NEWS

A confronto 5 berline tutte comfort e praticità

14 dicembre 2016

La partita fra le berline medie si gioca su guida, consumi, comfort e dotazione. Ne abbiamo messe a confronto cinque.

A confronto 5 berline tutte comfort e praticità

TUTTO FARE - Alla mamma promettono eleganza e una capacità di carico adeguata a stivare la spesa più abbondante; al papà offrono comfort, flessibilità d’impiego e ragionevoli costi di esercizio; inoltre, allettano i figli con un look alla moda, prestazioni vivaci e gadget tecnologici. A tutti, offrono tanta sicurezza nella guida. Mai come in questi tempi le berline medie sono in grado di assecondare le esigenze di ciascun componente della famiglia. 

PROMESSA MANTENUTA? - A giudicare dai risultati di questo supertest fra cinque rivali a cinque porte (con motori turbodiesel di 1,5 e 1,6 litri, potenze da 110 a 120 CV e lunghezza compresa fra 425 e 437 cm) sembrerebbe di sì. Si tratta di vetture recenti e versatili, capaci di affrontare brillantemente una gran varietà di percorsi. In questa prova, abbiamo messo a confronto le collaudate Ford Focus 1.5 TDCi, Peugeot 308 1.6 BlueHDi e Toyota Auris 1.6 D-4D con due modelli più recenti: Opel Astra 1.6 CDTI e Renault Mégane 1.5 dCi.

“PESANO” I CAVALLI E LA LEGGEREZZA - Nonostante la superiore potenza di Ford e Peugeot, abbiamo riscontrato valori sorprendentemente vicini fra le cinque rivali. Per quanto riguarda la velocità di punta (quasi sempre superiore ai 190 orari) le differenze sono comprese in poco più di 5 km/h, con l’Astra che, grazie all’aerodinamica efficace, si pone addirittura al secondo posto nonostante i 10 cavalli in meno. Nell’accelerazione da fermo, invece, la potenza ha il suo “peso”: svetta su tutte la (peraltro) più leggera 308, che spunta 10 secondi netti nello 0-100, mentre la piazza d’onore se la giocano Focus, Astra e Auris. In coda la Mégane, che pur ottenendo un tempo migliore del dichiarato è distanziata dalle rivali. La Peugeot “paga” la sua esuberanza con un minor vigore ai regimi più bassi che la fa soffrire in ripresa, dove, invece, primeggiano le fluide Opel e Ford.

LE PIÙ SOBRIE? ASTRA E MÉGANE - Il 1.6 Opel e il 1.5 Renault si contendono il primato nei consumi, dove spuntano percorrenze da utilitaria: superiori ai 17 km/l in autostrada e prossime ai 22 fuori città. Pur essendo in assoluto poco assetate, sono meno efficienti la Focus e la 308. In frenata, la Opel sfodera spazi d’arresto degni di una sportiva (poco più di 35 metri da 100 km/h); ultima la Focus, che sfiora i 38 metri. Nei centri urbani risulta a suo agio la Peugeot 308, con un diametro di svolta paragonabile a quello di alcune citycar, mentre lo sterzo più leggero lo propone l’Astra (che, però, deve fare i conti con la frizione più pesante).

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di marian123
15 dicembre 2016 - 22:37
Certa gente si fa abbagliare da 2 accessori offerti in più dimenticando che la qualità costruttiva è quella di una fiat. Non che la classe A sia rifinita benissimo ma comunque tra le 2 c'è una bella differenza.
Ritratto di Fr4ncesco
15 dicembre 2016 - 23:05
2
E quella della Classe A di una Renault? Direi che certa gente si fa abbagliare dal rivestimento interno del cassetto anteriore e non nota ad esempio che la Giulietta tra le due è quella con la bocchetta del clima anche dietro o nello stesso cassetto. Particolari che sommati la rendono di fatto più lussosa di una Classe A.
Ritratto di marian123
16 dicembre 2016 - 00:20
Le bocchette dietro le ha anche la seat leon ed è un'auto tutt'altro che lussuosa. Oltretutto la giulietta avrà quei particolari ma molti rivestimenti come materiali non si discostano di molto da quelli di una punto il che è tutto dire. Per non parlare di certi assemblaggi con tolleranze da citycar...
Ritratto di Fr4ncesco
16 dicembre 2016 - 01:01
2
Ritengo più lussuoso il fatto che l'aria arrivi bene anche ai posti dietro o che la bottiglia resti fresca che qualche plastica, perchè il resto è solo specchio per le allodole
Ritratto di marian123
16 dicembre 2016 - 10:58
Grandioso francesco, mi raccomando anche un bel impianto audio per coprire i rumori che escono dopo poche decine di migliaia di km.
Ritratto di Fr4ncesco
16 dicembre 2016 - 14:45
2
E un bel software a coprire il catrame che esce dagli scarichi.
Ritratto di supermax63
16 dicembre 2016 - 01:04
xFr4ncesco:In effetti la stragrande maggioranza delle Classe A e GLA circolanti montano il 1.5 dci della Renault. Quindi si tratta di Captur o Kadjar abbigliate con un bellissimo vestito esterno ed interno
Ritratto di Fr4ncesco
16 dicembre 2016 - 01:09
2
Infatti.
Ritratto di marian123
16 dicembre 2016 - 10:56
E qui si capiscono i vostri limiti. La differenza sta nel fatto che la classe A di renault ha solo il motore (pure modificato) mentre la giulietta viene progettata e assemblata negli uffici e stabilimenti fiat con meccanica, elettronica, materiali scelti da fiat.
Ritratto di Fr4ncesco
16 dicembre 2016 - 11:21
2
No, qua si capisce il tuo. La Giulietta viene fatta a Cassino assieme alla Giulia e allo Stelvio in uno stabilimento FCA dedicato all'Alfa ed è stata sviluppata dal reparto Alfa su un pianale inedito e monta anche motori Alfa come il 1750. Secondo il tuo ragionamento è comunque meno Fiat un'Alfa che un'Audi Volkswagen, Seat e Skoda, che hanno stessi pianali, stessi motori, stessi materiali, stessa elettronica (queste ultime usate chissà da quanti altri gruppi, o credi che abbiano fornitori esclusivi?). La Giulietta resta un prodotto migliore della Classe A, se hai il numero di AlVolante di questo mese ti consiglio di confrontare le due schede tecniche.
Pagine