NEWS

Dalla Qoros il motore senza albero a camme

28 aprile 2016

La Qoros ha applicato una tecnologia della svedese FreeValve, che ha sviluppato un motore senza albero a camme.

Dalla Qoros il motore senza albero a camme
RIVOLUZIONE IN VISTA? - La cinese Qoros sta lavorando ad un motore di nuova generazione, ideato dalla FreeValve, capace di funzionare anche senza il classico albero a camme. Un motore di questo tipo assume la denominazione QamFree e fornisce benefici molto consistenti, tanto da portare l’azienda a considerarlo una vera rivoluzione nell’ambito dei tradizionali motori a scoppio: la Qoros parla di un sensibile incremento delle prestazioni e della contestuale riduzione di consumi ed emissioni inquinanti, risultati ottenuti a fronte di un calo delle dimensioni fisiche del motore stesso. Al momento non è chiaro se e quando il QamFree verrà messo in produzione. 
 
COMBUSTIONE OTTIMALE - I motori oggi in commercio sono tutti dotati di un albero a camme, azionato dall’albero motore e studiato per comandare l’apertura o la chiusura delle valvole: in questo modo è possibile gestire con precisione il flusso di carburante immesso o espulso dalle camere di combustione, determinando così un aumento dei valori di potenza e coppia motrice. Il motore QamFree rinuncia all’albero e lo sostituisce con un attuatore idraulico, denominato Pneumatic-Hydraulic-Electric-Actuator (QHEA), grazie al quale l’apertura o la chiusura di una valvola avviene in maniera indipendente da tutte le altre. La Qoros ritiene che un sistema di questo tipo garantisca una combustione ottimale del carburante in qualsiasi situazione d’utilizzo.
 
SOLUZIONE IN DIVENIRE - La Qoros parla di una riduzione dei consumi nella misura del 15% e ritiene che un motore QamFree sia più reattivo e prestazionale di uno classico, in quanto privo dei tradizionali corpi sfarfallati per la regolazione del flusso d'aria da immettere nel motore: diminuisce così il tempo di risposta alla pressione dell’acceleratore e migliora la brillantezza in fase di guida. Il sistema QamFree occupa meno spazio di un albero a camme, quindi sarà possibile ridisegnare il cofano anteriore in maniera da renderlo più aerodinamico. Il motore senza albero a camme è stato presentato dalla società svedese FreeValve (legata alla Koenigsegg) e muove già una Saab 9-5 di prova, ma ad ora non ci sono indicazioni precise sull’arrivo in commercio. La Qoros ne ha dato un’anticipazione durante il Salone dell’automobile di Pechino e si candida ad essere fra le prime a montarlo non appena raggiungerà la forma definitiva.
 
 
NEL FUTURO C'È ANCHE L’ELETTRICO - Nella stessa occasione la Qoros ha mostrato il prototipo 3 Q•LECTRIQ (seconda da sinistra nella foto), a zero emissioni, realizzato a partire dalla berlina Qoros 3 e atteso in pre-produzione entro la fine del 2016. La casa dichiara un’autonomia massima di 350 chilometri ed un tempo di 1 ora per raggiungere l’80% di carica, oltre a prestazioni di buon livello: l’accelerazione 0-100 km/h viene completata in 7,9 secondi, mentre la velocità massima si attesta a 162 km/h. La Qoros 3 Q•LECTRIQ sarà in produzione da inizio 2017 e segue di alcuni mesi il prototipo Qoros 5 SUV Q•LECTRIQ (a sinistra nella foto qui sopra), elettrico anch’esso, il cui arrivo sul mercato non è stato ancora confermato. Le due vetture non saranno disponibili in Europa, dopo il ripensamento annunciato nel giugno scorso.
Qoros 3 Hatch
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
10
18
12
10
15
VOTO MEDIO
3,0
2.96923
65
Aggiungi un commento
Ritratto di anarchico2
29 aprile 2016 - 10:52
Ops: chiama.
Ritratto di AyrtonTheMagic
29 aprile 2016 - 12:04
2
ahahah volevo farlo notare anch'io. W la sfarfalla
Ritratto di biggig
29 aprile 2016 - 11:19
A me sembra un upgrade del Fiat Multiair. Se non erro, il Multiair, motore pluripremiato in tutto il mondo, ha eliminato l'albero a camme nella fase di aspirazione. Viene azionato comunque da una camma, ma solo per mantenere il coordinamento con le valvole di espulsione che ancora sono regolate dalle camme. Evidentemente non si sono fidati, in fase di produzione, ti togliere completamente le camme, ma potrebbe essere fatto agevolmente. Su Wiki è indicato come sistema per i motori camless. Insomma: nulla di nuovo. Forse la Fiat, che a livello di powertrain è sempre stata all'avanguardia, dovrebbe gestire un po' meglio la diffusione delle cose buone che fa.
Ritratto di Vrooooom
29 aprile 2016 - 11:52
il multiair può essere classificato come monoalbero , al massimo, e comunque il tutto avviene per via meccanica
Ritratto di Claus90
29 aprile 2016 - 12:06
Questa motosega lascia il tempo che trova.
Ritratto di AyrtonTheMagic
29 aprile 2016 - 12:16
2
Nell'articolo non descrivono quello che secondo me è uno dei motivi principali che ha portato a generare questa idea e cioè i trascinamenti e le perdite di efficienza che si generano con una distribuzione azionata da elementi meccanici, cinghia o catena che essa sia, lo stesso albero vincolato da supporti e la forza delle molle in contrasto all'azione dell'apertura. Se la produzione ha costi ragionevoli, questa è una svolta veramente interessante!
Ritratto di manuel1975
29 aprile 2016 - 16:59
SI PARLAVA DI QUESTO SISTEMA GIA NEL 2005 DOVE SI DICEVA CHE AL POSTO DEGLI ALBERI A CAMME ARRIVERANNO NUOVI DISPOSITIVI A CONTROLLO ELETTRO IDRAULICO CHE ASSICURANO MOVIMENTI PIU PRECISI. IN UN SECONDO MOMENTO FARANNO LA COMPARSA QUELLI ELETTROMAGNETICI CHE RIDUCONO GLI INGOMBRI DEL VANO MOTORE. DESCRITTA DALLA STURMAN.
Ritratto di mirko.10
29 aprile 2016 - 22:00
2
È da anni che si parla di quoros...mai viste! E dopo sto' motore? Le quoros che volano.
Ritratto di mirko.10
29 aprile 2016 - 22:00
2
È da anni che si parla di quoros...mai viste! E dopo sto' motore? Le quoros che volano.
Ritratto di lucios
30 aprile 2016 - 10:29
4
Beh. L'affidabilità di quegli attuatori deve essere totale.
Pagine