NEWS

PSA: nel 2023 la piattaforma dedicata alle elettriche

Pubblicato 29 luglio 2020

Le future elettriche medio-grandi del gruppo PSA verranno sviluppate sulla piattaforma eVMP, evoluzione dell’attuale EMP2.

PSA: nel 2023 la piattaforma dedicata alle elettriche

ARRIVA NEL 2023 - Carlos Tavares, ceo del Groupe PSA, secondo costruttore europeo in termini di consegne, in occasione della pubblicazione dei risultati finanziari del primo trimestre 2020 (qui per saperne di più), ha svelato alcuni dettagli del cambio di strategia per i veicoli elettrici. La novità si chiama eVMP, acronimo di piattaforma modulare per veicoli elettrici, il cui debutto è previsto nel 2023 in occasione della commercializzazione della terza generazione della suv Peugeot 3008.

VERSATILE - L’impiego della piattaforma eVMP, essendo specifica per le auto elettriche (attualmente per le vetture a batteria viene impiegata la e-CMP), consentirà l’installazione di batterie da 60 a 100 kWh, con autonomia fino a 650 km, motori singoli o doppi (per una potenza complessiva di 340 CV), oltre ad avere maggiore spazio all’interno del veicolo. 

EVOLUZIONE RAGIONATA - La eVMP è una sostanziale evoluzione della EMP2, attualmente utilizzata per i modelli ibridi del gruppo come la Peugeot 3008. Tuttavia, a differenza di quest’ultima, è stata progettata in modo specifico per le auto a batteria di dimensioni medio-grandi (segmento C e D), ma, alla bisogna, potrà essere impiegata anche per le ibride. 

ANCHE PER LA FCA - L’introduzione della nuova piattaforma, che verrà utilizzata le vetture della FCA dopo la fusione con la PSA, consentirà di ottenere una riduzione dei costi. Nel 2025 arriverà inoltre una evoluzione dell’attuale e-CMP che Tavares ha chiamato "totally smart e-CMP ", la quale verrà impiegata per le evoluzioni delle elettriche attualmente a listino (Opel Corsa, 208, 3008 e DS E-tense)





Aggiungi un commento
Ritratto di Badboyberna
30 luglio 2020 - 07:55
Sembra molto simile alla piattaforma skateboard della Rivian (che dovrebbe aver fornito Ford per la Explorer ibrida e Mustang elettrica)
Ritratto di Biondi stefano
30 luglio 2020 - 17:08
Stento a credere che la Fiat o Fca, insomma loro, non siano e non hanno la capacità e le sinergie di sviluppare qualcosa di meglio della 500e. Sembra che negli ultimi 20anni non hanno fatto né ricerca né investimenti. Ma rimasti a vivacchiare con aiuti di stato e mercato interno. Insomma,sono deluso da questa gestione.
Pagine