400 euro (ne restano in tasca 5.400, il 39%) e la radio è in omaggio (520 euro, porta il vantaggio al 41%); scegliendo le 72 rate si versano 147 euro al mese (taeg 7,26 %). La 500 1.2 Pop costa 9.900 euro (il ribasso è di 3.700, il 27%), le 72 rate di 168 euro (taeg 6,99%); la 500L 1.4 16V Pop, invece, 13.950 euro (2.350 in meno) e ha 1.820 euro di accessori in omaggio (“clima”, radio digitale Dab, volante in pelle con comandi audio) che fanno salire il vantaggio al 23%; le rate sono di 233 euro (taeg 6,42%).  
 
 
FORD: OFFRE SCONTI E REGALA ACCESSORI 
 
 
Chi acquista un esemplare pronto da targare usufruisce di uno sconto anche senza consegnare l’usato in permuta o per demolirlo. La Ka 1.2 Plus si può portare a casa per 8.500 euro (2.000 in meno) e si ricevono “clima” e radio in omaggio (costano 1.250 euro e portano il vantaggio al 24%). Il finanziamento, non obbligatorio, non prevede anticipo, ma rate di 175 euro per tre anni e 3.878 euro di saldo (taeg 6,38%). La B-Max 1.0 Ecoboost Plus, invece, viene a costare 13.500 euro (il ribasso è di 4.000) e il “clima” è in omaggio (costa 750 euro); con le rate, se ne versano 248 al mese per tre anni e 6.753 di saldo (taeg 5,51%). Per pagare 9.950 euro (2.800 in meno) la Fiesta 1.2 16V a 3 porte, invece, occorre “dare dentro” l’usato in permuta, o demolirne uno immatricolato prima del 2006: si ricevono gli stessi accessori della Ka, per un valore di 1.250 euro (il vantaggio è del 30%). Chi paga a rate versa 181 euro per 36 mesi e una maxirata di 5.180 (taeg 5,98%).
 
 
HYUNDAI: MAXITAGLIO PER L’UTILITARIA 
 
 
La casa coreana propone un maxisconto a chi consegna l’usato in permuta o per demolirlo e paga la i20 1.2 Classic a rate: l’auto viene ribassata a 8.500 euro (5.100 in meno, il 38%) e la formula non prevede anticipo, ma 35 rate di 164 euro e un saldo di 4.624 (taeg 7,79%, nella media di mercato). La i10 1.0 Classic, invece, costa 8.200 euro (2.080 in meno, il 20%): se ne anticipano 2.330, quindi si versano 35 rate di 99 euro e un saldo di 3.804 (taeg 8,69%).
 
 
KIA: PER LA PICANTO, INTERESSI GIÙ
 
 
La casa ribassa il prezzo della Picanto 1.0 CVVT City a 8.750 euro (1.500 in meno, il 15%) se il cliente paga la vettura a rate: si anticipano 2.260 euro, quindi 190 euro per 36 mesi (taeg 4,82, taeg basso). Chi ha un usato da rottamare, invece, può acquistare la Rio 1.2 VVT City a 5 porte per 9.900 euro (si risparmiano 2.700 euro: il 21%). Le rate sono facoltative: si anticipano 4.010 euro, quindi si versano 95 euro per 23 mesi e 4.536 di saldo (taeg 9,35%, alto). 
 
 
LANCIA: DEMOLIRE CONVIENE
 
 
Il marchio del gruppo FCA propone a chi consegna un qualsiasi mezzo targato e stipula un finanziamento un superbonus che permette di acquistare la Ypsilon 1.2 Silver per 8.900 euro (ne restano in tasca 4.300, il 33%); le rate, senza anticipo, possono arrivare a 72, di 152 euro (taeg 7,23%). 
 
