NEWS

A confronto 5 berline tutte comfort e praticità

14 dicembre 2016

La partita fra le berline medie si gioca su guida, consumi, comfort e dotazione. Ne abbiamo messe a confronto cinque.

A confronto 5 berline tutte comfort e praticità

TUTTO FARE - Alla mamma promettono eleganza e una capacità di carico adeguata a stivare la spesa più abbondante; al papà offrono comfort, flessibilità d’impiego e ragionevoli costi di esercizio; inoltre, allettano i figli con un look alla moda, prestazioni vivaci e gadget tecnologici. A tutti, offrono tanta sicurezza nella guida. Mai come in questi tempi le berline medie sono in grado di assecondare le esigenze di ciascun componente della famiglia. 

PROMESSA MANTENUTA? - A giudicare dai risultati di questo supertest fra cinque rivali a cinque porte (con motori turbodiesel di 1,5 e 1,6 litri, potenze da 110 a 120 CV e lunghezza compresa fra 425 e 437 cm) sembrerebbe di sì. Si tratta di vetture recenti e versatili, capaci di affrontare brillantemente una gran varietà di percorsi. In questa prova, abbiamo messo a confronto le collaudate Ford Focus 1.5 TDCi, Peugeot 308 1.6 BlueHDi e Toyota Auris 1.6 D-4D con due modelli più recenti: Opel Astra 1.6 CDTI e Renault Mégane 1.5 dCi.

“PESANO” I CAVALLI E LA LEGGEREZZA - Nonostante la superiore potenza di Ford e Peugeot, abbiamo riscontrato valori sorprendentemente vicini fra le cinque rivali. Per quanto riguarda la velocità di punta (quasi sempre superiore ai 190 orari) le differenze sono comprese in poco più di 5 km/h, con l’Astra che, grazie all’aerodinamica efficace, si pone addirittura al secondo posto nonostante i 10 cavalli in meno. Nell’accelerazione da fermo, invece, la potenza ha il suo “peso”: svetta su tutte la (peraltro) più leggera 308, che spunta 10 secondi netti nello 0-100, mentre la piazza d’onore se la giocano Focus, Astra e Auris. In coda la Mégane, che pur ottenendo un tempo migliore del dichiarato è distanziata dalle rivali. La Peugeot “paga” la sua esuberanza con un minor vigore ai regimi più bassi che la fa soffrire in ripresa, dove, invece, primeggiano le fluide Opel e Ford.

LE PIÙ SOBRIE? ASTRA E MÉGANE - Il 1.6 Opel e il 1.5 Renault si contendono il primato nei consumi, dove spuntano percorrenze da utilitaria: superiori ai 17 km/l in autostrada e prossime ai 22 fuori città. Pur essendo in assoluto poco assetate, sono meno efficienti la Focus e la 308. In frenata, la Opel sfodera spazi d’arresto degni di una sportiva (poco più di 35 metri da 100 km/h); ultima la Focus, che sfiora i 38 metri. Nei centri urbani risulta a suo agio la Peugeot 308, con un diametro di svolta paragonabile a quello di alcune citycar, mentre lo sterzo più leggero lo propone l’Astra (che, però, deve fare i conti con la frizione più pesante).

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di supermax63
16 dicembre 2016 - 16:00
Egr.Sig.Vincenzo, ha mai pensato di proporsi come maestrino ai Giapponesi di Toyota che evidentemente non sanno produrre veicoli e propulsori
Ritratto di Vincenzo1973
16 dicembre 2016 - 16:16
Egregio Sig. supermax63, non lo dico io ovvio..non faccio il tester. semplicemente leggo riviste ed in tutte le prove il risultato e' questo. in una di queste prove, l'Auris ibrida in confronto con la Golf TD non ne e' uscita bene. ha vinto la Golf nel consumo medio (citta, statale, autostrada). le aggiungo, i giapponesi hanno abbandonato fondamentalmente il diesel perche e' molto usato solo in Europa per concentrarsi sul altro che invece fa vendere molto di piu in altre aree, vedi Usa che "vanno a benzina". semplice.
Ritratto di supermax63
16 dicembre 2016 - 16:33
Quindi Toyota e Lexus hanno abbandonato il Diesel perché preferiscono la Benzina. Le consiglio vivamente di cambiare letture
Ritratto di Vincenzo1973
16 dicembre 2016 - 16:50
non ho detto che l'hanno abbandonata, ma puntano decisamente su altro. ho scritto: "hanno abbandonato fondamentalmente ". non e' difficile da capire
Ritratto di supermax63
16 dicembre 2016 - 17:01
Le assicuro che chi ha le idee poco chiare sul mondo Toyota e Lexus è Lei e non Io. Ciò detto ha mai riflettuto alla luce delle sue letture come mai il primo costruttore mondiale ha puntato sull'Ibrido? In effetti conosco già la risposta:solo per permettere alla Golf Diesel di percorrere più Km
Ritratto di Vincenzo1973
16 dicembre 2016 - 17:08
vista l'assiduita' con cui risponde a tutti quelli che non omaggiano la sua Toyota ibrida, deduco facilmente che lei sia poco obiettivo e quindi un tifoso. se hanno puntanto sull'ibrido (cosa che ho scritto prima molto chiaramente) e' legittimo, fatti loro, avranno fatti i loro calcoli; ho detto solo che non e' la motorizzazione piu economica. stop. nulla di piu.
Ritratto di supermax63
16 dicembre 2016 - 17:56
Le assurdità sono le Sue affermazioni frutto di dotte letture... Io non sono tifoso di nulla e nessuno, ribadisco il concetto che se il primo costruttore mondiale ha puntato e punta tuttora sulla motorizzazione Ibrida un motivo ci sarà.A meno che riepto Lei non voglia insegnare ai gaiapponesi come si costuriscono veicoli e motori.Se poi Lei preferisce la VW Golf Diesel buon per Lei
Ritratto di Vincenzo1973
16 dicembre 2016 - 18:23
le VW le detesto. hanno deciso di puntare sull'ibrido e le vendite dicono che fanno bene, puntavo l'attenzione sul fatto che non sono le piu convenienti. le letture dotte sono quelle di tutti, normali riviste, perche se dovessi riferirmi alle mie esperienze personali, dovrei dire che solo la mia e' una scelta intelligente perche a metano. ma non lo dico. saluti
Ritratto di Fr4ncesco
14 dicembre 2016 - 15:02
2
Per me la migliore resta la Focus, la più gradevole sia esteticamente che nella guida e con l'allestimento ST Line è molto giovanile e sportiveggiante.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
14 dicembre 2016 - 15:06
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Pagine