 
NISSAN: LUNGHE RATE A TUTTI 
 
 
I clienti che acquistano a rate una Micra 1.2 Comfort pronta da targare pagano la vettura 8.450 euro (3.200 in meno, il 39%): si versano 153 euro al mese per 7 anni, ma il taeg è alto (8,75%) in quanto comprende 899 euro per l’assicurazione sul finanziamento e cinque anni di polizza furto e incendio. Per la Juke 1.5 dCi Visia, invece, si sborsano 12.250 euro (3.800 in meno), ma occorre anche “dare dentro” un’auto immatricolata prima del 2011, in permuta o per demolirla. Si anticipano 5.160 euro, quindi si versano 36 rate di 149 euro e un saldo di 7.811; il taeg è elevato (8,41%), perché nelle rate vengono diluiti 699 euro per l’assicurazione sul finanziamento e tre anni di polizza furto e incendio. 
 


Aggiungi un commento
Ritratto di raffa61
9 febbraio 2016 - 16:35
Con tutto il rispetto per gli incentivi dei vari costruttori, sotto forma di rottamazione,calo il tasso,taglio l'I.V.A, porte aperte ecc, ecc, rimane sempre il problema che in questi tempi restano in pochi a potersi permettere di entrare in concessionario, (bei ricordi per i tempi di attesa di quattro mesi per la 127 e quasi il doppio per la 131/D) non facciamoci illudere dalle immatricolazioni in quanto le stesse contano anche il parco auto destinato al noleggio e le (convenienti) km zero, inoltre le case automobilistiche somigliano sempre di più ad istituti finanziari e nel tempo libero vendono anche automobili, alle persone che sono interessate all'acquisto di una nuova auto mi permetto umilmente di consigliare di fare con calma e bene i conticini in quanto spesso il tutto vi riporta al prezzo di listino con il normale sconto applicato normalmente,un saluto a tutti i lettori.
Ritratto di herm52
14 febbraio 2016 - 09:51
Sinceramente non vedo risparmi... ho preso ad esempio la C3 Picasso 1.4 VTi Live Edition su listino 16000,0 euro; eseguendo le somme (si anticipano 3.000 euro, le 72 rate sono di 181 (taeg 7,77%) e i costi per i servizi incidono per circa 43 euro al mese (in totale, 3.128 euro) si arriva a 19160,0 eruo. Ho sbagliato i conti io oppure dove sono i risparmi?
Ritratto di pingui
19 febbraio 2016 - 10:25
Vi spiego la mia sensazione. I listini sono gonfiati e loro ti fanno sempre e comunque uno sconto che ti riporta il prezzo dell'auto al suo valore reale. Un mese ti promuovono la rottamazione per cui ti scontano di "x euro" con la scusa della rottamazione, il successivo mese ti propongono lo stesso sconto di "x euro" se dai indietro un auto del gruppo avversario, il successivo inventano un'altra scusa per farti lo stesso sconto di "x euro" e cosi via..alla fine il prezzo della auto e' sempre lo stesso, cioe' quello che la casa aveva in mente di guadagnare fin dall'inizio su quell' auto. E se compri il km 0 e' la stessa cosa perche' ti dicono che stai risparmiando "x euro" rispetto al prezzo di listino e tu sei felice mentre invece compri l'auto allo stesso prezzo del nuovo se avessi usufruito di quel famigerato sconto rottamazione o sconto "pinco pallo" del momento. E se compri l'usato e' la stessa cosa perche' ti fanno sempre la proporzione con il prezzo di listino che come detto e' gonfiato fin dalla prima uscita dell'auto. I finanziamenti poi sono un gioco meraviglioso. Per alcune case se fai il finanziamento con loro ti fanno uno sconto ad es di altri mille euro...peccato che quel finanziamento rispetto a farlo con altri te ne costa proprio mille euro in piu'. Oppure ti dicono che devi includere nel finanziamento anche l'assicurazione furto e incendio che come per magia ti costa di piu' rispetto a farla all'esterno.. E i restyling? meraviglioso..cambiano i fari e mettono qualche led con un costo per loro di qualche centesimo e i listini aumentano.. ..meditate gente meditate..
Pagine